lunedì 20 febbraio 2017

MILLE NOTTI DI TE E DI ME, LAURA GAY. Recensione in anteprima.

ALTRA TAPPA DEL BLOGTOUR DEDICATO A MILLE GIORNI DI TE E DI ME DI LAURA GAY, IN USCITA OGGI 20 FEBBRAIO, EDITO NEWTON COMPTON. GLI ANGELI VI PROPONGONO LA TAPPA RECENSIONE, CURIOSI?



TITOLO: Mille notti di te e di me

AUTORE: Laura Gay

EDITORE: Newton Compton 

PUBBLICAZIONE: 20 febbraio 2017

GENERE: Erotic Romance

PAGINE: 352

PREZZO: € 4,99 ebook

Per tutte le lettrici romantiche che hanno sognato con Pretty Woman


Eva Massa, una ventenne genovese, è completamente al verde. Deve trovare al più presto un modo per potersi mantenere e completare gli studi universitari. Alla soluzione pensa la sua amica Fiamma, intraprendente e audace, che invia alcune foto dell’ignara Eva a un sito per accompagnatrici di lusso. E la chioma rossa della ragazza non passa inosservata. La proposta più allettante arriva da un ricco uomo d’affari londinese: cinquantamila euro in cambio di un weekend insieme a lui a Londra, senza dover fare sesso. Eva all’inizio rifiuta, poi la curiosità e il fascino di Brian Armitage hanno il sopravvento sul buonsenso, e la ragazza accetta, nascondendo al fidanzato, Davide, la verità su quel fine settimana londinese. Quando Brian ed Eva si vedono, l’attrazione tra loro è palpabile. Dopo una giornata trascorsa a fare shopping nelle più belle vie londinesi, Eva cede alla tentazione di abbandonarsi a Brian. E il sesso tra di loro non sarà affatto soft…






Una ragazza nei guai e un ricco uomo d'affari che ha bisogno di una donna, ma non vuole complicazioni, cosa succederebbe se si incontrassero?
Eva Massa è una studentessa genovese. Rimasta orfana, scopre di essere con l'acqua alla gola. I creditori esigono dei soldi che lei non ha a causa degli ingenti debiti lasciati dal padre. Nessuno sembra poterla aiutare economicamente, nè la sua migliore amica Fiamma, nè il fidanzato Davide, l'eterno assente, capace di arrivare in ritardo anche al funerale dei suoi genitori.
La soluzione, inattesa, arriva proprio da Fiamma, che iscrive la bella Eva ad un sito di Escort.
Nello stesso momento, il destino vuole che un ricco uomo d'affari londinese, Brian Armitage, abbia bisogno di un'accompagnatrice per un evento in suo onore.  A Brian non manca nulla, è bello, facoltoso e arguto e non vuole nessuna complicazione con le donne: andarci a letto e poi scordarsi di loro, questo è il suo mantra.
Quando l'amico Massimo gli suggerisce come espediente un sito di accompagnatrici, Brian mette subito gli occhi sul profilo di una bellissima e prorompente rossa, che non esita a contattare.




Il primo contatto tra i due non avviene come Brian immaginava. Scopre infatti dalla stessa Eva che l'iscrizione è stata compilata dalla sua amica Fiamma e che lei non ha nessuna intenzione di intraprendere l'attività di escort, nonostante le difficoltà economiche. 
Brian però non è disposto ad accettare un no, nome risposta e tenta di convincere Eva in ogni modo. Le propone così un patto: cinquantamila euro per volare a Londra da lui per un intero weekend, niente sesso, tranne che non sia lei a chiederlo.

Spinta più dal fascino tentatore della voce di Brian che dalla necessità, Eva decide di accettare l'offerta. Inventa una scusa a Davide e parte alla volta di Londra, ma una volta arrivata nulla poteva prepararla alle potenti sensazioni che le scatena la vicinanza di Brian.







Un'attrazione reciproca, tumultuosa e irrefrenabile, a cui Eva non vuole cedere per non tradire Davide, ma se quest'ultimo si rivelasse il più vile dei traditori?
Lasciarsi andare è difficile, ma Brian non riesce più a pensare ad altro che a quella rossa dalla faccia pulita e dai modi ossequiosi. Non è da lui perdere il controllo a  causa di una donna, eppure Eva scatena in lui delle sensazioni che non riesce a trattenere. La voglia di possederla, nel corpo e nella mente è qualcosa di travolgente, che gli annebbia la mante e gli toglie ogni facoltà di giudizio. 


Tuttavia, non possedeva una compagna, né l’aveva mai voluta. Le relazioni non facevano per lui. Preferiva rimorchiare una bella donna in un locale, andarci a letto e dimenticarsi della sua esistenza subito dopo. Quello che provava per Eva era una scioccante novità. Un desiderio di possesso mai sperimentato prima, che lo lasciava sgomento e incerto sul da farsi.

Non voglio addentrarmi oltre nella trama, ma vi assicuro che Brian e Eva non avranno vita facile. Una fine settimana non sarà più sufficiente e Brian tenterà di trattenere Eva con sè con ogni mezzo a sua disposizione, soprattutto sostenendo il sogno di Eva di diventare una scrittrice. 
Il percorso verso la fiducia reciproca per questi due personaggi sarà accidentato e pieno di nemici che tramano per separarli, prima fra tutte Patricia, la sua socia in affari. Non sempre Brian e Eva faranno ottime scelte e questo li porterà inevitabilmente ad allontanarsi.
Eva è insicura, non riesce ancora a credere che un uomo bello e ricco come Armitage, che potrebbe avere qualsiasi donna, abbia scelto proprio lei, che di speciale non ha nulla. La vita e le persone di cui si è fidata non le hanno ricambiato il favore, quindi perchè dovrebbe farlo anche Brian?

Eva si mosse sulla poltroncina inarcando un sopracciglio. Sembrava dubbiosa. Era chiaro che nessuno aveva mai avuto fiducia nelle sue capacità. Eva era una pietra grezza che – se lavorata a dovere – avrebbe potuto risplendere come il diamante più prezioso.

Brian dal canto suo, non è un uomo facile, lui parla con il corpo e più che amare Eva, sembra volerla possedere. Una smania che lo tormenta e lo lascia stupefatto, perchè per nessuna donna si è mai sentito in questo modo.
Disincantato e pieno di scetticismo, riverserà sulla povera Eva tutta la frustrazione per aver perso il controllo di questa relazione che doveva essere solo sesso e nulla più.


«L’amore…». Altra risatina. «L’amore non esiste. È un’invenzione dei poeti per le ragazze un po’ ingenue. Esiste il desiderio. La brama di possesso. La passione».

Mille notti di te e di me lo avevo visto nascere nella sua versione self e avevo avuto modo di apprezzare Laura Gay come scrittrice. Il tipico esempio del fatto che non è necessario andare oltreoceano per leggere un romance dalle tinte erotiche ben fatto. Laura è brava nella scrittura, non perde di vista la trama e i personaggi principali e sa inserire sapientemente personaggi secondari, al posto giusto e al momento giusto. 

Le scene sono ad alto tasso erotico e si nota come l'autrice sappia padroneggiare il dirty talking, senza scadere nella volgarità.

Questa versione, rispetto alla precedente risulta arricchita e avremo modo anche di conoscere qualche dettaglio in più sul passato di Brian. Una storia che va gustata, che sono sicura accenderà i vostri sensi e dalla quale non vi staccherete fino alla parole fine. Per gli amanti del genere, una lettura consigliata. Io aspetto con ansia la storia di Fiamma e Massimo, che secondo me sarà scoppiettante, quindi Newton Compton, ESCILA!








Continuate a seguire le tappe del blogtour per scoprire contenuti e curiosità.






3 commenti: