giovedì 23 marzo 2017

UN PERFETTO AMORE SBAGLIATO, STACI HART. Recensione.


TITOLO: Un perfetto amore sbagliato

AUTORE: Staci Hart

SERIE: Bad Habits #2

EDITORE: Newton Compton

PAGINE: 480

PUBBLICAZIONE: 10 marzo 2017

GENERE: Contemporary romance 

COSTO: € 9,90 cartaceo

Cooper Moore non ha mai davvero considerato Maggie Williams. Per lui è sempre stata soltanto la sorella minore del suo migliore amico, una ragazzina lentigginosa con i capelli ricci e ribelli, più piccola di lui e comunque lontana mille miglia dai suoi gusti in fatto di donne. Non ha mai pensato a lei se non con quella tenerezza mista ad affetto che si riserva alle bambine. Almeno fino a quella notte, quando l'ha vista tutta scompigliata e selvaggia, con una luce particolare nello sguardo coraggioso. Da quel momento ha capito che avrebbe fatto qualsiasi cosa per proteggerla, anche starle lontano, se necessario. Maggie non si sarebbe mai aspettata di trovare il suo promesso sposo avvinghiato alla damigella d'onore un'ora prima del fatidico sì, ma la vita, si sa, è imprevedibile. L'unica cosa da fare ora è allontanarsi dall'inferno il più velocemente possibile, e andare a New York, da suo fratello. Purtroppo lì vive anche Cooper e Maggie ha paura di ciò che potrà succedere al suo cuore, già così strapazzato. Ma forse, se riuscirà a tenere sotto controllo i sentimenti, l'amico playboy di suo fratello potrebbe rappresentare un rifugio ideale e senza implicazioni in un momento così doloroso. O almeno questo è ciò che pensa Maggie...





Angels, il romanzo di cui vi parlo oggi è Un perfetto amore sbagliato, secondo capitolo della serie “Cattive abitudini” di Staci Hart. I protagonisti di questa storia sono Maggie Williams e Cooper Moore, rispettivamente sorella minore e miglior amico di West, protagonista di Un meraviglioso amore impossibile (recensione). Avevo già adocchiato questi due personaggi nel romanzo precedente: così smarrita e insicura lei; così spavaldo e piacione lui, ed ero sicura che l’autrice avesse in mente una storia scoppiettante per loro. Posso affermare con assoluta certezza, che non mi ero sbagliata, la Hart ha deciso di raccontarci una storia d’amore più complicata e proibita della precedente. E voi sapete quanto io adori le storie di amori impossibili! Ma veniamo al libro. 




Maggie Williams è la tipica ragazza del sud: semplice, spontanea, genuina, cresciuta con dei sani principi e con l’idea dell’amore perfetto. Ha avuto un solo fidanzato, al quale ha donato tutta se stessa e col quale era pronta a pronunciare il fatidico “si lo voglio”. Ma è proprio l’amore della sua vita che le gioca un brutto tiro e fa crollare tutte le sue certezze. perchè lui la tradisce con la damigella d’onore, proprio il giorno in cui si sarebbero dovute celebrare le loro nozze. Rimanere in quella cittadina, dove nulla sfugge all’occhio critico della gente, per Maggie diventa quasi impossibile. 
Decide quindi di andare via e rifugiarsi nella "Grande Mela", dove vive il fratello, e magari trovare in quella stessa città, il suo nuovo inizio. L’unico intoppo potrebbe essere Cooper Moore, migliore amico di suo fratello West, lo stesso ragazzo in cui ha trovato conforto la notte delle sue mancate nozze. Ma quello che poteva essere un problema, si rivelerà uno spiraglio di luce. Chi meglio di lui, con la fama da playboy, potrebbe essere il diversivo di cui ha bisogno in quel momento? 
 Daranno inizio a una relazione puramente fisica, senza alcuna aspettativa, dovranno solo attenersi a delle semplici regole: l’esclusività, nessun appuntamento, nessun regalo, quattro settimane e poi ognuno andrà per la sua strada. 
Ovviamente la loro relazione dovrà rimanere segreta, nessuno tra i loro amici, ma in particolare il fratello, dovrà sapere del loro accordo.  
Il semplice diversivo, quello che credeva il mezzo ideale per ovviare ai suoi problemi, presto si rivelerà essere qualcosa di più. Maggie però, non è ancora pronta a iniziare una nuova relazione con un uomo, soprattutto con un uomo come Cooper, che non sa cosa vuol dire impegnarsi, che è cresciuto nella bambagia, e che non sa nemmeno cosa vuole dalla vita. 
Una dura lotta tra mente e cuore scoppierà dentro di lei, dovrà continuare a seguire le regole che si è imposta per salvaguardare il suo cuore, o deve abbandonarsi e farsi travolgere dall’uragano Cooper? 
E Cooper che ruolo avrà in tutta questa storia? 




Se dovessi riassumere questo romanzo in un'unica parola, questa sarebbe senza alcuna incertezza: COOPER MOORE. In lui è racchiuso tutto quello che ho amato di più in questo romanzo.
Il suo è un personaggio straordinario, nonostante tutti i cliché che racchiude. E’ bello da togliere il fiato, è ricco, è sexy, divertente e potrei continuare all’infinito, ma dietro quell’aria da piacione, si nasconde un uomo dolce, romantico e altruista, capace di mettere i propri bisogni in secondo piano. Non negherà mai i suoi sentimenti per Maggie, al contrario, si lascerà travolgere da questi, e per la prima volta nella sua vita avrà uno scopo: prendersi cura della splendida e semplice ragazza per cui ha perso la testa, e renderla felice. E poi diciamocelo, chi di noi non avrebbe perso la testa per un uomo che ha una stanza segreta piena zeppa di libri e fumetti? Aggiungete l’aggettivo- nerd a tutto il resto, e verrà fuori LUI, l’uomo perfetto. 


«Allora dimmi come dovrebbe essere la donna dei tuoi sogni».
Pensai al mio ideale di donna mentre fissavo distrattamente Manhattan da lontano; pensai a tutte quelle donne con cui ero stato, a tutte quelle che avevo conosciuto. Il flusso di pensieri si arrestò su una donna in particolare. «Umile, con il senso dell’umorismo. Gentile, generosa, affidabile. Leale». “Alta circa un metro e settanta con capelli biondi ricci, lentiggini e un fratello che mi ucciderebbe se scoprisse il nostro segreto”.
Quell’ammissione mi colse alla sprovvista, ma mantenni un’espressione impassibile per mascherarlo. Il mio cuore batteva a un ritmo leggermente più veloce del solito.
Elena annuì. «Cosa cerchi in una relazione?».
Non avevo mai davvero preso in considerazione cosa cercassi in una relazione, finché non iniziai a pensare a quella relazione in particolare. Nessuna donna prima di allora mi aveva fatto provare quella sensazione… voler stare soltanto con lei. C’erano state donne di cui avevo apprezzato la buona compagnia, non fraintendetemi. Ma non avevo mai sentito il bisogno di una di loro. Era stato facile chiudere con tutte loro, in effetti non avevo mai avuto problemi a troncare.
Ma nella mia vita – la vita mondana, quella che si rivelava tanto solitaria quanto immersa nelle relazioni pubbliche – volevo soltanto una cosa. Dopo averci riflettuto un po’, la risposta fu semplice.
«Una migliore amica». 

Maggie è una donna profondamente ferita, fragile e disincantata; il tradimento l’ha segnata e lasciarsi coinvolgere in una relazione clandestina sarebbe controproducente per un cuore già fragile come il suo, eppure è pronta a rischiare, nonostante non sia ancora pronta per iniziare una nuova relazione. Per la prima volta però vuole essere lei a dettare le regole del gioco, solo così potrà salvaguardare il suo cuore. 
Cooper la farà sentire viva, amata e serena, come forse non lo è stata mai. Ho adorato tutto di questa storia: gli incontri segreti, l’escalation tra tensione sessuale e lussuria, il modo in cui i protagonisti si lasciano travolgere, la loro sconsideratezza e l’evoluzione della loro storia d’amore. 

Lei mi sorrise. Io mi tirai indietro col busto, spingendola con il bacino contro la parete, mentre le sollevavo l’orlo del vestito per guardarla.
Con le dita mi intrufolai tra le sue cosce. «Cosa ti ha detto?». Ruotai il bacino premendo l’erezione contro di lei.
Le tremava la voce. «Mi voleva offrire da bere».
Le presi il viso tra le mani e le passai il pollice sul labbro inferiore. «E tu cosa hai risposto?»
«Gli ho risposto che non avevo sete».
«Bene». La baciai, premendole forte le labbra contro le sue, mentre cercavo di affondarle la lingua nella bocca, pretendendo la sua attenzione mentre nella mia testa vorticava una sola parola, ancora e ancora.
“Mia”.
La porta del bagno si aprì, e io mi feci immediatamente indietro appena sentii le voci di West e Patrick.
Maggie aveva gli occhi spalancati, cercò di riprendere fiato muovendo le labbra gonfie. Posai un dito su quelle labbra, mimandole un “shhh” prima di darle un bacio sulla mascella e sul collo.
West era ubriaco e parlava ad alta voce; stava discutendo delle ramificazioni del potere portando Macbeth come esempio.
Maggie era tesa e si era appoggiata contro di me, ma io continuai a baciarla, a calmarla, mentre il mio cuore batteva forte e pregavo Dio affinché fossero troppo ubriachi per rendersi conto che non erano soli. Alcuni secondi dopo si stavano lavando le mani, poi sentimmo il vociare del bar alzarsi e abbassarsi per via della porta che si apriva e si richiudeva dietro di loro.
Baciai di nuovo le sue labbra affamate. Ripensai a lei che parlava con l’intruso quando feci scivolare le dita nelle mutandine e quindi dentro di lei, premendo con il bacino sul dorso della mia mano. La sentii ridere per quello che lui aveva detto, mentre armeggiava tra i nostri corpi alla ricerca della zip dei pantaloni per liberarmi. Spostai i fianchi in maniera tale da appoggiarmi con la punta sulla sua apertura bagnata, immaginando la sua mano su un seno mentre mi piegavo e la penetravo fino in fondo.
“Mia”. 

Anche questo romanzo come il precedente può considerarsi corale, perché i personaggi secondari svolgono un ruolo fondamentale, nell’evoluzione della storia. 
Ho riscontrato una crescita nello stile dell’autrice, i personaggi sono caratterizzati e contestualizzati in modo più dettagliato, rispetto al primo romanzo della serie. L’uso del doppio POV è quel quid in più, che a mio avviso rende più completo un romanzo, perché così si da la possibilità al lettore di entrare totalmente nella mente e nella vita dei protagonisti. Se come me avete apprezzato il primo romanzo della serie, non dovete assolutamente farvi scappare questo, sono certa che la storia tra Cooper e Maggie conquisterà anche voi, così come ha fatto con me. Adesso non ci resterà che attendere l’uscita del terzo e ultimo romanzo della serie, che avrà come protagonisti Patrick e Rosa, e anche qui i presupposti per una storia esplosiva ci sono tutti. 
Alla prossima lettura.




Bad Habits series

1# Un meraviglioso amore impossibile (Recensione)
2#  Un perfetto amore sbagliato
3# Last Call





Nessun commento:

Posta un commento