mercoledì 21 giugno 2017

LA RAGAZZA DELLE CILIEGIE, LAURA MADELEINE. Blogtour.






TITOLO: La ragazza delle ciliegie

AUTORE: Laura Madeleine

EDITORE: Piemme

PAGINE: 331

PUBBLICAZIONE: 20 giugno 2017 

GENERE: Contemporary romance

COSTO: € 6,99 ebook; € 18,50 cartaceo

Inghilterra, 1919. La guerra è finita da poco, ma la sua fine non sembra aver portato la pace nel cuore della giovane Emeline Vane. In quell'anno, infatti, Emeline, diciannove anni e volontà di ferro, scompare, lasciandosi dietro il fratellino per cui pure provava un amore sconfinato. Cinquant'anni dopo, Bill Perch è un giovane avvocato a cui viene chiesto di provare legalmente la morte della signora Emeline Vane, unico modo perché i suoi due nipoti possano finalmente ereditare la tenuta nel Norfolk appartenuta alla zia. È così che Bill parte per Hallerton; lì, si ritrova tra le mani le pagine sottili e consunte di un vecchio diario, quello che la ragazza aveva scritto prima della sua scomparsa. Una storia che spezza il cuore, tanto che il giovane avvocato decide di scoprire tutta la verità sulla vita di Emeline, invece di limitarsi a cercare prove della sua morte. La sua ricerca lo condurrà al sud, nella Francia meridionale, in un incantevole paesino dei Pirenei, Cerbère. Scoprirà che lì, nel posto dove crescono le ciliegie, Emeline aveva ritrovato la voglia di assaggiare la vita e viverla fino in fondo...


AMBIENTAZIONI: L'INGHILTERRA DEL 1919.


L'Inghilterra al termine dalla Prima Guerra Mondiale, nel 1919, rimane senza predominio economico e politico, che era andato quasi interamente agli Stati Uniti. Molte erano le difficoltà nelle esportazioni, difficoltà con le colonie e un aumento della disoccupazione. 
Dal punto di vista politico iniziava a registrarsi una crescita dei sindacati e della sinistra. Negli anni venti troviamo il declino dei liberali e l'ascesa dei conservatori e dei laburisti. Per affrontare la crisi, l'Inghilterra introdusse dazi per difendere la produzione industriale nazionale, concesse finanziamenti alle industrie e regolamentò la quantità e i prezzi nell'agricoltura.
Durante quegli anni l'Inghilterra era sferzata da un altro pesante conflitto interno, denso di attentati terroristici, quello dei separatisti irlandesi che costituirono un gruppo armato, l'IRA, che lottava per l'indipendenza della Repubblica d'Irlanda.
La nostra protagonista, Emeline Vane, avverte pienamente questo senso di precarietà. La guerra ha lasciato ferite che l'hanno cambiata nel profondo e la verità è bruciante: non sarà mai più la stessa. A soli diciannove anni scompare e cinquant'anni dopo un avvocato cercherà di fare luce su questa scomparsa. Un viaggio nel tempo per risolvere un enigma nascosto tra le pagine di un diario, tra Inghilterra degli anni 20' e Francia del 69'. 
Una storia davvero imperdibile sulla vita persa e ritrovata.



Nessun commento:

Posta un commento