martedì 8 novembre 2016

REAZIONI, MILENA CAZZOLA & EMILY HUNTER. Presentazione.


TITOLO: Reazioni

AUTORE: Milena Cazzola, Emily Hunter

EDITORE: Milena Cazzola

PAGINE: 199

PUBBLICAZIONE: 26 ottobre 2016

GENERE: Racconti erotici

PREZZO: € 2,99 ebook, 12,90 cartaceo
Fisicità: questa conosciuta. Dieci storie intime, diverse l’una dall’altra per azione, reazione, situazione, dove i protagonisti imprimono un forte accento scaturito dalle loro personalità e dalla loro sensualità. Racconti che, non a caso, sviscerano comportamenti dell’animo umano, toccando varie tipologie d’amore secondo cosa la vita o il destino propone. La vertigine della prima volta. Il coraggio di rompere le convenzioni sociali. Il divertimento giocoso di un’ebbrezza. Lo struggimento di un amore che oltrepassa la vita. Il piacere di un’avventura virtuale. Un sentimento preso terribilmente sul serio. La dolce perversione della dominazione. Un regalo fuori dagli schemi ordinari. Lo stupore di un cambiamento radicale. Un peccato veniale in maturità. L’attrazione sessuale è il filo conduttore che lega queste vicende che pur esprimendosi in molteplici forme mira comunque a un unico risultato: suscitare una reazione. Storie senza veli e senza filtri, nate dai ricordi, dal vissuto, dal sentito dire, dall'immaginario. Dieci definizioni dell'amore. Dieci modi diversi di vivere il sesso. Ma chissà quanti altri ce ne sono e ce ne saranno.

Reazioni (Link Amazon)

Milena Cazzola 

Scultrice laureata all’Accademia delle Belle Arti di Carrara, nasce a Pisa nel 1970. Cresciuta a Viareggio, oggi vive in Maremma assieme agli adorati GattoUno e marito Lorenzo. Fin da piccola fa a braccio di ferro con la dislessia e la disgrafia ma ogni volta vince scrivendo in barba ai refusi e leggendo di tutto e di più, anche il manuale d’uso del tostapane. Cultrice da sempre del genere erotico ha pubblicato per Damster Edizioni vari racconti e il suo primo romanzo “The braid (La treccia)” con lo pseudonimo Emily Hunter. Attualmente sta lavorando alla stesura del suo secondo romanzo. www.emilyhunterbooks.com emily@emilyhunterbooks.com Facebook.com/emilyhunterbooks.writer Twitter: @EH_Books


La storia di Reazioni 

Com’è nata questa raccolta di racconti?
Beh, neanche a dirlo grazie alla mia dislessia… mi stavo dilettando a imparare il mio tablet, così iniziai il primo racconto utilizzando un’app per la scrittura e scelsi un modello di file di testo che mi aveva colpito per la sua formattazione grafica. Tranquillamente scrissi tutto il racconto senza dare molta importanza al titolo, anche se la bella scritta arancione che troneggiava in cima al testo, condizionò tutta la storia: Reazione fisica di base. Scrivevo di sesso ma in testa mi frullavano nozioni di fisica e di chimica, e quando misi l’ultimo punto al testo, scelsi il titolo: Reazione alla negazione dell’orgasmo quando un desiderio agita nuovi piaceri. Ok, la mia prof delle superiori sarebbe felice di sapere che mi ricordo il terzo principio della dinamica di Isaac Newton (A ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria), ma allo stesso tempo sbatterebbe la testa al muro leggendo il titolo del modello del file: “Relazione di fisica di base”. Quindi per “colpa” di una L sfuggita è nata Reazioni. Racconti che non sono altro che la reazione naturale a delle azioni. Dieci storie senza veli e senza filtri, nate dai ricordi, dal vissuto, dal sentito dire, dall'immaginario. Dieci definizioni dell'amore e a modi diversi di vivere il sesso. Per mia fortuna, a un corso di scrittura creativa, ho conosciuto Paola che è stata la prima persona che ha letto la Negazione dell’orgasmo e che con mio grandissimo piacere ha “reagito” con entusiasmo alla mia richiesta di fare da revisore ai miei testi. Così tra reazioni e refusi ci siamo inventate un editing tutto nostro: lei con lapis e gomma alla mano che non si fa scappare neppure una virgola fuori posto, io chiarisco certi discorsi confusi che solitamente faccio con il gatto mentre scrivo, sessioni di mimo dopo un: «Mi spieghi meglio questa posizione!» mentre Paola gira il foglio tra le mani come se alle parole mancasse un disegno, oppure un po’ di doppiaggio per: «Come sarebbe l’intonazione di questa frase?» e infine un sacco di risate che fanno solo bene. Questo lavoro un po’ strano mi ha portato a crescere nella scrittura e quando ti senti dire - Milena sei come una spugna: tutto quello che ti viene fatto notare, corretto, criticato tu lo assorbi e lo fai tuo migliorandoti. - non puoi che essere felice perché sai che tutto il tempo e la fatica spesa daranno i suoi frutti. 

Ci sono degli aneddoti incatenati a questi racconti? 
Come ho detto questi racconti nascono dal vissuto e dall’immaginario, quindi direi proprio di sì, ci sono aneddoti. Ogni storia è legata a un episodio, a una curiosità, a un’emozione… dopo tutto sono reazioni Raccontare tutti gli aneddoti sarebbe come aprire i regali di Natale prima del tempo, ma ci sono alcuni a cui sono particolarmente legata. Reazione a un non addio è nato mentre andavo a Fiumicino per fare una sorpresa a mio marito che rientrava da un viaggio di lavoro lungo: praticamente è un po’ la cronistoria di quel giorno. Io, il mio caos, i miei sentimenti… lo so, detta così, è da carie ai denti per dose massiccia di dolcezza. Reazione all’attrazione praticamente l’ho scritto tutto d’un fiato in un pub a Dublino ipnotizzata dai gesti del titolare mentre spillava delle meravigliose pinte. Come sotto titolo avrei dovuto mettere: I benefici effetti collaterali di una Guinness. Reazione all’ipocrisia è spuntato nella mia mente per puro gioco. Non mi ero mai approcciata al genere M/M, non essendo una tipologia di letture che prediligo, ma come si dice sempre i personaggi alla fine si appropriano delle nostre storie convincendoti a farle venire fuori a tutti i costi. E così è stato. In un gruppo su fb era stato lanciato un Contest, dove, a partire da uno stralcio di un dialogo da un film, in questo caso da Vi presento Joe Black, chi voleva poteva creare la sua storia. Non so come sia andata ma alla fine Brad Pitt e Anthony Hopkins, nella mia mente contorta si sono trasformati in Quentin e Josh, due amanti clandestini che combattono contro l’ipocrisia della società che aborrisce l’omosessualità. È stato interessante e costruttivo approcciarsi a un genere diverso, spero solo di aver reso giustizia a chi mangia, scrive, pensa M/M. Per scoprire il resto degli aneddoti, beh dovete leggere il libro e poi chiedere, chiedere, chiedere… sarà un piacere svelarvi tutti i retroscena. 

Reazioni: CE o self?
Ho deciso di fare una pubblicazione self per provare l’ebbrezza del fai da te. Per quanto sono autocritica, metto in dubbio anche la lista della spesa che ho appena scritto e più volte ho avuto la tentazione di lasciare questi racconti in un cassetto, ma alla fine mi sono detta che forse non sono poi così male e se arriveranno delle critiche, ne farò sempre e comunque tesoro, come ho fatto con il mio primo libro che è stato pubblicato da una CE. Dopo tutto non è la tipologia di pubblicazione che rende un libro buono o cattivo ma il suo contenuto. 

Progetti per il futuro? Ci sarà un seguito a queste Reazioni? 
Non lo so. Così su due piedi mi viene da dire no, perché mi sono resa conto che scrivere dei racconti, brevi o lunghi che siano, porta via energie e idee a quelli che potrebbero essere testi più lunghi esaustivi come un romanzo. Allo stesso tempo non posso certo escludere la possibilità di una seconda serie di racconti, dopo tutto ci sono tanti modi per vivere, immaginare e scrivere d’amore e di sesso, quindi perché limitarsi a sole dieci storie? E chissà che uno di questi racconti non sia la base di partenza per un nuovo romanzo, anche se sono già in porto due romanzi brevi che da mesi scalpitano e vogliono essere finiti, ma mai dire mai alla fantasia pertanto preparatevi a una raffica di nuovi libri nell’arco del prossimo anno, senza dimenticare la revisione del mio promo romanzo The braid. 

I racconti 

Reazione alla muta delle emozioni quando l'attesa è appartenenza 
Reazione alla negazione dell’orgasmo quando un desiderio agita nuovi piaceri
Reazione all’ipocrisia quando decidi cosa vuoi per la tua vita 
Reazione all'adolescenza quando la prima volta ti travolge 
Reazione a un non addio quando l’amore va oltre 
Reazione alla novità quando un uomo... 
Reazione alla privazione dell'equilibrio quando un dono ti destabilizza 
Reazione alla distanza quando la lontananza è solo materiale 
Reazione alla calura estiva quando nasce una Milf? 
Reazione all’attrazione quando assaggi la pinta perfetta



Nessun commento:

Posta un commento