martedì 31 gennaio 2017

TI PRESENTO IL TUO EX, CINZIA LA COMMARE. Recensione.


TITOLO: Ti presento il tuo ex


AUTORE: Cinzia La Commare

EDITORE: Self-Publishing

PAGINE: 189

PUBBLICAZIONE: 18 maggio 2016

GENERE: Contemporary romance

PREZZO: € 0,99 ebook
Thea Wilson ha ventisei anni, una laurea alla Columbia e un’ambizione lavorativa che l’ha portata a lasciare il Warren per stabilirsi definitivamente nella Grande Mela, dove si ritrova a condividere un minuscolo appartamento con Katie, il suo opposto su tutti i fronti. 

Il suo unico obiettivo è quello di farsi strada nella carriera giornalistica: non c’era spazio per altro nella vita di Thea. Non di certo per l’amore, almeno fino a quando non è diventata la protagonista delle attenzioni di Josh, un collega del NY Voice Journal che non le è di certo indifferente. Un ragazzo più giovane di lei di due anni ma affascinante e decisamente meno distaccato di lei. 

La carriera, tuttavia, rimane il suo obiettivo principale, ma quando il passato torna di prepotenza nelle sue giornate con delle modalità davvero singolari, scombussolerà ogni tassello della sua vita che aveva meticolosamente messo a posto con razionale determinazione.



A volte il fato ha davvero uno strano senso dell’umorismo…


Una storia piacevole, che ho gradito sempre più man mano che procedeva la lettura. Inizialmente il tipo di narrazione mi ha reso difficile l'immedesimazione, stentavo a vivere le emozioni dei protagonisti. Le pagine scorrevano e io iniziavo sempre più a parteggiare per una delle protagoniste, a voler dare testate all'altra, a voler prendere a mazzate il pretendente e a fare il tifo per l'ex in stile curva sud. Insomma, ero indemoniata!
"Sei gelosa Thea, te ne rendi almeno conto?" il viso di Ryan le sembrò trionfante, ma allo stesso tempo frustrato quasi quanto il suo. "Non sono gelosa. Non sono gelosa" ripeté, cercando di divincolarsi. "Stai cercando di convincere me o te stessa? Perché io posso convincerti in un secondo dell’esatto contrario."Lui la lasciò andare, ma lei rimase lì. Inchiodata tra il muro e il corpo di Ryan.
Thea e Katie condividono un appartamento nella Grande Mela e hanno due personalità totalmente opposte: una è riflessiva e cervellotica, l'altra è spontanea ed estroversa.
Ma che cosa succede se una si fidanza con l'ex dell'altra? Ve lo dico io: succede un gran macello! 
Thea è rimasta amica del suo ex, ma frequenta un nuovo ragazzo, Josh: un tipo piuttosto possessivo e poco sicuro di sé. Katie conosce l'ex dell'amica su internet e quando verrà fuori questa verità scomoda le cose si complicheranno, e non poco. La gelosia inizierà a serpeggiare, le vendette saranno all'ordine del giorno, celate sotto una falsa preoccupazione amichevole. 
Thea capirà chi vuole davvero? 
Katie saprà farsi da parte al momento giusto o deciderà di tenersi ciò che desidera?




Thea è semplicemente indecisa e patologica, a volte avrei tanto desiderato darle una padellata in testa. È una persona contorta e cervellotica fino al midollo; stupisce per i ragionamenti che sembrano non fare una piega, e invece fanno acqua da tutte le parte. 
Katie è spettacolare: stronzetta, esplosiva, stramba, e comprensiva al punto giusto. Un mix di tutte quelle caratteristiche che a giorni alterni urtano e fanno sorridere, dipende un po' da come butta. Sembrerà egoista e falsamente amica di Thea, ma non tutto è come sembra. 
Queste due ragazze dovranno decidere se continuare a seguire la via più facile, scegliendo l'opzione più comoda, oppure rischiare e mettersi in gioco. E mettersi in gioco a volte può voler dire farsi da parte.
Ryan è furbo, intelligente e propositivo. Tenterà il tutto per tutto pur di riprendersi l'amore della sua vita, ma nel frattempo... Bella mossa! Come dice Skin: "Attacca!". 
Josh è urticante, insicuro, scassaballe e chi più ne ha più ne metta. Forse è il ragazzo perfetto, quello che stravede per la ragazza di cui si innamora, che la coccola e la circonda di attenzioni carine. Forse. Per quanto mi riguarda è la scelta più noiosa e sicura che Thea possa fare. 
Solo leggendo scoprirete quali saranno le formazioni definitive e potrete decidere per chi tifare.
"Che ti prende?" continuò. "Non puoi… non puoi portarti a letto una mia amica. Non così presto. Non puoi portarla in tutti i posti che erano nostri, vi incontro ovunque" ammise tra le lacrime che non riuscì a tenere a freno. "Thea, tu mi hai lasciato due anni fa. Hai detto che eravamo solo amici, e poi adesso non siamo più neanche questo, no?" 

L'autrice rappresenta quattro personalità molto diverse e lo fa mostrando al lettore ogni sfumatura, ogni dettaglio necessario alla loro connotazione. Li rende ben riconoscibili, sono quasi delle maschere che rappresentano tipi umani e permettono una corretta identificazione di ogni ruolo. L'animo dei quattro ragazzi è scandagliato, ma avrei preferito sicuramente una narrazione diversa, magari in prima persona con POV alternati, perché rende l'immedesimazione più spontanea. Devo ammettere che, nonostante l'inizio difficile, sono riuscita ad appassionarmi alla storia in modo quasi viscerale: il pregiudizio sulla terza persona, a volte, è una grandissima cavolata. La buona riuscita dipende dall'autrice, e in questo caso io sono ben contenta di essere andata avanti con la lettura.



La trama è arzigogolata, ogni elemento si incastra ripetutamente con altri, creando una sorta di fitta maglia che poteva non sostenere il peso della struttura stessa. Invece ha retto, e lo ha fatto alla grande. L'intreccio è stato studiato, ponderato con precisione ed è stato sviluppato step by step, senza lasciare indietro nulla. Questo aspetto ha fatto da contraltare alla terza persona, bilanciando così la narrazione. Ottima scelta!

Il periodare e il lessico sono abbastanza curati, ma opterei per qualche correzione che renda il testo ancora più fluido, giusto una limatina qua e là. La letture risulta scorrevole e, una volta preso il via, non annoia.









Nessun commento:

Posta un commento