martedì 19 luglio 2016

BLACK ANGELS/WHITE DEMONS, RORY MYTH. Presentazione.


TITOLO: Black angels/white demons

AUTORE: Rory Myth

EDITORE: Self publishing

PUBBLICAZIONE: 13 luglio 2016 

GENERE: Paranormal romance

PAGINE: 226

PREZZO: € 1,80

-Will, che cosa sei? E Jay e Thiara sono come te, vero?- ci riprovò lei. 

Will, scrutando il suo volto, si ritrovò a prendere una decisione. 
O cancellare la memoria della ragazza, rischiando di compromettere le sue attività celebrali per sempre, o dirle la verità.
Rivelarle il suo segreto. 
Will imprecò. 
-Scheiße!- 
Non avrebbe toccato la sua mente, con il rischio di lasciarla rimbambita a vita. 
-COSA SIETE, WILL?- domandò lei con un urlo angosciato. 
-Siamo… siamo…- 
-Cosa?!- 
-Verdammt!- imprecò di nuovo. 

Bethany Jones è una giovane donna che abita a Morrell Town, un tranquillo paese degli Stati Uniti sperduto e dimenticato da Dio. Un giorno nella casa accanto alla sua, rimasta disabitata da che lei ne ha memoria, si trasferiscono tre individui. Due ragazzi e una ragazza, di poco più grandi di lei. Uno di loro in particolare, Will, attira la sua attenzione e ben presto finisce per innamorarsene. Tuttavia Will e gli altri due non sono esattamente umani, cosa ne sarà dell'amore di Beth quando lo scoprirà? E cosa sono in realtà Will e gli altri due? Beth riuscirà ad accettarli per quello che sono oppure il peso della verità sarà troppo gravoso sulle sue deboli e umane spalle? 
Nel frattempo una minaccia incombe su Morrell Town e suo malgrado Bethany si ritroverà coinvolta. Come uscirà da questa spinosa situazione? E a quale prezzo? 
Una storia d'amore, di fiducia e di mistero. 


L'autore...

Rory Myth nasce a Milano nel 1992, ora vive sulle sponde del lago di Varese, ha un lavoro da modella e frequenta l'università. Amante delle storie e dei libri fin da quando era piccola, si è cimentata di recente nel mondo della scrittura per sostenere, con l'acquisto dei suoi libri due associazioni con cui collabora, due case famiglia per ragazzi problematici e senza genitori.

Nessun commento:

Posta un commento