lunedì 29 maggio 2017

CATTURAMI, ANNA ZAIRES. Recensione in anteprima.



TITOLO: Catturami

AUTORE: Anna Zaires

SERIE: Capture Me series #1

EDITORE: Mozaika

PAGINE: 210

PUBBLICAZIONE:  31 maggio 2017

GENERE: Dark romance

PREZZO: 3, 99 ebook; 12,60 cartaceo



Lo teme dal primo momento in cui l’ha visto.

Yulia Tzakova non è nuova agli uomini pericolosi. È cresciuta con loro. È sopravvissuta a loro. Ma quando incontra Lucas Kent, sa che il duro ex-soldato potrebbe essere il più pericoloso di tutti.

Una notte—è tutto quello che ci vuole. L’opportunità di farsi perdonare un incarico fallito e di ottenere informazioni sul commerciante d’armi, nonché capo di Kent. Quando il suo aereo precipita, potrebbe essere la fine.

Invece, è solo l’inizio.

La vuole dal primo momento in cui l’ha vista.

A Lucas Kent sono sempre piaciute le bionde con le gambe lunghe, e Yulia Tzakova è stupenda. L’interprete russa potrebbe aver tentato di sedurre il capo di Kent, ma finisce nel letto di Lucas— che ha tutte le intenzioni di rivederla.

Poi il suo aereo viene abbattuto, e scopre la verità.

Lei lo ha tradito.

Ora, la pagherà.





Non so cosa mi aspettassi da questo primo libro della nuova serie Capture Me di Anna Zaires, ma sicuramente non un prolisso preludio su quella che potrebbe potenzialmente essere la ferocia di Lucas Kent.
Abbiamo già incontrato Lucas Kent nella trilogia Strapazzami, dove i protagonisti sono l'imperioso Julian Esguerra e la sua giovane sposa Nora.
Lucas è il capo delle guardie di Esguerra ed è sempre stato chiaro che è un uomo senza scrupoli, che non si fa problemi a torturare ed uccidere chiunque abbia d'avanti, soprattutto se si tratta di un nemico.
Un combattente, un uomo rude e dallo sguardo cattivo, un uomo da cui tenersi a debita distanza.
Eppure, la bella e seducente Yulia Tzakova, riesce a ribaltare completamente l'apparente natura di quest'uomo.
Ma chi è Yulia?
Anche di lei abbiamo avuto un piccolo assaggio nella precedente trilogia, durante l'incontro tra russi e colombiani, nelle vesti di interprete.
Originaria dell'Ucraina, questa donna nasconde dietro al suo dolce sorriso e alle sue procaci movenze, molto più del ruolo di interprete.
In seguito alla perdita dei genitori, vive praticamente da sempre come infiltrata per il suo paese. Le guerre di potere che combattono i pezzi grossi hanno bisogno di persone all'apparenza innocue capaci di carpire i segreti più torbidi, nascosti da politici spietati e bramosi di potere. Il volto angelico di Yulia è sempre stato perfetto per questo scopo.
Una sola notte passata con Lucas Kent però, scuote il mondo della donna, facendole provare sensazioni mai sentite nella vita.
Per una volta ha avuto l'impressione di essere amata e incredibilmente coinvolta.
Un sogno ad occhi aperti destinato a finire però, perchè la sua missione è quella di uccidere l'uomo che la sta stringendo tra le braccia, e un nodo di malinconia e di perdita le stringe le viscere come non mai.
L'idea di essere la causa della fine di quest'uomo le fa accapponare la pelle per il disgusto ed il rimorso, ma non può tirarsi indietro. Non può e basta, o chi ama più della sua stessa vita potrebbe non vedere mai più la luce del sole.



Lucas Kent dopo lo sconvolgente incidente aereo che lo ha visto coinvolto insieme ad Esguerra e alla sua squadra, giura vendetta, per se stesso e per tutti i compagni morti in quella tragedia. Quell'attacco missilistico inaspettato ha un nome e quel nome è Yulia Tzakova.
Mai avrebbe immaginato che quella donna che lo aveva ammaliato e rapito fin dentro l'anima potesse essere la causa di tanto dolore, ma la consapevolezza di essere stato raggirato, lo fa infuriare ed uscire di testa.
Durante il periodo di convalescenza, non fa che pensare a lei e non vede l'ora di poterla avere tra le mani per farle provare tutto ciò che lui stesso ha provato.
Pagherà, per tutto, e lo farà nel peggiore dei modi.



Appena riesce a mettere le mani su di lei, vedendo in quale modo è stata trattata durante la prigionia russa, la sua smania di vendetta si affievolisce, sciogliendosi come neve al sole.

È mia prigioniera.
Posso farle tutto quello che voglio.
Non ho mai costretto una donna, ma non ne ho mai voluta e odiata una allo stesso modo.
Sa di dover agire, ma la brama che ha di lei non riesce a placarsi nemmeno per un istante.
In più, tutto ciò che riesce a scoprire su Yulia, lo fa piombare in un baratro di incertezza che non gli permette di agire come vorrebbe.
Ciò che prova per questa donna basterà davvero a placare la sua fame di rivalsa?
Basterà a far diventare quella passione, un' arma di tortura per sottometterla a lui?
LUI LA VUOLE. QUELLA DONNA É SUA. OGGI E PER SEMPRE.
Lo stupro non è il peggior crimine che ho commesso in questi ultimi anni.
Al servizio di Esguerra, ho ucciso e torturato uomini e donne, senza alcun rimorso.
Perndere Yulia avrebbe dovuto essere la cosa più facile del mondo - ho sognato di scoparla ogni notte negli ultimi due mesi - eppure mi sono fermato.
Mi sono fermato perchè il terrore nella sua voce era reale, e non ho potuto ignorarlo.

Come ho già detto all'inizio, da quest'uomo mi aspettavo davvero qualcosa di più oscuro.
Nonostante si capisca che Lucas Kent sia un uomo senza paura, davanti a questa donna sembra perdere di vista il suo obiettivo. Gli occhi pieni di dolore e di segreti di Yulia, lo trattengono dal farle del male, dal torturarla, dal farla soffrire, perchè in lei vede già tanta sofferenza e vuole capire perchè è disposta persino a morire, pur di non rivelare a nessuno cosa nasconde.
In ultima analisi, aspetto che il vero Lucas Kent esca fuori nel seguito di Catturami, perchè sono quasi sicura che non sia l'agnellino che la Zaires ha voluto farci credere fino ad ora.
Detto ciò, lo stile di questa autrice rimane rintracciabile e fluido, accattivante e mai eccessivo, ti cattura al cento per cento, quindi, che aspettate a leggerla? 





Nessun commento:

Posta un commento