giovedì 30 giugno 2016

SOUL MATE SERIES #1. ORA CHE CI SEI TU, MARGARET MIKKI. Recensione.



TITOLO: Ora che ci sei tu

AUTORE: Margaret Mikki

SERIE: Soul Mate #1

EDITORE: Self Publishing

PAGINE: 165

PUBBLICAZIONE: 5 aprile 2016 

GENERE: Young Adult

COSTO: € 0,99

LINK AMAZON: http://amzn.to/294T543
La vita ha voluto essere crudele con me. Ho vissuto nell'ombra del passato per troppo tempo, ma il destino ha voluto regalarmi il sole. Mi ha regalato lui. Mi ha regalato la speranza. Mi regalato la rinascita. Non mi aspettavo che un ragazzo con un dolore così profondo nel cuore potesse comprendere il mio stato d'animo. Lui sì. Lui mi comprende. 
Sono stato spazzato via da questo mondo come un rifiuto. Ho pensato che la vita per me era finita, che non avrei mai più visto la luce. È solo quando ho incontrato un concentrato di perfezione che mi sono detto: forse non sono finito.


Maggie è una studentessa modello che frequenta l’ultimo anno di liceo, per questo fatica a perdonarsi di essersi appisolata durante una lezione. Per punizione è costretta a fare da tutor a Navid, un ragazzo che si è appena trasferito nella sua scuola e deve recuperare. Sin dal primo incontro i due baldi giovani  provano una grande attrazione reciproca, ma non vogliono perdere di vista i loro obiettivi per cui decidono di dover resistere, di dover desistere dall'impulso primordiale che li attanaglia. Ah, la giovinezza!

«Ordini del preside. Quest’anno sarà l’ultimo e sarà duro quindi vuole che tutti gli studenti filino dritto. Questa è una carta punizione, la presenti alla Signorina Moon in segreteria. Alla fine delle sue lezioni sarà lei a decidere il da farsi».Rimango stupita e a bocca aperta per ciò che questo omone grosso e grasso mi sta dicendo. Come sarebbe a dire in punizione? Io? Che non ho mai avuto una nota in vita mia né una strigliata di capo dai docenti. Cosa dirò alla mamma? E se poi lo dirà a papà? Cavoli, meno di qualche settimana dall’inizio della scuola è già sono finita in punizione. Immagino che anno duro mi aspetti. Devo fargli cambiare idea, gli occhi da cerbiatta solitamente funzionano sempre. Può anche darsi che con lui non funzioneranno ma provare non costa nulla. Tiro su la schiena e carico bene in spalla la cartella.


La protagonista ha vissuto, in passato, un'esperienza traumatica che l'ha cambiata: la morte della sorella maggiore Allison è un fardello pesante da portare, soprattutto perché si sente in colpa, crede che sia colpa sua. I suoi genitori si sono separati e vive con la madre che, da quando ha perso la figlia, è diventata più invadente e insistente, una presenza asfissiante e costante. 
Gli incubi ritornano. Dopo aver incontrato Navid, ogni notte sogna ripetutamente quel giorno. Non riesce a darsi pace, non riesce a capire cosa sia meglio fare ed è combattuta tra i sentimenti che prova per lui e una promessa fatta alla sorella. La scelta è difficile, soprattutto finchè non farà chiarezza dentro se stessa... Riuscirà a perdonarsi e ad andare avanti con la propria vita o rimarrà ancorata al passato?

Navid ha perso la madre in un incidente stradale e anche lui si incolpa per quel tragico avvenimento. Prima amava imbroccare un numero spropositato di ragazze, le usava, le manipolava, ci giocava. portarsele a letto e usarle a proprio piacimento. Dopo ha iniziato a respingere tutti, ragazze comprese. Si è allontanato dagli amici e dalle persone che gli volevano bene perché non voleva più soffrire per la perdita di qualcuno. Ma quando incontra Maggie...



I protagonisti vedono l'uno negli occhi dell'altro qualcosa di unico e inatteso: la speranza. Riaprono le porte del proprio cuore al prossimo, fidandosi, di loro stessi e dell'altro, ed infrangendo quella bolla protettiva che avevano costruito nel corso degli anni. Poter affidare le proprie paure, le proprie emozioni, anche le più profonde e intime, a un'altra persona può spaventare. Ma la solitudine non è la soluzione ai loro problemi: devono affrontare entrambi i loro demoni, se vogliono avere una possibilità. Due fardelli così impegnativi possono schiacciarli, possono scacciare anche l'ultimo barlume di speranza, ma avere qualcuno al proprio fianco forse può aiutarli nel loro viaggio all'insegna del perdono. Prima di incontrarsi la loro vita era insignificante, pensavano di essere persi, rotti, inadatti alle relazioni umane, ma avevano solo spento l'interruttore dei sentimenti in un inutile tentativo di protezione. 


I nostri corpi si sfiorano e i nostri occhi si incrociano, le nostre anime sembrano riemergere dall’oscurità che le circonda per unirsi insieme nella luce.



Siamo due essere imperfetti che si incastrano perfettamente.

Ma non sempre alchimia e amore bastano, perché il destino è beffardo...



Un romanzo molto dolce e delicato, che racconta però due storie intense e variopinte. I sentimenti che entrano in campo sono molteplici: le diverse sfaccettature della sofferenza, della perdita, dell'amore adolescenziale, la paura di lasciarsi andare e di perdere il controllo, i sogni giovanili e tanto altro. Un romanzo che racconta la crescita e la svolta di due vite distrutte da eventi tragici, senza diventare troppo tetro, ma calibrando la componente romance  al meglio.
Solitamente non amo eccessivamente storie che mi ricordano i miei anni migliori, ma solo perché fatico a immedesimarmi negli eventi: mi sono lasciata alle spalle determinate dinamiche, sia lodato il cielo! In questo caso, però, mi sono appassionata e mi sono ritrovata a voler finire al più presto il romanzo. Rendo merito all'autrice perché ha saputo incuriosirmi e riportami indietro, con la mente e con il cuore.


Nessun commento:

Posta un commento