mercoledì 5 luglio 2017

LA RINASCITA DEL MARINE, SILVIA CARBONE & MICHELA MARRUCCI. Recensione.


TITOLO: La rinascita del marine

AUTORE: Silvia Carbone-Michela Marrucci

SERIE: Destini intrecciati #4

EDITORE: Rizzoli - Youfeel reloaded mood romantico

PUBBLICAZIONE: 30 giugno 2017 

GENERE: Contemporary romance

COSTO: € 2,99 ebook

Una cicatrice profonda sulla guancia è il ricordo muto che i rapitori colombiani hanno lasciato sul corpo di Bree. Nel suo cuore alberga ancora la paura, ma la tenacia non le manca. Ora che è di nuovo in pericolo ha una certezza in più. Sa che potrà contare - ancora una volta - su Afsling. O meglio su Travis O'Connely. Sopravvissuto a un tragico incidente, il misterioso marine, ha ormai una sola missione: proteggere Breanna e mantenere il proprio cuore e la propria anima nera al riparo dai ricordi di un passato che ancora lo tormenta. Ma l'amore è più forte di tutto. E chi ama protegge. E proteggere è la più bella voce del verbo amare. Per la serie Destini Intrecciati un capitolo conclusivo all'altezza degli episodi precedenti, ricco di emozioni e di erotismo. Mood: Erotico - YouFeel RELOADED dà nuova vita ai migliori romanzi del self publishing italiano. Un universo di storie digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d'animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

Cari Angeli, con un pò di malinconia siamo arrivati alla conclusione di un percorso. Seguo la serie dei Destini Intrecciati sin da quando il primo libro ha visto la luce in versione self-publishing, e per la prima volta leggevo Silvia Carbone e Michela Marrucci, rimanendo piacevolmente sorpresa dal loro stile accattivante e dal fascino della storia.
La rinascita del marine è il punto di arrivo, ma anche il punto di partenza per un futuro che sono sicura sarà tutto in ascesa per le due autrici. Il cerchio si chiude con la storia di Afsling (il cui significato è racchiuso nel mito celtico del cambiamento) e Breanna, sorella di Ash e Colin, protagonisti dei precedenti libri.
Ma chi è in realtà Afsling? Beh, ricordate come si apriva Un marine per sempre, primo libro della serie? Con una tragica morte, quella di Travis, il fidanzato di Josephine. 
In realtà Travis non è morto nell'incidente che ha visto esplodere il suo convoglio in Afganistan, ma è rimasto vivo, vittima dei mediorientali, torturato e ridotto in coma. Quando riemerge dalle ombre, non ricorda più nulla del suo passato o di quello che ha subito, ma il tempo di ritrovare qualche sprazzo di lucidità e scopre che le persone che amava sono andate avanti senza di lui e Joe, la sua Joe, è adesso la donna di suo fratello Cal. Senza passato e senza futuro il vecchio Travis sparisce per far posto a Afsling, un marine la cui identità è sconosciuta a molti.


In questo ultimo capitolo della serie  Afslig, che già aveva fatto la sua comparsa, lasciando nel panico tutti coloro che lo credevano morto, ha una missione importante, proteggere Breanna dagli uomini che l'hanno rapita in Colombia e che minacciano di nuovo la sua vita. Portarla lontana, in un luogo che nessuno conosce, fino al giorno del processo in cui Bree dovrà fare da testimone è l'obiettivo prioritario, ma il cuore gioca secondo regole tutte sue e Afsling dovrà affrontare una doppia difficoltà: tenere lontano il nemico e l'attrazione che si è scatenata tra lui e Breanna.

«Bree, che cosa vuoi da me?»
Lei fece un sorriso triste. «Vorrei che mi guardassi come hai guardato lei, il quattro luglio.»

Devo dire che la storia di Travis/Afsling mi è piaciuta parecchio. L'animo tormentato e oscuro del marines rappresenta un cambiamento netto rispetto alla figura che viene disegnata da Joe nel corso degli altri libri. Travis adesso è un uomo duro, senza nessun legame, con una forte e impenetrabile corazza. Avvicinarsi a lui è difficile, quasi impossibile e Breanna metterà a dura prova la sua volontà di rimanere un'entità isolata dal resto del mondo. Dopo aver visto l'inferno è sicuro di non essere più in grado di provare emozioni, di essere degno dell'amore di una donna, soprattutto di un'essere delicato come Breanna. La bionda però, non è proprio quel fiore delicato che tutti pensano. Determinata e piena di grinta, non ha mai lasciato che il nome della sua famiglia e la sua posizione sociale condizionassero la sua vita. Ha fatto delle scelte, è andata contro il volere di suo padre, è diventa una fotoreporter, anche se questo le ha lasciato delle ferite dentro e fuori.


Breanna, dopo il rapimento si sente diversa. La profonda ferita che deturpa il suo viso, le ricorda costantemente quello che ha vissuto ed è paralizzata dalla paura. In Travis vede un'ancora di salvezza, non a causa di un insensato sentimento proiettivo perchè lui le ha salvato la vita, ma perchè quando guarda quegli occhi pieni di tormento è sicura che lui è in grado di comprendere i demoni che le si agitano dentro.

Travis/Afsling era un enigma. Non lasciava trasparire nessun tipo di emozione, era bravo in questo, ma quando aveva guardato nei suoi occhi, era sicura di avervi letto tormento, rimorso e rimpianto. Una cosa che avevano in comune.
Nessuno di loro due era la persona che era stata un tempo.

Insieme fanno faville e un'attrazione così potente non può essere ignorata a lungo. Per i due non sarà facile venire a patti con i sentimenti che provano l'uno per l'altro, soprattutto perchè sono due personaggi testardi e che non la mandano a dire.
Un epilogo che tira tutte le fila di una trama iniziata con una perdita e che si concluderà con una rinascita. Mi ha fatto molto piacere rincontrare nuovamente tutti i personaggi e sentirmi parte di una banda. Un finale direi perfetto.
Lo stile è quello inconfondibile e acuto di Michela e Silvia, due autrici che si fondono alla perfezione. Eros, tormento, sentimenti e sprezzo del pericolo, sono gli ingredienti per questa storia che può scaldare i vostri assolati pomeriggi estivi.
E adesso? Cosa ci riserveranno Michela e Silvia? 









Nessun commento:

Posta un commento