mercoledì 31 agosto 2016

DIMMI CHE VUOI AMARMI, MARIANNA MINEO. Recensione in anteprima.


TITOLO: Dimmi che vuoi amarmi

AUTORE: Marianna Mineo


SERIE: Coincidenze d'amore #2


EDITORE: Self publishing


PAGINE: 336


PUBBLICAZIONE: 31 agosto 2016


GENERE: Contemporary romance 


PREZZO: € 0,99
Jeremy e Claire sono legati da un forte affetto, sin da subito è attrazione, simpatia reciproca. Tra i due ragazzi si instaura un rapporto d’amicizia. Alla base di tutto c’è una regola: non lasciarsi travolgere da altri sentimenti. I due riusciranno a sopprimere le loro emozioni per continuare a essere soltanto grandi amici? Chi dei due si farà trasportare prima? Jeremy e Claire avranno il loro tanto desiderato lieto fine?
Una storia d’amore tormentata, quando sembra che non può nascere un futuro, e lì che non bisogna arrendersi. Dimmi che vuoi amarmi vuole dire al lettore che inseguire le proprie emozioni e i sentimenti non è mai un errore.



Un patto, quello tra Jeremy e Claire, la promessa di non lasciarsi prendere dall'emozione, di non cedere al sentimento e di non ascoltare il cuore. Un'amicizia, qualcosa che nasce in maniera naturale, immediata; un'attrazione impossibile da mettere a tacere.
Claire è una ragazza particolare, una ribelle in tutto e per tutto. Sempre sopra le righe, anticonformista, costretta a vivere una vita che le sta stretta. Tatuaggi e piercing sono ciò usa per mascherare le sue fragilità e, soprattutto, un cuore spezzato che a volte sanguina ancora. È stato un amore finito male a ridurla in pezzi e a farle credere che niente e nessuno potranno mai rimettere a posto pezzo per pezzo il suo cuore malandato.
Anche Jeremy è stato scottato, il suo cuore non è più quello di una volta e la paura di rimettersi in gioco è tanta. Così tanta da portarlo ad accettare il patto con Claire. Sarà un'amicizia a legarli e nient'altro. Le intenzioni di rispettare l'accordo ci sono tutte ma andranno presto a farsi benedire a favore dei sentimenti.

«Jeremy» mi fermai e respirai con affanno. «Una sola notte. Solamente per noi. Io e te. In questa camera che dimenticheremo entrambi domattina. Tu sei la mia eccezione. ‘Fanculo il patto. Solo per una notte, dimmi che sarai mio» continuai.
E lo baciai ancora. Ecco, mi aveva fatto perdere il senno. Non riuscivo a controllare il bisogno che sentivo di lui. 
«No, Claire» rispose. «Non posso farti questo.»



Il cuore chiederà molto più di quanto entrambi sono disposti a dare.
Inizierà così una storia sofferta, vissuta tra alti e bassi, molti più bassi che alti a dirla tutta. Una storia fatta di continui tira e molla, attimi di sconforto, delusione, indecisione, timore.
Claire ha un fidanzato che i suoi genitori adorano, Thomas. Più grande di lei, più ricco di lei e l'uomo che ogni donna potrebbe sognare al suo fianco. Ma non lo ama. Il solo pensiero di cominciare una convivenza con lui o di farsi mettere un anello al dito le fa venire l'orticaria. Vorrebbe solo respirare, essere libera, sentirsi libera. È l'unica cosa di cui ha realmente bisogno.
Libera dall'oppressione dei suoi genitori, libera da tutto ciò che è giusto fare ma non ha alcuna intenzione di fare, libera da un rapporto d'amore fatto di sesso e nessun sentimento.
Jeremy, invece, dopo aver sofferto per anni in un orfanotrofio, in seguito all'abbandono da parte dei suoi genitori biologici, ha ricominciato una nuova vita con una famiglia che gli dà tutto ciò di cui ha bisogno. Il suo primo amore, però, l'ha lasciato per sempre. La donna che avrebbe voluto al suo fianco per sempre, da cui avrebbe voluto avere dei bambini, è morta giovanissima lasciando nel suo cuore un vuoto incolmabile.
Entrambi dovranno lottare con tutte le loro forze, prima contro se stessi, poi contro il resto del mondo.

«Cosa te ne fai di una notte di sesso con me?» si alterò di nuovo.
«So qual è la differenza tra sesso e quell’altro sentimento che odio.» Mi guardava e sotto il suo sguardo ero prigioniera. 
«Si chiama Amore.» 
«L’amore non esiste, come non può esistere un noi per me e te.» Il mio “noi” l’avevo già. Seppur con Thomas. 
«Ho messo il cuore dal primo istante che ti ho vista, dici che non può esserci futuro per noi. Allora cosa ci facciamo qui? Devi andare via da me, non posso restare fottuto un’altra volta.»

Claire si ritroverà a lottare contro i suoi genitori, Jeremy contro il suo senso di colpa per essersi innamorato di una donna che non è la sua amata Cassie.
Per chi ha già letto La nostra promessa d'amore, romanzo di Marianna Mineo pubblicato a settembre 2015, Jeremy e Claire non sono personaggi sconosciuti. Li abbiamo già incontrati, sappiamo che sono legati a Jason ed Ellen (protagonisti de La nostra promessa d'amore che ritroveremo anche in questo romanzo).
Attraverso il POV alternato l'autrice ci presenta ogni debolezza, incertezza, fragilità di Jeremy e Claire, facendo luce sul loro passato e su cosa li ha resi i ragazzi che sono oggi.
L'introspezione psicologia è buona, non ci sono buchi neri nè dubbi irrisolti.
Lo stile è ancora acerbo e ho riscontrato nel testo diversi errori dal punto di vista formale e grammaticale, segno che c'è ancora da lavorare e strada da percorrere; anche i personaggi in molte scelte e decisioni appaiono immaturi, inseguendo convinzioni che non faranno altro che fargli del male e complicare le cose.



Ciò che mi ha lasciato perplessa sono stati proprio i continui tira e molla dei protagonisti fondati su basi poco solide. Ogni litigio, ogni discussione che li allontana è basata su motivazioni che fanno fatica a stare in piedi.
Ogni volta che assistevo al litigio e all'allontanamento che ne conseguiva mi chiedevo il perchè e non riuscivo a darmi risposta. Il legame che unisce Jeremy e Claire è credibile, ciò che gira intorno a loro e le difficoltà che incontreranno sul loro cammino un po' meno.
Ciò che allontanerà Claire dal ragazzo che ama davvero è una motivazione assurda, che mi è sembrata irreale fin dal primo momento. Non scenderò nel dettaglio per lasciarvi l'effetto sorpresa (il tutto sarà svelato quasi a fine libro).
L'autrice è molto giovane e di questo bisogna tenere conto nella valutazione del libro.
Analizzando l'intera storia in maniera obiettiva avrei calcato meno la mano sulla sofferenza e sui litigi, perchè ciò che viene fuori complessivamente è troppo. In fondo Claire e Jeremy sono due personaggi dolci, capaci di lasciarsi andare all'amore; avrei lasciato che seguissero questa strada.






COINCIDENZE D'AMORE SERIE


#1 La nostra promessa d'amore (settembre 2015)


 

 
#2 Dimmi che vuoi amarmi (agosto 2016)




Nessun commento:

Posta un commento