lunedì 30 gennaio 2017

TUTTO IN UNA SOLA NOTTE, KYLIE SCOTT. Recensione.


TITOLO: Tutto in una sola notte

AUTORE: Kylie Scott

SERIE: Stage Dive #1

EDITORE: Newton Compton

PAGINE: 320

PUBBLICAZIONE: 2016

GENERE: Contemporary romance

PREZZO: € 4,99 ebook- 5,90 cartaceo
Con un test di gravidanza positivo, la vita ordinaria di Lizzy Rollins sta per cambiare completamente. E per sempre. A Las Vegas si è lasciata andare e ha passato una notte con Ben Nicholson, il bassista degli Stage Dive. Ma Lizzy lo conosce bene. Sa che Ben non è il tipo d’uomo in cerca di una storia seria e duratura. D’altra parte per Ben Nicholson Lizzy è off limits. Assolutamente. Perché è la sorella minore del suo migliore amico. Non importa che ne sia follemente attratto, che lei sia dolce e sexy: tra loro non può esserci niente. Niente oltre a quello che è successo a Las Vegas. Eppure adesso c’è qualcosa che li lega, forse nel modo più profondo possibile. E chissà che anche i loro cuori non siano destinati ad avvicinarsi…


Cosa succederebbe se il mattino, dopo una notte di bagordi, vi risvegliaste in una camera d’albergo di Las Vegas con un grosso mal di testa, un enorme anello al dito e uno spaventoso vuoto di memoria?  E se vi scopriste pure spostati? 
Questo è quello che è successo a Evelyn Thomas, giovane ed ingenua ragazza che per i suoi 21 anni ha deciso di regalarsi ciò che non è mai stata in grado di fare: una notte di sesso e spensieratezza con uno sconosciuto. Ma le cose non vanno come si era aspetta, stando a quello che le sta dicendo l' uomo che le sta di fronte a petto nudo e che la fissa con aria sdegnosa e contrita.
Pensate poi la sorpresa quando Evelyn scopre che quel gran pezzo d’uomo, che dice di essere suo marito e che l’ ha lasciata sbattendo la porta arrabbiato per il suo vuoto di memoria, è la famosa rock star David Ferris, chitarrista dei Stage Dive. Ad un tratto si trova catapultata in qualcosa più grande di lei e da figlia modello, studentessa puntuale e lavoratrice indefessa si trasforma per i media in una arrampicatrice sociale. Ha deluso la sua famiglia, soprattutto il padre che nutriva grandi aspettative sul suo futuro come architetto ed ha messo in pericolo il suo stage post laurea.



Ormai sulla bocca di tutti e assediata dai giornalisti decide di accettare la proposta di “suo marito”: volare a Los Angeles e sistemare una volta per tutte la questione divorzio per poi tornare alla vita normale.
Contro ogni logica si ritrova catapultata in un mondo che non le appartiene. Una ragazza normale, in una villa enorme, tra feste e personaggi famosi di ogni genere. Nessuno vede di buon occhio questo matrimonio, soprattutto i componenti della band. E poi c’è David, che inaspettatamente comincia a interessarla sempre di più. Ancora non crede come sia potuto succedere che lo splendido chitarrista possa aver assecondato la pazzia di una goffa ragazza ubriaca. Perché se lei non ricorda nulla di quella notte, lui sembra ricordare ogni cosa alla perfezione. Non comprende perché la tratti in modo così freddo e distaccato, scostante, lasciandola in balia di avvocati spietati e manager senza scrupoli. E’ semplicemente arrabbiato oppure deluso del fatto che lei non ricordi nulla di quella fatidica notte?
David è un uomo complesso, duro e scontroso perché deluso da continui abbandoni. Stanco delle luci della ribalta e alla ricerca di una ventata di normalità, questa normalità credeva di averla trovata in quella timida ragazza. Per la prima volta si sente una persona comune, apprezzato per quello che è, non per la sua fama, però è difficile abbattere il muro della diffidenza e credere nuovamente in qualcuno. 
David decide tuttavia di dare al suo rapporto con Evelyn una possibilità trasferendosi per un paio di giorni nella sua villa di Monterey. Una volta da soli i due scoprono una passione inaspettata e daranno finalmente sfogo ad un’attrazione fisica che è cresciuta inesorabile giorno dopo giorno. L’inesperienza di Evelyn e la sfrontatezza di David sembrano inconciliabili ed invece si amalgamano perfettamente compensandosi a vicenda.



“Quello che conta è la voglia di stare insieme e di essere disposti a tutto perché ciò accada. E’ incredibilmente semplice. E’ l’amore, Ev, mettere l’altro al primo posto. E non preoccuparsi di essere all’altezza di un piano che credi il tuo obiettivo di vita…”


Ma le difficoltà saranno comunque all’ordine del giorno. Non sarà facile far coesistere due mondi così distanti e obbiettivi di vita così diversi, quando l'unica cosa che li tiene uniti è la voglia di far funzionare questo matrimonio. Ed il nemico è sempre in agguato, soprattutto quando a minare il rapporto sono i segreti e vecchi amori celati.
La storia è veramente piacevole, da leggere tutta d'un fiato. Lo stile della Scott è semplice e scorrevole, guarnito da toni piccanti che lo rendono frizzantino al punto giusto. La narrazione in alcuni punti però, risulta lacunosa, cosa che si sarebbe potuta facilmente risolvere alternando il punto di vista dei due protagonisti. La voce di David ci avrebbe fornito maggiori delucidazioni sui buchi mnestici di Evelyn e conoscere in modo più approfondito i pensieri della sexy e carismatica rockstar avrebbe sicuramente arricchito la storia e saziato la sete di conoscenza del lettore. Le scene di sesso sono un poco impacciate ed i toni sboccati di David risultano parecchio caricaturali, soprattutto se contrapposti ad i modi schiettamente diretti ma compiti di Evelyn.
I personaggi secondari formano una cornice che rendo la trama più accattivante e stuzzicano enormemente il lettore a proseguire la lettura di tutta la serie. Soprattutto i continui punzecchiamenti e l’intesa amicale creatasi tra l’irriverente Malcom ed Evelyn mi ha fatto più volte scappare un sorriso. In ultima analisi, una lettura consigliata, ma senza troppe pretese.









Nessun commento:

Posta un commento