venerdì 1 luglio 2016

TRADISCIMI SE HAI CORAGGIO, DEBORAH FASOLA. Recensione.


TITOLO: Tradiscimi se hai coraggio

AUTORE: Deborah Fasola

EDITORE: Newton Compton Editore

PUBBLICAZIONE: 6 giugno 2016

GENERE: Contemporary Romance

COSTO: € 3,99 

LINZ AMAZON: http://amzn.to/28LLRDp


Olivia ha trent’anni, vive a New York, ha un fidanzato “perfetto”, un lavoro interessante ed è la paladina della fedeltà nei rapporti di coppia. Proprio la sua ossessione per il tradimento le creerà però qualche problema, quando, a causa delle continue insicurezze, deciderà di mettere alla prova la sua storia, con risultati imprevedibili… Così, mentre è alle prese con l’organizzazione del matrimonio della sorella minore, Olivia sarà costretta ad affrontare una serie di situazioni inaspettate, a volte esilaranti, e a compiere scelte fino a poco tempo prima impensabili, perché in contrasto con le sue rigide convinzioni. Olivia si renderà conto che le cose spesso non sono esattamente come crediamo, ma questo sarà il modo per mettere finalmente in discussione le sue certezze. E crescere…



Tutti tradiscono e tutti, assolutamente tutti, sono inaffidabili.
Vi è mai capitato di avere un brutto presentimento, di farvi assalire da una gelosia estrema che vi fa dubitare della persona amata? 
Be', è proprio ciò che succede a Olivia, Liv per gli amici: una trentaduenne che vive nella Grande Mela e svolge un lavoro a dir poco bizzarro per una donna. Liv, infatti, lavora per un’agenzia investigativa e troppo spesso le capita di occuparsi di casi di infedeltà. Spinta dalla sua estrema insicurezza, ma soprattutto dalla consapevolezza che i tradimenti sono ormai una cosa ordinaria, decide di mettere alla prova il suo “fidanzato perfetto”, Max, fingendosi un’altra persona e adescandolo su Facebook. Purtroppo questo sua scherzetto un po’ subdolo le si ritorcerà contro: rimarrà profondamente delusa e amareggiata dal comportamento di Max. 
Poi però qualcosa dev’essere andato storto, e propriomentre stavo esultando per la sua dolcezza e il suo animopuro, ecco il crollo.

Christine Parker 1:25Allora, ci vediamo domani, che dici? 

Max Collins 1:26Direi di sì, si potrebbe fare, però non in pubblico, okay? 

Christine Parker 1:30In che senso? 

Max Collins 1:28Ti ho detto che ho una fidanzata, gradirei che la cosa restassetra noi, va bene? Ormai ci scriviamo da venti giorni, credo sia ilmomento di diventare più intimi, che ne pensi, Christine? Magariin un hotel. Sei così bella… 

Ecco qui, è esattamente in questo punto della chat cheil mio mondo crolla. Lui, l’imperturbabile FidanzatoPerfetto, dopo qualche scambio con una diciottennebionda e formosa (la foto l’ho recuperata su un forumdi modelle, lo ammetto, però la fedeltà dovrebbe essereun valore, o no?), cede e la invita addirittura in un hotel?Fermi tutti, fermate il mondo. Non è possibile.Mi stropiccio gli occhi, cerco di scrivergli ancora, ma hobisogno di bere qualcosa e così prelevo dalla credenza laprima bottiglia di superalcolico che mi capita sottomano.
Dalla rottura in poi, si verranno a creare situazioni bizzarre che la porteranno, suo malgrado, a compiere scelte avventate ed eticamente sbagliate, molto lontane dal suo modus operandi. Metterà in dubbio tutto ciò in cui aveva creduto e per cui si era battuta fino a quel momento. Non mi sento di aggiungere altro alla storia, perché non voglio rovinarvi la lettura: questo è uno di quei romanzi che va letto senza sapere troppo.
«Ti fidi di me?», mi chiede tendendomi di nuovo lamano. Oddio. Cosa sto facendo? Cosa fa il mio cuore?Sollevo il braccio, la mano mi trema ancora.«Non so se mi fido di te, però so che non mi fido dell’oceano». Ammicco alle sue spalle e sento con prepotenzache quella massa uniforme, agitata e profondissima diacqua salata e gelida mi terrorizza.«Cosa ti fa paura dell’oceano?». Mi stringe la mano emi tira appena verso di sé; mi sento fatta di burro, maavanzo e le nostre braccia sono così vicine che si sfiorano;ha la pelle abbronzata, liscia e caldissima.«Credo sia la profondità, il fatto che possa rapirmi. Soche è stupido…».«No che non lo è. Ti è successo qualcosa nel mare?».Gli rispondo di no: questa paura mi accompagna praticamenteda sempre.«Guardalo: è bellissimo, trasparente, solitario. Accoglietutti e non farebbe mai del male, se non quando è arrabbiato.Lo vedi ora? È lievemente mosso, gelido, ma tiaspetta. Vuoi affrontarlo con me?». Si volta a guardarmi.Posso morire con te, penso. E mi stupisco di questopensiero mentre lui fa alcuni passi verso la battigia. Oh,andiamo. Lo conosco appena dai mille racconti di Aliche, a dire il vero, me l’ha fatto apprezzare in specialmodo come persona. E poi tutto questo sconvolgimentoemotivo per una notte di sesso? Non ci crederebbenessuno. Forse è un mio perfido piano inconscio perpunire mia sorella? Non lo so. So solo che camminocon le dita intrecciate alle sue verso la riva, e neppure ilmare mi fa più paura. È un mistero, un miracolo. Nonpenso ad altro, solo a lui…
Se pensate di trovarvi davanti al solito romance, vi sbagliate di grosso, perché Tradiscimi sei hai coraggio è un romanzo che non ha nulla di stereotipato, per la sua protagonista poco convenzionale ma, soprattutto, per l’argomento trattato. IL TRADIMENTO. Argomento estremamente delicato e poco frequente nei romance tradizionali, o per lo meno a tradire non è quasi mai il protagonista. L’autrice ha sfruttato la componente ironica per parlarne, senza ridicolizzarlo, evidenziandone i lati peggiori e le conseguenze nei rapporti interpersonali. 


Devo ammettere che per più di metà della lettura ho provato una forte empatia con la protagonista, riuscivo quasi a percepire il senso d’angoscia che la opprimeva. Deborah Fasola ha fatto un ottimo lavoro con il personaggio di Liv. A mio avviso è quello che è caratterizzato meglio: assisteremo, pagina dopo pagina, a una completa evoluzione personale. Passerà dall’essere estremamente cinica e pessimista, all’essere altruista e sacrificherà per il bene comune la sua felicità. 


Tutti gli altri personaggi, pur essendo ben caratterizzati, faranno quasi da contorno alla storia, ma il modo in cui interagiranno con Liv determina la perfetta riuscita della trama.
Tradiscimi se hai coraggio è un romanzo semplice, frizzante e romantico, dai dialoghi incalzanti e divertenti. I continui colpi di scena si susseguono in crescendo, fino ad arrivare a un epilogo non proprio così scontato. 
Se avete voglia di leggere un libro in cui la linea tra finzione e realtà è estremamente sottile, che vi lasci spunti di riflessione... Questo è il romanzo giusto, non ne rimarrete delusi!

Alla prossima lettura!



Nessun commento:

Posta un commento