giovedì 20 luglio 2017

UNA NOTTE SENZA TE, K.A.LINDE. Recensione.


TITOLO: Una notte senza te

AUTORE: K. A. Linde

SERIE: Amore in prima pagina #3

EDITORE: Newton Compton 


PAGINE: 352


PUBBLICAZIONE: 19 maggio 2017


GENERE: Contemporary romance


PREZZO: € 4,99 ebook

Il membro del congresso Brady Maxwell è candidato per essere rieletto, e la giornalista Liz Dougherty sta per laurearsi e iniziare una promettente carriera. Il futuro della ambiziosa coppia sembra più luminoso che mai. Entrambi hanno una grande passione per il loro lavoro... e l'uno per l'altra. Ma quando Brady tiene una conferenza stampa per presentare ufficialmente Liz al mondo come la sua ragazza, i giornalisti, assetati di scandali, iniziano a prenderla di mira. Ora ogni sua mossa viene scrutata sotto maliziosi riflettori, e le sembra che la sua vita stia cadendo a pezzi.

Sulla strada per la rielezione, l'appassionato legame tra i due viene messo alla prova giorno dopo giorno. Minacciati dal sensazionalismo spudorato dei media e dalle calunnie di ex gelosi, Brady e Liz ora devono imparare a fidarsi l'uno dell'altra malgrado ciò che leggono sui giornali.

Liz e Brady fanno i fuochi d'artificio durante la campagna elettorale, ma il loro amore riuscirà anche stavolta a trascendere la politica?




Finalmente, dopo tanta sofferenza Liz e Brady sono pronti per iniziare un cammino insieme, lui verso la rielezione al senato e Liz verso un brillante futuro giornalistico. Il mondo però, non è pronto ad accettare la bellezza del loro amore. Delle notizie circa una sordida tresca tra il senatore e la giovane studentessa sono state diffuse e a nulla serve la conferenza in cui di Brady annuncia ufficialmente il suo rapporto con Liz, tutti sembrano impazziti, i giornali si affannano a cercare dettagli torbidi e l'opinione pubblica è tutta schierata contro Liz, la rovina-famiglie, colei che ha ammaliato il senatore, la cacciatrice di dote. 
Sarà una dura prova da superare per la coppia perchè i giudizi taglienti dell'opinine pubblica avranno pesanti ripercussioni soprattutto sulla carriera di Liz, che vede piano piano sfumare tutti i suoi piani lavorativi. I prestigiosi giornali che le avevano proposto un lavoro dopo la laurea iniziano a fare marcia indietro e anche la sua carriera universitaria comincia a risentirne. L'unica cosa che non la fa crollare in questo difficile momento è la determinazione che scorge negli occhi del suo uomo che neppure per un minuto si è mai pentito di averla scelta.


«Sai, sei molto diverso dalla persona che pensavo tu fossi quando ci siamo incontrati la prima volta. Sono così felice di aver conosciuto l’uomo sotto la maschera».«E io sono felice di aver finalmente trovato una donna con cui valga la pena condividere tutto», sussurrò lui.



E poi come dimenticare l'addetta stampa del senatore Maxwell, quell'arpia di Heather che ha tentato sin dall'inizio di ostacolare la loro relazione. Il gran polverone che hanno alzato i media non fa che confermare quello che lei ha sempre rimproverato a Brady: quella ragazza sarebbe stata la fine della sua carriera politica. 
Tra gelosie, ritorsioni, processi mediatici e innumerevoli difficoltà la coppia Brady-Liz dovrà imparare a tirare fuori il meglio dalle situazioni più brutte, soprattutto dovranno imparare a fidarsi l'uno dell'altro e del loro amore, per arrivare alla conclusione che forse non tutto il male viene per nuocere e da una situazione inaspettata e non voluta può venire fuori nuova linfa vitale. 
«Noi due siamo perfetti», rispose Liz. «Anche se tutti quei giornalisti stanno cercando di dimostrare il contrario».
«Ci sarà sempre qualcuno che tenterà di dimostrare qualcosa».

Questo terzo capitolo della serie ritengo che sia il giusto epilogo di una storia tormentata che è passata attraverso tanti, troppi, periodi difficili. Liz è sempre Liz, testarda, caparbia, intraprendente e innamorata di Brady, però spesso si scorge una scintilla di fragilità e di insicurezza che era meno presente nei capitoli precedenti. In fondo ho capito perchè ha messo costantemente in dubbio la bontà della sua decisione di essere la donna di Brady, perchè quella che sta rischiando di più è proprio lei, però giusto un pizzico l'ho odiata; come si fa ad vere dei dubbi su Brady?



Certo per i due precedenti capitoli della serie è stato scostante, arrogante, pieno di sè e poco avvezzo al compromesso, ma in Una notte senza te è un uomo nuovo, che brilla della consapevolezza dei sentimenti che prova. Romantico, attento, protettivo, Brady è il classico principe che ogni donzella sogna, e non solo per il carico di testosterone che emana. 
Per chiudere in bellezza la lettura di una serie che ci ha rapito il cuore, Una notte senza te è da non perdere; è meno intenso degli altri volumi ma estremamente più romantico.







#1 Non dirlo a nessuno (recensione)
#2 Il mio ricordo più bello (recensione)
#3 Una notte senza te

#4 Tutto quello di cui ho bisogno (25 luglio)




Nessun commento:

Posta un commento