mercoledì 19 luglio 2017

DIMMI CHE SARÀ PER SEMPRE, KRISTEN ASHLEY. Review party.



TITOLO: Dimmi che sarà per sempre

AUTORE: Kristen Ashley

SERIE: Rock Chick Series #1

EDITORE: Newton Compton

PAGINE: 384

PUBBLICAZIONE: 19 luglio 2017

GENERE: Erotic romance

PREZZO: € 5,99 ebook

Dall'autrice del bestseller Non dirmi di no, ai vertici delle classifiche per un anno
Rock Chick Series
Indy Savage, figlia di un poliziotto e proprietaria di un negozio di libri usati, è una vera rockettara. Fin da quando aveva cinque anni, è innamorata di Lee Nightingale, che adesso ha abbandonato la sua fama di cattivo ragazzo per dedicarsi alla Nightingale Investigazioni come detective privato. Indy ce l'ha messa tutta per catturare l'attenzione di Lee, ma nonostante i suoi piani ingegnosi e sempre più elaborati, lui non ha mai dimostrato il minimo interesse, così, con il passare del tempo, Indy si è arresa e ha cominciato a evitarlo. Quando però Rosie, una dipendente di Indy, perde una borsa piena di diamanti e si ritrova in una spirale inquietante di rapimenti, macchine che esplodono e persino ritrovamenti di cadaveri, Lee torna prepotentemente nella vita di Indy. Ma questa volta la ragazza è determinata a impedire che il cuore si metta in mezzo. Il suo obiettivo è risolvere il mistero dei diamanti prima di Lee. Il detective, invece, cerca disperatamente di proteggerla e, allo stesso tempo, di riconquistare il suo amore.
«Un pizzico di mistero non guasta in questo romanzo avvincente che ci offre amore e suspense. Kristen Ashley affascina.»




Ultimamente care ragazze, devo dire che sto leggendo un libro più bello dell'altro, ognuno con dei personaggi ben definiti e carismatici, che rendono la lettura scorrevole ed interessante.
Dimmi che sarà per sempre è stata un'altra piacevole lettura, ma rispetto alla precedente serie della stessa autrice, devo ammettere di averla trovata un pò lenta. 
Ma analizziamo la storia e poi vi do le mie motivazioni.
India Savage è una ragazza eccentrica. Ha trent'anni, eppure vive la vita ancora come una ragazzina di quindici. Ha una bar/libreria ereditata dalla nonna, veste sempre come un ragazzaccio (magliette con enormi scritte di cantanti rock, stivali da cowboy...) e non ha alcun limite.

Tutto quello che le passa per la testa lei lo fa, nel bene e nel male. Non si sofferma mai a pensare ai rischi che corre, e insieme alla sua inseparabile amica d'infanzia Abby, scherzano e si divertono come quando erano bambine.
É innamorata da tutta la vita di uno dei fratelli di Abby, Lee Nightingale, ( Hank è l'altro fratello) e non si è mai astenuta, in nessun modo, dal non farglielo capire, gettandosi ripetutamente tra le sue braccia e cercando di mettersi insieme a lui.
Quando però, dieci anni prima, Lee le dice chiaramente che per lui non è altro che una sorella, e dopo la cocente delusione, decide di evitarlo e smetterla di umiliarsi ancora.
Peccato che la cosa sia quasi impossibile da fare perchè la sua famiglia e quella di Abby vivono in simbiosi da sempre.
Da quando la madre di Indy è morta, quando aveva cinque anni, quella di Abby (che era anche la migliore amica di sua madre) l'ha amata e sostenuta in ogni sua fase di crescita, e nessuno fa un passo senza che gli altri.
Riunioni di famiglia, feste comandate, grigliate domenicali, ogni occasione è buona per stare tutti insieme, e Indy è condannata a vedere il suo grande amore continuare ad ignorarla, ma questo non significa che non abbia comunque trovato il modo di tenerlo lontano.

Al liceo, Hank aveva un buon carattere, era un cavaliere e aveva una ragazza fissa.
Non è cambiato molto ( a parte il fatto che non ha più la ragazza).
Liam "Lee" Nightingale riesce a far partire qualsiasi macchina, ha sia la Mustang che la motocicletta, ha iniziato a fumare a tredici anni, si dice che riesca a mettere incinta una ragazza solo con lo sguardo, e anche lui è stato Mister Sorriso. E' alto quasi un metro e novanta, e sembra che i jeans consumati siano stati creati apposta per lui. Anche Lee ha i capelli scuri, folti, ondulati, e occhi color cioccolato bordati di lunghe ciglia. Anche Lee ha un buon carattere, ma in un altro senso. Senza alcuno sforzo (basta che pieghi un dito, lanci uno sguardo o, nel caso di ragazze difficili, sfoderi il suo famoso Sorriso), Lee inchioda e seduce qualunque essere vivente di sesso femminile che abbia i capelli lunghi, le tette grandi e un bel culo.
Ogni femmina, cioè, tranne me, non importa quanto io ci abbia provato, e, lasciatemelo dire ci ho provato davvero tanto.

Liam "Lee" Nightingale non è propriamente un ragazzo tranquillo. La sua reputazione non è mai stata delle migliori. Era uno che amava le risse e che collezionava i fiocchetti delle mutandine delle sue conquiste, il classico bad boy, insomma. Una volta finita la scuola, la sua vita è cambiata ulteriormente, quando entra a far parte dei i corpi speciali.
Il fratello maggiore e il padre di Indy sono entrambi poliziotti ligi al proprio dovere, mentre Lee è la classica testa calda che non ama essere comandato, ed è per questo che ha scelto una strada molto più impervia e pericolosa: diventare un detective privato ed un cacciatore di teste. Tutti sanno cosa fa, ma nessuno sa dove, come, e quando.
Nessuno conosce il suo quartien generale e l'aspetto di Lee è davvero ingombrante e minaccioso. Un armadio di muscoli scolpiti, sguardo d'acciaio e solo a sentire il suo nome la gente trema. 
Da un uomo del genere cosa vi aspettereste?
Io mi aspettavo FUOCOOO..., PASSIONEEE... 
Beh, quando Indy si trova involontariamente invischiata in alcune sparatorie, rapimenti e scazzottale, grazie ad un suo dipendente, Lee decide che è venuto il momento di reclamarla come sua, perchè quello che Indy non ha mai saputo è che Lee aspetta da tutta la vita il momento giusto per avere quella donna nella sua vita, e se quel giorno fosse mai arrivato, sarebbe stato per sempre. 


Lee diventerà la sua ombra, la sua guardia del corpo, e farà tutto ciò che è in suo potere per proteggerla. Inoltre, entrerà nella vita di Indy a gamba tesa, con prepotenza e nel giro di una settimana diventerà il suo uomo.

"Tu mi ami".
L'ho fissato e ho mentito spudoratamente tra i denti (ben felice di essere ancora in grado di farlo).
"Io non ti amo".
Mi ha stretta ancora di più a sè.
"Bugiarda", ha sussurrato. "Mi ami da quando quando ti ho preso per mano al funerale di tua mamma, avevi cinque anni".
È stato in quel momento che mi è esplosa la testa.


Vi giuro che le premesse sono tutte ottime, ma da quest'uomo  io mi aspettavo di più, volevo di più! Lee è un uomo sicuramente "cazzuto" e caparbio e Indy una donna davvero, davvero, davvero indisponente ma di una ingenuità devastante e a trent'anni non è concepibile.
La trama è piacevole e i dialoghi molto ironici e divertenti, ma a parer mio manca il mordente, la scintilla della passione che abbiamo conosciuto in precedenza con questa autrice. Le scene erotiche le ho trovate un pò affrettate e a volte fugaci.
Certi personaggi richiedono davvero un livello di testosterone che sostenga la caratterizzazione, non basta fare pipì vicino alla porta della propria donna per marcare il territorio. Manca qualcosa... 
P.s. ma sta copertina che c'azzecca con il libro? Perchè, sapete, Lee non suona la chitarra e non canta,  quindi boh!
Concludo dicendovi che nonostante la mia apparente vena polemica, sicuramente è una lettura dinamica e scorrevole. 
Se non sapete che libro portarvi in vacanza o sotto l'ombrellone, questo potrebbe essere quello giusto, aspettando il prossimo libro della serie.








Nessun commento:

Posta un commento