mercoledì 18 gennaio 2017

NOTHING LESS. FRAGILI BUGIE, ANNA TODD. Recensione.


TITOLO: Fragili bugie. Nothing Less

AUTORE: Anna Todd

SERIE: The Landon series #3

EDITORE: Sperling & Kupfer

PAGINE: 288

PUBBLICAZIONE: 10 gennaio 2017 

GENERE: Young Adult

PREZZO: € 8, 90 ebook 17,90 cartaceo

Sotto il cielo di New York, Landon sta facendo del suo meglio per rimanere il bravo ragazzo di sempre, timido e impacciato, ma non è facile resistere alle tentazioni. E le sue buone intenzioni scompaiono ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Dakota o... di Nora. Landon sa di non poter continuare a stare in bilico tra tutte e due, ma fare una scelta sembra quasi impossibile. Entrambe non fanno che confonderlo. Dakota un giorno gli dichiara il suo amore, e il giorno dopo scompare. E Nora non è da meno. Pur di conoscerla meglio, Landon le ha promesso di lasciarle il suo spazio, anche se in verità muore dalla voglia di sapere tutto di lei: da quanti cucchiaini di zucchero mette nel caffè a qual è la sua canzone preferita. Ma troppe bugie e segreti si nascondono nell'ombra. Landon non sa che fare, e questa volta non può nemmeno contare sull'aiuto di Tessa: la testa e il cuore dell'amica sono ancora presi da Hardin, che, in arrivo a New York, rischia di mandare all'aria quel precario equilibrio conquistato a fatica...




Siamo arrivati al penultimo libro della Landon series. Posso dire che in Nothing less - Fragili bugie, finalmente qualcosa è successo. Finalmente gli schieramenti ci sono stati e, cavolo, hanno consumato.
Ditemi se questa non è una bellissima notizia? Lo è, fidatevi, lo è!
Landon, sono fiera di te!


Devo dire che questo capitolo della serie mi ha appassionata più degli altri. C’è ancora il nostro adorato protagonista pasticcione con le sue innumerevoli seghe mentali. Lui che si fa mille problemi per gli altri, lui che è sempre troppo rispettoso, lui che è sempre troppo buono e accondiscendente. Ma qualcosa si è smosso, sembra che Gibson si stia lasciando il passato alle spalle… Spero di non aver parlato troppo presto.
Nora si è esposta, si è rivelata un pochino, ha concesso un po’ di sé a Landon, seppure nascondendo ancora tanto. Troppo. Ringrazio lei e il suo essere spudorata. Se fosse per Landon, starebbero ancora a pettinare le bambole.
Dakota che, ancora una volta, è tornata all’ovile e Landon che, ancora una volta, si è dimostrato comprensivo. Per carità, alla luce di nuove scoperte che ovviamente non posso rivelarvi - altrimenti Azzo lo leggete a fare il romanzo? – l’ho un attimino rivalutata, ma la verità è che le due ragazze che si contendono il nostro cavaliere dall’armatura scintillante sono delle incognite. Sono difficili da decifrare, cambiano idea continuamente, alimentando le perplessità del lettore, ma anche la curiosità.
Sarò l’unica probabilmente, ma non vedo l’ora di leggere Nothing less - Ora e per sempre, ultimo libro della serie che arriverà a febbraio.
Non vedo l’ora che gli altarini vengano fuori. Non vedo l’ora che tutti i segreti vengano a galla. Non vedo l’ora che il nostro Landon faccia la sua scelta.
Voglio capirci qualcosa per dindirindina! Lo merito. Anna Todd, io lo merito!
Ovviamente ho la mia preferenza, nella mia testa Landon è già bello che accasato. Posso comprendere l’affetto che prova per Dakota, ma Gibson non può ignorare l’attrazione che lo lega a Nora/Sophia - dir si voglia.
Dakota è una ragazza fragile, ormai lo hanno capito anche i muri, ma non può trattare l’uomo che afferma di amare a pesci in faccia. Non può scappare e tornare a suo piacimento, non può considerare Landon una sua proprietà.
Nora, nonostante gli innumerevoli segreti, tratta Landon con il dovuto rispetto, capisce e apprezza quel ragazzo dal cuore d’oro. Gli dà importanza, la dovuta importanza, perché Gibson merita. 
Come potete ben notare, so essere anche imparziale quando voglio.


A parte i deliri vari, ci tengo a ribadire che, secondo me, il problema della Landon series sia la lunghezza dei romanzi. Troppo corti e con un costo eccessivo. Ribadisco che in lingua i libri sono due e non quattro, non ho ancora compreso la scelta dell’editore di dividerli penalizzando così la storia. Molti romanzi partono in modo lento fino ad arrivare a un punto cruciale, per l’appunto il cuore della storia. A causa di questa incomprensibile dilatazione i romanzi vengono troncati sempre sul più bello lasciando un senso di insoddisfazione. Ogni volta che ho terminato un volume di questa serie, be’, ho avuto l’impressione di aver letto poco. Troppo poco.
Detto questo, non mi resta che aspettare e pregare che febbraio arrivi in fretta. Io devo sapere. Pretendo di sapere!
Landon non mi deludere, ti prego! Io credo in te, Landon, ti preeeeego!









THE LANDON SERIES 


#1, Nothing more, 25 ottobre 2016 

#2, Nothing more 2. Cuori confusi, 22 novembre 2016 

#3, Nothing less. Fragili bugie, 10 gennaio 2017 

#4, Nothing less. Ora e per sempre, febbraio 2017

Nessun commento:

Posta un commento