sabato 20 maggio 2017

NOI SIAMO TUTTO, NICOLA YOON. Blogtour e Recensione.


TITOLO: Noi siamo tutto

AUTORE: Nicola Yoon

EDITORE: Sperling & Kupfer

PAGINE: 320 

PUBBLICAZIONE: 16 maggio 2017

GENERE: Contemporary romance

COSTO: € 6,99 digital- 17,90 cartaceo
         


Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. per questo non esce di casa, non l'ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d'aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede. lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. i loro sguardi si incrociano per un secondo. e anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. e per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto. Bestseller n°1 del New York Times, e tuttora ai vertici delle classifiche negli Stati Uniti a oltre un anno di distanza dall'uscita, lo struggente e romantico romanzo d'esordio di Nicola Yoon è in corso di pubblicazione in 38 Paesi, e presto arriverà nelle sale cinematografiche l'omonimo film. Noi siamo tutto è una storia dolce e commovente, un libro destinato a diventare un cult.




Angeli, oggi vi parlo di un libro che ho a lungo cercato dopo aver visto un trailer che mi ha colpito nel profondo. Un libro che ho atteso e ho voluto fortemente: Noi siamo tutto di Nicola Yoon.
Lei è Madeline, una ragazza di diciotto anni che non ha mai vissuto davvero: la sua casa, la sua mamma e la sua fedele infermiera Carla sono tutto quello che conosce. Maddy non è mai uscita di casa da quando ha memoria, è allergica al mondo, vive in un ambiente sicuro, frequenta una scuola online e i libri sono i suoi unici amici. Maddy è viva, ma non vive veramente. I suoi giorni sono tutti uguali, segue una routine senza lamentarsi, nel suo piccolo è felice. Le basta tutto quello che ha, questo finché non arriva Olly.
Non so se sarò in grado di esprimere tutte le emozioni che ho provato durante la lettura di questo romanzo, che da oggi avrà un posto speciale nel mio cuore, ma ci proverò.
Immaginate di non poter uscire di casa e quindi di non poter sentire il sole che vi scalda la pelle, il vento che vi scompiglia i capelli, la pioggia che vi bagna il viso, l’odore dei fiori, il fruscio degli alberi. Immaginate di non poter fare una passeggiata, sedervi sull’erba, farvi un bagno al mare, affondare i piedi nella sabbia. Immaginate di non poter ricevere visite, e quindi non poter parlare con nessuno, tranne vostra madre e l’infermiera che si prende cura della vostra precaria salute. Immaginate di restare in casa un’intera settimana senza avere il minimo contatto con il mondo circostante e moltiplicatelo per diciotto lunghi anni.
Non so voi, ma io al solo pensiero mi sento di impazzire.


Maddy ha vissuto per diciotto anni in queste condizioni. Non conosce il mondo esterno, lo ammira da una finestra, sente i rumori provenienti dall’esterno attraverso un vetro… e tutto a causa di una malattia rara. 
Maddy non si lamenta mai, è una ragazza realista che ha accettato la sua condizione e la affronta a testa alta. Finché nella casa accanto non si trasferisce un ragazzo bizzarro. Olly farà desiderare a Maddy tutto quello che non ha mai avuto e che non potrà mai avere. Anche se attraverso un vetro, tra i due si instaura un rapporto solido fatto di sguardi, piccoli gesti e messaggi. Ogni sera Maddy e Olly si ritrovano per chiacchierare, per scambiarsi SMS ed e-mail.
Ho adorato il loro modo di interagire semplice e diretto, di dire tutto quello che pensano senza filtri, senza preoccuparsi di essere giudicati. Ho amato il loro primo incontro, il loro primo bacio, tutte le emozioni che Maddy si è trovata ad affrontare per la prima volta grazie a quel ragazzo gentile e premuroso. 
Olly è un ragazzo d’oro, con una famiglia problematica alle spalle, tutto quello che fa per Maddy è ammirevole. Olly è capace di sciogliere anche i cuori più duri, ve lo assicuro. Un personaggio perfetto sotto ogni punto di vista.
I protagonisti di questa storia ci dimostreranno che l’amore, quello vero, non ha barriere ed è capace di superare tutto, che per amore si è disposti a correre anche i rischi più spaventosi e che non bisogna mai dare nulla per scontato. Le impressioni di Maddy, quando per la prima volta si trova a fare i conti con un mondo che conosce solo in teoria, sono emozione pura. 


Noi siamo tutto è un romanzo di una dolcezza infinita che tratta una realtà dura da accettare, paure e traumi impossibili da superare, e un amore malato e distruttivo. Ci farà capire quanto è preziosa la nostra libertà e quanto siamo fortunati per il semplice fatto di esistere. Perché se gli altri ci vedono esistiamo, altrimenti siamo il nulla. Questo libro è straordinario, non si può definire in altro modo, ed è capace di scaturire sensazioni ed emozioni contrastanti. Ho riso grazie alle teorie di Olly e alle loro conversazioni virtuali; ho avuto il batticuore ogni volta che si sono guardati, incontrati e sfiorati; mi sono arrabbiata quando ho scoperto la verità nuda e cruda… Tralasciamo, non voglio svelarvi troppo, non sarebbe giusto.
Noi siamo tutto è un romanzo perfetto, o quasi. Purtroppo la maggior parte delle immagine inserite nel testo sono illeggibili, sono minuscole, ho provato a guardarle sia dal Kindle sia dal telefono ma niente. Peccato! E la fine… troppo frettolosa a mio avviso.
Leggetelo, Angeli, e vedrete il mondo da una prospettiva diversa. E se non ve ne importa un fico secco delle prospettive, fatelo per le fantastiche recensioni di Maddalena. 





BLOGTOUR






Nessun commento:

Posta un commento