martedì 16 maggio 2017

CON TE NON HO PAURA, JENNY ANASTAN. Recensione in anteprima.


TITOLO: Con te non ho paura

AUTORE: Jenny Anastan


EDITORE: Self publishing


PAGINE: --


PUBBLICAZIONE: 16 maggio 2017


GENERE: Contemporary romance


PREZZO: € 2,99 ebook
Cosa esiste di più logorante della fiducia infranta?
Il futuro incerto e il cuore in mille pezzi, Callie non crede più a nessuno, tantomeno alla famiglia che nel momento del bisogno l’ha abbandonata a se stessa. Soprattutto, non ha più alcuna speranza in quello che è stato e continua a essere, suo malgrado, un pensiero costante e quotidiano: Nicolas Allister. Di una bellezza mozzafiato, carismatico imprenditore di successo, l’uomo dei suoi sogni adolescenziali è la mano che dona e quella che priva. E a lei sembra voler togliere ogni cosa, perfino la libertà di ricostruirsi un futuro lontano dal passato e dalla maledetta notte che ha sconvolto la sua esistenza. 

Eppure… Eppure Nicolas non è così autoritario come sembra e il suo despotismo appare più un’arma di difesa contro la paura. Già, ma paura di cosa? 
A pochi passi dall’abbandonare tutto, i pensieri si fanno per un attimo più lucidi, e sarà proprio in quel momento che Callie e Nicolas capiranno che la realtà, a volte, è più semplice di una vita tutta da rifare.

"C'è solo una cosa che può guarire tanto dolore: l'amore."



Dopo più di tre anni è arrivato il momento per Callie Turner di tornare a New York. Il problema, però, non è tornare nella città che l’ha vista crescere, quanto ritornare nella casa che l’ha rinnegata nel momento del bisogno.
È bastata una notte per perdere l’amore della sua famiglia che ha preferito allontanarla piuttosto che starle vicino e cercare la soluzione a ciò che le è caduto addosso. L’hanno creduta colpevole e niente ha potuto far cambiare loro idea; mettere più chilometri possibili tra lei e loro sparendo le è sembrata la cosa più giusta da fare.
Lontano da tutto e tutti si è ricostruita una vita. La ragazza spensierata e ingenua non c’è più, al suo posto ora c’è una giovane donna che sa cosa vuole dalla vita ed è pronta per affrontare ciò che il futuro le riserva.
Quello a cui non è pronta è rincontrare l’unica persona che più di tutti le ha voltato le spalle: Nicolas Allister. Per tutta l’adolescenza è stato il centro del suo universo e poco importava se era il fidanzato della sorella Grace. Con lui poteva parlare, aprirsi, confidarsi, e non si aspettava di certo il brusco voltafaccia dopo quella notte. Lui che ha sempre stimato e creduto migliore di tutti le ha riservato in quel momento tutto il suo disprezzo.
Al suo ritorno, Nicolas è la prima persona che incontra ed è subito scontro. Allister è il portavoce di un padre che si professa non pronto per riaccoglierla, ha il compito di vigilare e controllare che la piccola di casa non metta in cattiva luce la famiglia Turner.
Freddo, distante, non sa che Callie non è più la ragazzina che pendeva dalle sue labbra. Ora ha davanti una persona che non si lascia intimidire e che non vuole legami con loro e, principalmente, con lui.
Eppure loro due sono sempre stati e sono tuttora legati, connessi. Solo lui sa riconoscere ogni suo più piccolo malessere e solo lei sa leggere dentro di lui vedendo l'animo tormentato che si nasconde dietro un muro di indifferenza.
Callie per Nicolas rappresenta un porto sicuro. L’unica persona che ha sempre avuto il potere di calmarlo e mettere ordine nel suo casino. Oggi ha un potere in più: riesce a scombussolarlo anima e corpo. Callie è l’unica donna che sa smuovere e far battere il  suo cuore rendendolo schiavo di lei.
Non ci sono più certezze, l’attrazione è difficile da gestire e presto la passione divampa.
Ma saranno sempre la paura e l’insicurezza a cambiare le carte in tavola. Riusciranno a ritrovarsi?
Sono immensamente felice di avere avuto l’onore di leggere in anteprima l’ultima fatica di Jenny Anastan. Per settimane l’autrice ci ha stuzzicato con spoiler del nuovo libro che ho deciso di non leggere per godere dell’effetto sorpresa. Credetemi, non ne sono rimasta delusa! Con te non ho paura mi ha affascinata e conquistata. Sono arrivata all’ultima pagina senza rendermene conto e il primo pensiero è stato: "wow!", seguito da “perché è già finito? Dove sono gli altri cinque, sei capitoli?”. Insomma, questo dovrebbe farvi capire quanto mi sia piaciuto.
Callie è la piccola di casa e Nicolas è da tempo il fidanzato della sorella Grace. Per lui ha sempre avuto una cotta di quelle che ti fanno paragonare tutti a lui. Bastava un suo sorriso per farla sciogliere. È anche vero che la differenza di età e soprattutto il legame che c’era tra sua sorella e Nicolas sono sempre stati un ostacolo. Solo una volta sono stati tanto vicini da oltrepassare questo limite, dopodiché Nicolas, in maniera fredda e distaccata, ha definito ciò che è successo un errore, gelando così i sentimenti della giovane. Ma più di tutto è stato l’atteggiamento di colpo freddo e il disprezzo negli occhi dopo un incidente a chiudere il capitolo Callie/Nicolas.
Ed ora questo capitolo si riapre con il ritorno a casa della ragazza. Già dal primo capitolo l’ostilità tra i due è palpabile. Entrambi trincerati dietro le loro convinzioni non cedono di un millimetro nei confronti dell’altro.
Nicolas sembra soffrire la presenza della ragazza e Callie prova tantissima rabbia che sputa fuori con disprezzo e delusione. L’autrice ci mette di fronte a tantissima insofferenza e a mille domande. Cos’è successo a Callie? Qual è lo sbaglio imperdonabile? Perché Nicolas la trova così ripugnante?


Intrigo e mistero si intrecciano. Pian piano la nebbia si dirada mettendo in mostra i reali sentimenti dei protagonisti e i motivi di tanto astio, raccontati attraverso il doppio POV.
Callie ci fa entrare nel suo mondo che ormai è cambiato. Da quella sera è cambiato tutto, ma soprattutto è cambiata lei. Ha provato dolore, solitudine per l’allontanamento e rabbia per non avere avuto supporto dalla famiglia. 
Nonostante tutto, il suo cuore non è cambiato e leggendo capirete a cosa mi riferisco. Il suo lato debole è Nicolas, è sempre stato Nicolas. Lui è sotto pelle, nella sua mente e nel cuore ed è difficile convincersi che non è più così. Ho letto tante sfaccettature di questa giovane donna e l’ho trovata sempre ben caratterizzata e coerente.
“No, non ti fidi. Ma mi trovi irresistibile. Deve essere difficile per te combattere tra la voglia di saltarmi addosso e quella di prendermi a schiaffi”, un ghigno divertito compare sulle sue labbra.

In questo momento l’istinto mi suggerisce di fargli diventare la guancia rossa. Ma gli dimostrerei che ha ragione e che mi importa di ciò che ha detto.
“Sai, Allister”, sussurro avvicinandomi. “Potrei fare entrambe le cose contemporaneamente, e sono certa che tu lo troveresti… paradisiaco”.
“Mi piacerebbe proprio vedere”, mi sta palesemente sfidando.
“Peccato che tu non sia più il mio tipo”, dico con semplicità, rimettendo un po’ di spazio fra noi.
Nicolas a primo impatto non si fa amare, diciamo la verità. Carattere dispotico, rigido, il classico "io comando, tu esegui". Eppure non lascia proprio indifferenti. L'occhio vuole la sua parte, si sa. Sono riuscita presto a ricredermi: già dal secondo capitolo qualche tassello viene messo al suo posto. Il suo atteggiamento protettivo ha il suo perché, ma ci vorrà tempo per capire le motivazioni che ci sono dietro. Nicolas si mette a nudo, mostra al lettore il suo mondo che, per certi versi, non ho apprezzato, ma a onor del vero da lui non mi aspettavo niente di diverso. È un rebus quest'uomo. Un attimo dolce e attento e l’attimo dopo gelido e distante. Ha saputo stupirmi e l’autrice è stata bravissima a disseminare indizi in ogni capitolo. Il lettore crede di avere la soluzione in mano e poi finisce per restare spiazzato dalla verità. 
Siamo due animali in preda al proprio istinto primitivo. Gli abiti volano a terra, le sue mani corrono frenetiche sulla mia pelle, bruciandola, e la sua bocca mi bacia, mi divora. C'è tanto di più in quello che stiamo per fare, non solo sesso, ma un vero e proprio bisogno: la necessità di unirci per cancellare il dolore, per rimarginare le ferite che con la verità sono state riaperte. Ogni ricordo è sale sulla carne, che brucia così tanto da arrivare fino al cuore, e c'è solo una cosa in grado di guarire tanto dolore: l'amore. 

L’intreccio della storia è gestito sapientemente, ogni aspetto curato nei dettagli, come anche i personaggi secondari che girano intorno ai due creando dinamiche particolari.  Il legame invisibile tra i protagonisti mi ha affascinata e sono stata combattuta. Proprio non sapevo da che parte stare!
Con te non ho paura è un libro dalle tante emozioni: attesa, suspense, crescita personale di entrambi, paura e desiderio, seconde possibilità, perdono.
Avrei tanto altro da dire, ma scelgo di restare sul vago per non togliervi il piacere della sorpresa. Leggere questo libro vi farà arrivare alla fine con il sorriso sulle labbra, o forse è meglio dire con un bel “wow! E adesso?” perché Jenny Anastan è stata fantastica anche in questo e ci ha lasciato con un epilogo scoppiettante proiettato al futuro. To be continued piuttosto che un The end con nuovi protagonisti e un nuovo amore tutto da gustare.






Nessun commento:

Posta un commento