lunedì 8 agosto 2016

FRAGILE, TAMMARA WEBBER. Recensione.


TITOLO: Fragile

AUTORE: Tammara Webber

SERIE: Contours of the heart #2

EDITORE: Leggereditore

PUBBLICAZIONE: 4 agosto 2016 

GENERE: New adult 

PAGINE: 384

PREZZO: 1,99 € ebook; € 12,67 cartaceo

Landon era un bambino felice, la sua vita era perfetta e aveva davanti a sé un futuro pieno di promesse, finché una tragedia non ha distrutto la sua famiglia e messo in dubbio tutto quello in cui aveva sempre creduto. Gli anni difficili dell’adolescenza passano lenti e dolorosi, tra solitudini, risse e sospensioni a scuola, e un rapporto conflittuale con il padre. Lasciarsi tutto alle spalle è impossibile quando si è schiacciati dal rimorso di non aver evitato che quella tragedia accadesse. All’università, Landon diventa uno studente modello, addirittura un tutor. Forse è questo che la vita ha scelto di riservargli. Quando, nel corso dell’ultimo anno, incontra Jacqueline, capisce fin dal primo momento che lei rappresenta tutto quello che ha sempre desiderato. Ma il corso degli eventi è impossibile da determinare, e Landon sa che tutto può essere perso in un solo istante. Quello che nessuno dei due può sapere è che quell’incontro, oltre a cambiare le loro esistenze, li metterà di nuovo di fronte ai traumi del loro passato.
Un racconto intenso e appassionato, la storia emozionante di un ragazzo fragile ma coraggioso, alle prese con l’eterna lotta con il proprio destino.




L’amore non è l’assenza di logica
ma la logica esaminata e ricalcolata
riscaldata e curvata per adattarsi
ai contorni del cuore


Landon e Lucas, due facce della stessa medaglia, due storie che si intrecciano, capitolo dopo capitolo, dando vita al racconto dell'esistenza di un ragazzo che ha sconfitto i suoi demoni, abbandonato le ombre del passato per vivere un radioso futuro.
Landon aveva tutto: due genitori innamorati, una mamma che lo adorava e si prendeva cura di lui, amici e tante passioni. Poi, a soli tredici anni, la sua vita si è spezzata, il destino si è portato via la persona che più amava al mondo, lasciandolo solo e senza alcun punto di riferimento. Da allora è stato tutto così difficile, pesante e buio che Landon non ce l'ha fatta. Ha buttato via la sua vita, ha perso interesse per la scuola e per gli amici. Ha abbandonato l'hockey, ha smesso di partecipare alle lezioni e di dormire.
L'adolescenza è stata il periodo più brutto della sua vita. Tatuaggi, piercing e pregiudizi sono stati tutto ciò che ruotava attorno al suo mondo. Parole di biasimo, giudizi e critiche della gente hanno contribuito a farlo scendere sempre più in basso nel suo inferno personale.
Il rapporto con suo padre ha subito un cambiamento irreversibile, Landon sa di essere il colpevole della morte di sua madre, e suo padre non fa che ricordargli ogni giorno che se la sua cara mamma non è più al suo fianco è solo colpa sua.
Finché un giorno è arrivato un uomo che gli ha salvato la vita, quella di Landon e quella di Lucas, dandogli la prospettiva di un futuro meno triste del passato. Lucas si è lasciato alle spalle Landon, ha accettato la sfida del professor Heller e si è rimboccato le maniche. Si è iscritto al college ed è diventato un tutor.
A rendergli ancora una volta le cose difficili arriverà una ragazza, la bella e dolce Jacqueline Wallace. Capelli lunghi, occhi del più limpido azzurro che possa esistere, curve deliziose. Al suo fianco, però, c'è già un ragazzo con cui Jacqueline ha condiviso gran parte della sua gioventù. Un legame solido, duraturo, che, suo malgrado, fa acqua da tutte le parti.
Jacqueline ha lasciato andare via le sue passioni per seguire il ragazzo che ama all'università piuttosto che fare un'audizione in un prestigioso conservatorio.  È stata ingenua, ha creduto in lui, nel loro amore. Adesso si ritrova nell'ultimo posto al mondo dove vorrebbe essere.
A Lucas basterà uno sguardo per vedere in Jacqueline una vera e propria ossessione. Cercherà di saperne di più su di lei, sulla sua vita e sui suoi amici e, a dispetto del suo ragazzo, riuscirà in breve tempo a conoscerla a fondo.
Vi chiederete cosa rende più interessante e proibito il tutto. Eccovi servite: Lucas è il tutor di Jacqueline, lei dovrebbe essere off limits, il loro rapporto dovrebbe essere formale e istituzionale. E Lucas finirà nei casini quando comincerà a rapportarsi con Jacqueline come se fosse due persone diverse. Lucas è il ragazzo perso di lei, con cui la ragazza passa il tempo libero; Landon è il tutor che si prende cura di lei, che la indirizza sugli argomenti da studiare, le facilita lo studio e, tra una e-mail e l'altra, cerca di saperne di più sulla sua vita e sulle sue scelte.
Sarà sempre più difficile dirle la verità e riuscire a non farsi odiare dall'unica ragazza in grado di riportare in vita il suo cuore malandato.

Era come un essere incantato che improvvisamente si era trovato intrappolato sulla terra e privato dei suoi poteri magici, ma niente avrebbe potuto essere più lontano dalla verità. Aveva evocato l’amore nel cuore di un uomo la cui anima era rimasta congelata per anni, anestetizzata da un dolore e un senso di colpa troppo grandi da sopportare.




La scelta di questo libro per me è stata una sfida. A differenza di molte, non ho amato follemente Easy, il primo volume della serie Contours of the heart, che racconta della storia di Lucas e Jacqueline dal punto di vista della ragazza. Mi è rimasto un bel ricordo di questa lettura, ma non mi ha colpito così tanto da poterlo annoverare tra le mie letture indimenticabili. Mi sono chiesta se invece il punto di vista di Lucas potesse coinvolgermi maggiormente e farmi entrare nella storia provando emozioni. E sì, è successo. Lucas/Landon ha fatto la magia, ragazze! La prima parte di Fragile è stata sicuramente quella più dura da mandare giù, un boccone fin troppo amaro. Il dolore e i sensi di colpa di questo ragazzo che decide di mollare la sua vita di punto in bianco sono stati così forti da mettermi di malumore. Mi si è spezzato il cuore diverse volte e la scelta dell'autrice della narrazione a capitoli alternati, uno dal punto di vista di Landon e l'altro dal punto di vista di Lucas, ha reso il tutto più avvincente e sospeso, ma mi ha anche un po' destabilizzato. Una scelta che però devo dire è stata un vero colpo di vincente. Le due storie vanno di pari passo, tutto inizia con la sofferenza di Landon dopo la perdita di sua madre, e la sofferenza anche di Lucas. Poi entrambi si innamorano, e i capitoli si alternano e susseguono con la prima vera cotta di Landon per una ragazza che frequenta la sua stessa scuola ma che sembra irraggiungibile e che si prenderà gioco di lui, allo stesso modo in cui raccontano di Lucas e del suo primo approccio con Jacqueline. Il dolore di Landon è il dolore di Lucas, le difficoltà di Landon sono le difficoltà di Lucas, la felicità di Landon è la felicità di Lucas, stati d'animo vissuti però in momenti e circostanze differenti. Ciò ha dato vita a due storie parallele che procedono spedite, che lasciano il lettore col fiato sospeso alla fine di ogni capitolo. Come se l'autrice dicesse: "ora metti da parte Landon e goditi Lucas" e poi viceversa. Nell'esatto momento in cui i motori si stanno scaldando e l'interesse per Landon sta aumentando, ecco che ritornano Lucas e le sue vicende, e viceversa.



Fragile è molto più del racconto della storia di Lucas e Jacqueline da un altro punto di vista. Non c'è nulla che rimandi a Easy o che possa dare l'impressione al lettore di leggere qualcosa di cui già sa. Questo romanzo è anche molto più di una storia d'amore: è la storia della rinascita di un ragazzo, che dopo tanto dolore e dopo essersi fatto tanto male, riesce a vedere la luce infondo al tunnel e a tornare a splendere. È una storia capace di fare tanto male anche al lettore, perchè le emozioni di Landon, così piccolo e indifeso, arrivano dritte al cuore e lo perforano. È una storia così impetuosa quanto delicata, perchè delicato e puro è il sentimento che lega Lucas e Jacqueline, due anime nate per stare insieme. Jacqueline è la salvezza, la rinascita, l'appiglio di cui Landon necessitava per lasciarsi alle spalle una vita di sofferenze e riprendere in mano le redini della sua esistenza. Una storia che si legge con sofferenza, una storia profonda che lascia i segni nel cuore.

Un tempo c’era un punto che separava il prima dal dopo. Da una parte c’era tutto quello che era buono e bellissimo, un sogno che non poteva essere toccato durante la veglia. I ricordi di mia madre erano intrappolati lì, e avevo cercato di dimenticarli perché con sé non portavano altro che dolore e condanna. Dall’altra parte c’era la lotta. La resistenza. Il mio dopo era la cruda realtà, e non potevo far altro che sopravvivere.
Poi era arrivata Jacqueline. Questo amore. Questa guarigione. Questa nuova realtà dove il prima e il dopo non erano più divisi da una frattura solitaria. Dove ogni momento era un ricordo tangibile e una promessa di ciò che sarebbe accaduto. Ogni momento era un prima e un dopo. Ogni momento era un presente da vivere... e io avrei assaporato ogni momento, a cominciare da adesso, mentre stringevo la mia ragazza fra le braccia.

Alle lettrici che hanno amato Easy – so che ci siete e che siete tante! – consiglio di leggere Fragile perchè è la storia intensa e dolorosa di Lucas, che avete conosciuto e amato attraverso gli occhi di Jacqueline, ma che ha tanto da dare e da mostrarvi ancora. Entrate nel suo mondo a piccoli passi e fatevi sconvolgere.




CONTOURS OF THE HEART SERIES

Easy (marzo 2013)
Fragile
Sweet (spin-off pubblicato nel marzo 2016)





Nessun commento:

Posta un commento