martedì 14 giugno 2016

UNA NOTTE SENZA FINE, WHITNEY G. Recensione.

DALL'AUTRICE BESTSELLER DEL NEW YORK TIMES E USA TODAY


TITOLO: Una notte senza fine

AUTORE: Whitney G.

SERIE: Splendido dubbio #1

EDITORE: Newton Compton

 PAGINE: 71

PUBBLICAZIONE: 26 aprile 2016

GENERE: Erotic romance

COSTO: € 2,99
Sono un uomo esigente, ho dei desideri.
E so esattamente come soddisfarli: le voglio bionde, formose e preferirei non fossero delle maledette bugiarde… (ma questa è un’altra storia). Sono un avvocato di grido e non ho tempo da perdere in una relazione, quindi vado a letto con le donne che incontro online. Le regole sono semplici. Una cena. Una notte. E basta. È solo sesso occasionale. Niente di più. Niente di meno. O almeno era così, finché non è arrivata “Alyssa”… In teoria sarebbe dovuta essere un avvocato di ventisette anni, un’accumulatrice compulsiva di libri, una donna senza nulla di attraente. Doveva essere qualcuno con cui scambiare consigli legali nel cuore della notte, qualcuno a cui poter confidare i dettagli delle mie scorribande settimanali. Ma poi è entrata nel mio studio per un colloquio – da stagista - ed è cambiato tutto…



La cover di Una notte senza fine mi ha conquistato, la sinossi ha segnato la mia dipartita. Questo è il classico libro che si fa guardare e crea curiosità. In più basta fare due ricerche per sapere che le lettrici oltreoceano l'hanno amato e lo consigliano caldamente.
Andrew Hamilton è un avvocato di successo, lavora per uno degli studi più rinomati della città. Ha trentadue anni e ama il sesso occasionale, la sua filosofia di vita è: "Una cena. Una sola notte. Nessuna replica". Ed è così che va sempre, da sei anni a questa parte. Il motivo? Semplice: è un uomo disincantato, crudo. Tutti quelli che un tempo gli erano amici, ora sono diventati nemici. La parola fiducia ha smesso di essere parte del suo vocabolario. Il suo nome e la sua reputazione sono stati infangati pubblicamente, tanto da costringerlo e cambiare città e vita. E ricominciare. Ha lasciato New York, ora conosce le donne su DateMatch, un social network su cui chatta, guarda le loro foto, legge i loro dati anagrafici, e poi le incontra. Cena nel ristorante più costoso della città, albergo di lusso, sesso sfrenato e disinibito e arrivederci a mai più. Qualcosa però spezzerà la sua routine. LawyerChat, un social network anonimo ed esclusivo, su cui possono iscriversi soltanto avvocati che hanno ricevuto un invito tramite e-mail, gli farà conoscere Alyssa, una ventisettenne con la specializzazione in legge amante dei libri e con la passione per la danza classica. Tra loro mai una foto, mai un incontro. Solo messaggi ed e-mail che si sono trasformati, nel tempo, in lunghe telefonate notturne. Tutto è cominciato con l'inesperienza di Alyssa: professionale ma troppo giovane e sempre alla ricerca di consultazioni. 
Mi bagnai la gola con un altro goccio, controllai le altre e-mail per aprire allistante quella dellunica persona che consideravo unamica in quella città: Alyssa.
Oggetto: pene allasciuttoTi rispondo subito perché penso al dolore che stai vivendoÈ da un po che non mi racconti delle tue storie di letto e questo mi preoccupa. Enormemente. A tal punto che ho pianto per la tua astinenza mi fa stare male sapere che tante donne ti hanno ingannato con tutte quelle fotografie false causandoti una sindrome acuta da palle piene. A tal proposito ti mando il link per una lozione unica nel suo genere che ti consiglio di acquistare per le settimane a venire. Il tuo pene allasciuttoè nelle mie preghiere,Alyssa. Sorrisi e digitai la risposta.  Re: pene allasciuttoGrazie per il tuo interesse. Ma dal momento che non mi hai mai parlato di qualcuno che ti porti a letto, ci tengo a segnalarti che una passera con le ragnatele è un problema di gran lunga più serio. Sì, mi hanno inviato un sacco di foto, ma è assai più triste che non labbia fatto tu, non ti sembra? Ho una gran voglia di farti avere la mia e magari di aiutarti a curare lo sfortunato male che ti affligge.Mi consola sapere che il mio pene allasciutto è nelle tue preghiere, ma lo preferirei nella tua bocca.Thoreau
Il destino ci metterà lo zampino e le loro identità fittizie saranno svelate in maniera imprevedibile e del tutto inaspettata. Alyssa scoprirà che dietro il nick name Thoreau si nasconde Mr Hamilton, un giovane e sexy avvocato che le infiamma i sensi. Andrew, dal suo canto, scoprirà che la ragazza a cui ha chiesto di non mentire mai - e qui il suo problema con le bugie è più evidente che mai e riconducibile a qualcosa che gli ha cambiato la vita anni prima - si chiama Aubrey Everhart, ha solo ventidue anni, e non ventisette come gli ha fatto credere, e ha appena una laurea triennale.
Quando la verità verrà a galla sarà un duro colpo soprattutto per Andrew. L'idea che si era fatto della sua Alyssa cambia radicalmente e sa che in cuor suo non potrà mai perdonarle tutte le bugie che ha raccontato.


Questa, per sommi capi, è l'evoluzione della trama, non aggiungerò altro. Man mano che entrerete nella storia e imparerete a conoscere i protagonisti - tramite il punto di vista alternato -, maledirete la casa editrice per averci dato appena settanta pagine. Questa storia non si legge, si divora. Con avidità. 
Andrew è il classico protagonista del romance erotico che piace a me: è sfrontato, irriverente, bastardo quanto basta - niente di troppo sadico o doloroso - e soprattutto il suo dirty talking è eccitante, misurato, non cade mai nella volgarità. Non è uno che gira intorno alle parole e ai concetti, ha un modo di fare e di parlare diretto, spontaneo e sensuale. È chiaro che qualcosa l'ha segnato e cambiato, l'autrice ci dà qualche accenno qua e là ma in questo primo volume non scopriremo nulla di cos'è accaduto. E ha funzionato, credetemi, perchè spasimo dalla voglia di sapere e capire, di certo mi fionderò sul secondo volume appena sarà pubblicato.
Aubrey è una ragazza molto giovane eppure sa ciò che vuole. La danza è tutta la sua vita, nonostante la sfiducia che i genitori provino nei confronti di quest'arte. Ha intrapreso la carriera giuridica solo per far piacere ai suoi, ma in ogni cosa che fa ci mette passione e impegno. È un personaggio che amerete perchè coraggioso e capace di tenere testa a uno squalo come Andrew.
Vorrei dirvi tanto, troppo, perchè mi ha davvero entusiasmato. Nonostante la rabbia per aver avuto appena il tempo di entrare nella storia che ero già arrivata alla parola fine, ho adorato ogni parte di questo romanzo. Quella tra Andrew e Aubrey è una battaglia ad armi pari, si fronteggiano con rabbia e sensualità, si desiderano in maniera indicibile. In più c'è quell'ironia sfrontata che permea le pagine grazie alla testardaggine e al carattere passionale dei due.
«Scommetto che parlerò con te questa sera».
«A meno che non ti trovi un altro appuntamento. Lo so che proverai a uscire con qualcuno».
«Certo che proverò a uscire con qualcuno», la presi in giro. «Alyssa è il tuo vero nome?»«Sì, ma di sicuro Thoreau non è il tuo. Pensi che prima o poi mi dirai qual è?»«Te lo dirò quando avrai il buonsenso di venirmi a conoscere di persona».
«Non molli mai, eh?», risi di nuovo. «Che mi risponderesti se ti dicessi che la vera ragione per cui non voglio è perché sono brutta?»«Ho la netta sensazione che tu non lo sia».
«Ma se lo fossi?»
«Ti scoperei a luci spente».
Non ho apprezzato la scelta di dividere il romanzo in tre volumi che risultano davvero troppo brevi. Di sicuro però il finale è stato "a effetto". La narrazione si interrompe improvvisamente, quando meno il lettore se lo aspetta lasciando in sospeso una rivelazione di quelle grosse e succulente. Se ho avuto voglia di spaccare il Kindle in due? Certo, ma forse dire in due è poco. Avrei voluto ridurlo in mille pezzi.


Una notte senza fine è un romanzo erotico passionale, sensuale, in cui ci sono ironia e segreti da svelare, due protagonisti da urlo e tanto tanto altro ancora da scoprire...





Whitney G.
è un’autrice bestseller del New York Times e USA Today, autrice di molti romanzi contemporanei e cofondatrice di The Indie Tea, un blog di consigli per autori indipendenti di rosa. Drogata di viaggi e Starbucks, nelle sue storie predilige eroine forti, maschi alfa, e molto umorismo brillante. Quando non chatta con i lettori su Facebook, potete trovarla sul suo sito whitneygracia.com o su Twitter. Se non è in nessuno di questi posti, probabilmente è chiusa a chiave a lavorare a un’altra delle sue folli storie.




Recensione già pubblicata sul mio profilo Goodreads personale in data 26 aprile 2016. https://www.goodreads.com/book/show/30004870-una-notte-senza-fine?from_search=true&search_version=service 






Nessun commento:

Posta un commento