giovedì 27 luglio 2017

CHANGED, JULIA B. WILLIAMS. Recensione in anteprima.


TITOLO: Changed

AUTORE: Julia B. Williams

EDITORE: Self-Publishing

PUBBLICAZIONE: 28 luglio 2017

GENERE: Contemporary romance

PAGINE: 

PREZZO: € 1,99 ebook



«Fai la tua mossa, ma falla in fretta. Le regole sono cambiate, io le ho appena cambiate. Te lo chiederò un'ultima volta, non sprecare quest’occasione: che cosa vuoi da me, Daniel?»



La vita per Daniel Thompson, leader e batterista dei Cerebro, è il palcoscenico sul quale si esibisce. Suonare gli riesce naturale, le donne si gettano ai suoi piedi e vive seguendo un'unica regola: il domani non esiste. Il presente, ecco che cosa conta davvero. 

Quando Leda Seaworth posa il suo sguardo glaciale sulla rockstar, il predatore che è in lui si risveglia e decide di darle la caccia. 

Nessuna donna l'ha mai messo da parte. 
Nessuna donna è mai riuscita a tenergli testa. 
Nessuna donna l'ha mai sfidato al suo stesso gioco. 
Leda cambierà tutto. 
Come in una partita a scacchi, mossa dopo mossa, Daniel inizierà a capire qualcosa che sconvolgerà per sempre il suo mondo e le sue convinzioni. La vita di entrambi diventerà il terreno di gioco perfetto per un'ultima partita, quella più importante. Leda e Daniel dovranno decidere cosa sacrificare, la scelta spetterà solo a loro e non sarà affatto semplice. 
Cambiare strategia sarà la mossa vincente? 

Julia B. Williams è un'autrice talentuosa. Scrive in modo limpido e pulito, trasmette romanticismo ed erotismo con eleganza, senza essere volgare. 
SOGNI DI MARZAPANE 

L’autrice possiede un grande dono: riesce a far vivere le emozioni, le sofferenze e le gioie dei protagonisti. 
BOOKISH GIRL 

Lo stile di Julia B. Williams è sempre raffinato, le sue storie sono complesse, le consiglio a chi ama i percorsi tortuosi e le rinascite. 
BOOK'S ANGELS



Julia B. Williams è tornata con Changed, una nuova storia emozionante e intensa forse solo quanto il suo primo romanzo autopubblicato, Frammento di noi.
Leda e Daniel sono due personaggi agli antipodi, non potrebbero essere più diversi, avere due stili di vita e valori più diversi. Lei è la classica ragazza con la testa sulle spalle, che passa le sue giornate a fare volontariato in un ospedale dedicando tutto il suo tempo ai bambini malati. Il progetto di vita che i genitori avevano delineato per lei le è sempre stato stretto e un giorno ha deciso di rompere ogni rapporto e seguire la sua strada in maniera indipendente. Si è opposta al sogno dei genitori di vederla diventare medico come loro, ma ha scelto di aiutare comunque i più bisognosi. Porta un sorriso a piccole vite che si spegneranno troppo presto, dona loro affetto, attenzione, premure per rendergli i giorni che restano meno terribili. Lui è il membro più acclamato dei Cerebro, band all'apice del successo. Le sue giornate sono musica, risse, sesso e donne. Ogni notte una donna diversa, perché la sua unica dipendenza è il sesso. Daniel Thompson è il peccato in persona: tatuaggi su tutto il corpo, bellissimo, con quell’aria tipica di chi non deve chiedere mai.
Il primo incontro tra i due è quanto di più imbarazzante potesse accadere a Leda. Nell’anticamera di un bagno pubblico, durante un evento a cui è stata obbligata a partecipare dalla sua migliore amica nonché giornalista Amanda, si ritrova davanti un ragazzo tatuato perso nell’oblio del piacere con due donne ai suoi piedi intente a soddisfarlo in ogni modo possibile. Da quel momento per Leda e Daniel sarà una sfida continua. Lui vorrà aggiungere una tacca alla testiera del suo letto, lei vorrà sfuggirgli con tutte le sue forze. Finché la posta in gioco non cambierà: Leda non riuscirà più a sottrarsi all’attrazione che prova per la rock star e Daniel capirà che quella donna che l’ha stregato con un solo sguardo è molto più che un pezzo di carne.
Avevo sperato che una volta avuto il mio pezzo di carne non avrei più provato interesse per quella donna. Leda era troppo complessa e impegnativa: non andavo bene per lei, e lei non andava bene per me.
È il sesso che Daniel vuole per poi lasciarla in pace? Allora Leda gli darà ciò che vuole. Finirà tra le sue braccia, assaporerà la sua pelle, godrà del suo piacere, e poi si lascerà alle spalle tutto ciò che è stato. Entrambi troppo orgogliosi per cedere, per dare anche la più piccola soddisfazione all’altro. Quello scambio di piacere, però, porterà ad altri desideri, altre voglie, altre emozioni.



Daniel, contro ogni previsione, continuerà a cercarla e a ronzarle intorno, anche solo per ricevere una porta sbattuta in faccia.
Leda e Daniel, Daniel e Leda. Due personaggi caparbi e orgogliosi, due teste calde. Lei è altezzosa, sprezzante del pericolo e sa farsi rispettare. Sa difendersi dalle avances non desiderate, sa tenere testa a un uomo, sa prendere da lui ciò che vuole e poi mandarlo via. In breve, sa stare al gioco. Lui è troppo sicuro di sé, superficiale e vive il sesso come le donne in maniera primitiva.
La differenza, netta e abissale, è bastata a conquistarmi, perché poche cose mi attraggono in un romance come due personaggi che sono lontani come il nord e il sud. Due rette parallele che sembrerebbero a tutti gli effetti destinate a non incontrarsi mai. Julia B. Williams ha un talento che in questo romanzo è emerso in maniera prepotente: sapersi calare nei panni dei personaggi. Il POV di Leda si alterna a quello di Daniel dando al lettore l’impressione ogni volta di stare guardando e osservando due mondi diversi. Quando l’autrice si cala nei panni di Leda, lo stile e la narrazione sono coerenti con il personaggio. Lo stile di Julia è elegante, sofisticato, posato, esattamente come lo è la protagonista. Emergono i suoi valori, il suo animo nobile, il suo senso di responsabilità e il suo grande altruismo. Quando a parlare è Daniel tutto cambia. La sua vita è vissuta al limite, tra desideri e prepotenza, nella maniera tipica di chi dalla vita ha sempre avuto tutto. Lo stile dell’autrice diventa essenziale, tanto scarno quanto diretto. Le emozioni e gli stati d’animo del protagonista sono grezzi, come una pietra in attesa di essere levigata per splendere.
Il tutto avviene in maniera così credibile da lasciare il lettore spiazzato. Non è stato semplice per me riuscire a gestire ciò che questo romanzo ha tirato fuori. In certi momenti ho avuto l’impressione di essere sulle montagne russe, in un giro di giostra che non si fermava mai. Ho pagato il mio biglietto, mi sono accomodata consapevolmente al mio posto, ma non mi aspettavo di non riuscire più a scendere. Le emozioni della storia di Leda e Daniel mi hanno risucchiata in un vortice senza possibilità di uscita.
Changed perché il cambiamento e la crescita di Daniel sono radicali, significativi, importanti. Daniel cambia, apre gli occhi, acquista nuove consapevolezze grazie a ciò che scopre di provare per Leda, al suo amore per lei. L’amore arriva nella sua vita in maniera del tutto inaspettata, portando luci e colori nuovi che in un primo momento lo tramortiscono. Si ritrova a dover gestire qualcosa di troppo grande che non conosce, che ha paura di toccare, stringere, sentire. Si muove su un terreno accidentato, procede a tentoni, cadendo, inciampando, ma trovando sempre il modo di rimettersi in piedi e continuare al suo fianco. Leda è intransigente come solo una donna che ama può essere. Quando viene ferita non riesce a passare oltre o a dimenticare. Il dolore è troppo grande, la spezza, la segna. E razionalmente sa che Daniel non è l’uomo giusto per lei. Lui è l’idolo delle folle che vive relazioni usa e getta, che non conosce la solidità dei rapporti. Ma il cuore ha le sue ragioni e ignorare la chimica che li riporta sempre uno tra le braccia dell’altra è impossibile.
Changed perché l’amore cambierà Daniel e Leda, li porterà ad avvicinarsi sempre più, come se quella diversità iniziale, quello scoglio, non esistesse più. Come se fosse un dettaglio trascurabile nel grande disegno delle cose. L’amore annullerà quella distanza, farà avvicinare Daniel alla vita di Leda, ripulirà il suo cuore e lo renderà umano.
Non tenevo il conto delle donne con cui ero stato, erano diventate troppe, e della maggior parte non rammentavo neppure i volti. Avevo avuto rapporti a due, a tre, e a volte anche con più donne; avevo fatto sesso in luoghi pubblici, eccitato all’idea che qualcuno mi scoprisse; avevo scopato con perfette sconosciute e ero arrivato al punto di credere che non ci fosse una donna al mondo che meritasse più di qualche ora di attenzione. Mi volevano per ciò che rappresentavo, mi volevano perché il mio corpo era un dipinto astratto e la novità creava curiosità, mi volevano per i miei soldi e mi volevano per il mio cazzo chiacchierato. Ma io non avevo mai voluto davvero nessuna di loro, fino a quando non era arrivata lei. Leda. Chi era Leda ancora non lo avevo scoperto, ma ciò che sapevo era stato sufficiente per creare una spaccatura nella mia vita che tutti consideravano perfetta.
In questo romanzo ho ritrovato tanto della Julia B. Williams che mi ha fatto innamorare anni fa con il suo primo lavoro. Ho letto tutti i romanzi di quest’autrice, ma nessuno è riuscito a raggiungere quell’intensità, quella profondità e quell’emotività che hanno caratterizzato Frammento di noi. Changed ci è riuscito.



Se la prima parte mi ha sconvolto e conquistato per la complessità e la caratterizzazione psicologica dei due protagonisti, la seconda mi ha tenuto sulle spine facendomi provare le stesse amare sensazioni di Leda. Lo stomaco stretto in una morsa, il cuore che batteva forsennato, l’ansia di girare la pagina e leggere quello che non volevo succedesse. A fine lettura mi sono rimaste addosso, attaccate sulla pelle, quelle emozioni agrodolci. Ed è rimasto per circa un’ora anche il mal di stomaco.
Changed è un romanzo intenso, pregno di emozioni e sensazioni profondamente umane, che vede il suo punto di forza in protagonisti dal grande carisma. Scritto con la prosa descrittiva, ricca di dettagli – che in questo caso, rispetto ai precedenti romanzi, piuttosto che appesantire la narrazione risultano funzionali - ed elegante che da sempre caratterizza l’autrice. 
Se conoscete già l'autrice vi invito a leggere anche questo lavoro, in parte sapete già cosa aspettarvi, in parte saprà regalarvi emozioni tutte nuove. Se non avete letto nulla di Julia B. Williams questa mi sembra l'occasione giusta per approfittarne. 
In ogni caso vi consiglio di acquistare il biglietto e godervi il giro: le emozioni non mancheranno. E cosa rende felice un lettore se non le emozioni? 






GIVEAWAY #waitingchanged





Che cosa fare?



- Isciversi al gruppo LE FRAMMENTINE (https://www.facebook.com/groups/602355246521819/).


- Impostare come immagine del profilo la copertina di CHANGED fino al 28 luglio.




- Commentare sotto al post del giveaway nel gruppo LE FRAMMENTINE con PARTECIPO E CONDIVIDO.



- Condividere il post e taggare due amiche.



In palio:
2 BUONI AMAZON per l'acquisto di CHANGED.

Il giveaway terminerà il 28 LUGLIO alle ore 24:00. 



Nessun commento:

Posta un commento