giovedì 5 gennaio 2017

LE SCARPETTE DI CRISTALLO SONO ESAURITE, ROBERTA LIPPI. Presentazione.



TITOLO: Le scarpette di cristallo sono esaurite

AUTORE: Roberta Lippi

EDITORE: Imprimatur

PAGINE: 160

PUBBLICAZIONE: 12 gennaio 2017 

GENERE: Narrativa 

COSTO: € 14,00 cartaceo
«Ecco, credo sia arrivato il
momento di aiutarti non a
dimenticare l’uomo dei tuoi sogni,
ma a vederlo per quello che è.
Perché se impari a vedere le
persone per quello che sono,
persone appunto, come te, sarà più
facile comprenderle, conquistarle
e perdonarle.
O, cosa bellissima da fare quando
si capisce che non valgono la
pena, lasciarle andare».

I tempi sono cambiati, ma il sogno del grande amore resta uno degli obiettivi più importanti per le donne di tutte le età. Eppure le relazioni sembrano essere un disastro. Quando ci si innamora, ci si innamora di brutto. E si va in fissa, parecchio. Così il potenziale fidanzato scappa, regolarmente. Serve metodo e consapevolezza.
Dal primo appuntamento fino all’addio, alcune regole fondamentali per insegnare alle donne cosa fare perché sia per sempre. «Perché innamorarsi è l’unica cosa giusta da fare, quando si ha davanti la persona giusta. Nel mentre, però, è fondamentale evitare il più possibile di farsi i film sulle persone sbagliate: per non perdere tempo e speranze».
Un manuale per le donne che sanno affrontare la vita con autoironia, ma quando si tratta di uomini hanno deciso di non sbagliare più un colpo.

Roberta Lippi è autrice televisiva e radiofonica. Nata a Milano nel 1974, ha studiato a Bologna e a Madrid. Al rientro in Italia si è occupata della produzione dei primi video per i
siti di «GQ» e «Glamour», è stata docente di giornalismo multimediale e media education,
autrice radiofonica e, dal 2005 al 2009, autrice di numerosi programmi di MTV Italia. Ha
seguito poi la nascita del sito di Vogue Italia, di cui è stata coordinatore editoriale per tre
anni per poi diventare responsabile dei contenuti video della Video Factory di tutte le testate Condé Nast. Oggi è tornata (contro il parere di tutti) alla libera professione. È consulente in strategie editoriali e sviluppo di nuovi format televisivi.
Per i suoi quarant'anni ha scritto E comunque non sei Kate Moss, edito da Imprimatur.

Nessun commento:

Posta un commento