mercoledì 22 giugno 2016

REALITY LOVE, JENNY ANASTAN. Recensione.


TITOLO: Reality love

AUTORE: Jenny Anastan

EDITORE: Self Publishing

PAGINE: 227 

PUBBLICAZIONE: 8 maggio 2016 

GENERE: Contemporary romance 

COSTO: € 2,99

Assistente presso la Jtv1, una delle emittenti televisive più importanti della California, Allyson ha imparato a prendere di petto la vita, accettandone ogni aspetto. Una stabilità e un nuovo equilibrio sono gli unici punti fermi a cui si aggrappa per superare il periodo appena trascorso, e il lavoro sembra assecondare i suoi propositi. 
Almeno finché il destino non le gioca l’ennesimo colpo basso, scardinando le fragili certezze appena conquistate. 
Cooper Hill, campione di basket, adorato dagli uomini e amato dalle donne, torna con forza inaspettata nella sua vita, portando con sé il ricordo di un amore passato e la consapevolezza di voler tentare il tutto per tutto pur di riconquistare la felicità di un tempo. Sei anni di silenzio e un cuore ancora sanguinante avranno cambiato ciò che erano stati, oppure qualcosa ancora brucia sotto la brace che infuoca il petto di Allyson? Galeotto il nuovo show che vede nel campione la star del momento, Allyson scoprirà che forse il tempo, quando scorre, cancella anche ciò che non vorremmo… 





Cooper Hill è un campione di basket, vincitore di due campionati e premiato come miglior giocatore nella regular season. Ha ventisei anni, il mondo ai suoi piedi, una bellissima donna accanto e sembra non poter chiedere di meglio alla vita. Oggi, Cooper, ha tutto ciò che serve per essere felice. Ma la felicità è, di fatto, solo un ricordo lontano.
Allyson Miles un tempo aveva tutto: un fidanzato bellissimo e innamorato di lei, un padre che la trattava come una principessa e molti amici. In un istante ha perso tutto. Anche lei oggi non è felice. C'è un vuoto nel suo cuore, un dolore nella sua anima che non le dà modo di rimettersi in sesto e intraprendere un nuovo cammino.
Cooper e Allyson un tempo erano semplicemente Coop e Als, erano felici. Cresciuti insieme, innamorati da sempre. Poi un equivoco, un cambio di rotta nella vita di Cooper e i loro cuori si sono spezzati.
Per Cooper è arrivato il successo, quello che Allyson si aspettava e gli augurava, ma che non pensava avrebbe potuto mai dividerli. Il loro amore sembrava solido, le promesse che si erano scambiati erano vere, sentite.
Sei anni dopo si rincontrano e boom... come se il tempo non fosse mai passato, come se non avessero mai lasciato Dallas e quell'amore pulito, puro ma forte tornerà a galla minando le loro certezze. Ad Allyson toccherà la prova più dura della sua vita, riuscire a lavorare fianco a fianco con Cooper, vederlo con un'altra donna accanto, che ha ormai preso quello che era il suo posto, vederlo sorridente, realizzato e sprezzante di ciò che è stato.


Mi aveva intrappolato tra lui e la porta, sentivo il suo cuore, percepivo il suo alito fresco. La sua presenza era come sempre troppo ingombrante, quasi devastante. Dovevo solo scivolare via, lontano da Cooper, da quello che voleva fare.
Avrei dovuto…Mentre il suo viso si abbassava lento sul mio, in quei pochi attimi pensai a tutto ciò che c’era di sbagliato in quello che da lì a poco sarebbe successo. Lui mi odiava, aveva una fidanzata – anche se impegnata a girare il suo telefilm a San Francisco – lui aveva una dannatissima fidanzata. Io ero ferita e delusa dal suo atteggiamento. Ero arrabbiata forse più di lui.
Ma lo amavo.
Lo amavo così tanto da cancellare tutti i contro. Contro così numerosi da far risultare imbarazzante anche solo l’idea di concedermi a lui. Mi aggrappai all’unico punto favorevole nel disastro assoluto che eravamo diventati io e Cooper, mi attaccai al mio amore.
Uno batté mille.Mi misi sulle punte e di slancio accolsi il suo bacio.
Cuore batté mente. 


 
Reality love è l'accostamento di elementi stereotipati - un protagonista che è a soli ventisei anni conosciuto, richiesto, ricco; un personaggio malvagio che ha distrutto una favola e una protagonista che ha dovuto rimboccarsi le maniche troppe volte eppure ce l'ha sempre fatta - ed elementi originali - l'idea del reality è stata davvero geniale! L'ho adorata - che l'autrice ha saputo gestire e amalgamare stuzzicando la mia curiosità. Come se tutto questo non bastasse, ho amato il modo in cui è stato reso il punto di vista della protagonista che, pur essendo l'unica voce narrante, risulta esaustiva e molto coinvolgente. Il dolore e la forza di Als sono qualcosa di vivo, reale e che rende impossibile non fare il tifo per lei. 




Per colpa di Cooper ho sbraitato, imprecato e avuto i nervi tesi per un giorno intero. Si può essere così ciechi di fronte all'evidenza? A quanto pare sì, ma non per molto. Il desiderio di entrare nel libro e dirgliene quattro era fortissimo. Per fortuna ci ha pensato Allyson a farlo stare sulle spine. Non quanto meritava, ma penso sia bastato. 



«Hai vissuto senza di me per sei anni, e te la sei cavata alla grande», gli feci notare.
Si passò le mani sul viso. «Als, ti prego…»
«Smettila!», urlai. «Smettila di chiamarmi così, smettila di piombare nella mia vita, smettila di toccarmi, smettila!».
«Troveremo il modo per sistemare tutto», disse semplicemente.
«Non troveremo nessun modo», proferii seria. «Non ti voglio più nella mia vita, tu non mi meriti».
Cooper iniziò a muoversi per la stanza e io lo seguii con lo sguardo.
«Perché Jackson ti merita?», ringhiò.
Allora capii cosa lo avesse spinto a venire da me.
«Tu non mi rivuoi indietro, semplicemente non tolleri che qualcun altro possa stare con me».
«Non sai di cosa stai parlando».
«Invece sì, Cooper». Inclinai la testa per studiare la sua figura. «Tutto questo casino che stai mettendo in piedi è solo per strapparmi a lui, non vuoi davvero che io sia felice».
«Con me eri felice».
«Sì», confermai. «Ma tu stesso mi hai ripetuto più volte di aver voltato pagina. Perché non permetti anche a me di farlo?».
«Perché ti amo», lo disse come se fosse la cosa più ovvia del mondo.
Ma quelle tre parole pesavano come un macigno. Avrei dovuto essere felice e, forse, se le avesse pronunciate qualche mese prima gli sarei corsa incontro, ma non oggi.
Oggi era tardi, e le sue parole si basavano sulla gelosia.


Cara Jenny, stavolta ci hai provato a essere più cattiva e farci soffrire ma, come sempre, la dolcezza è venuta fuori e l'epilogo è una meraviglia: i pensieri di Cooper che avrei sempre voluto. Quando l'amore decide di essere per sempre... è per sempre. 
Resto in attesa del nuovo romanzo che avrà come protagonisti Steve (che uomo!) e Maria. Settembre, arriva in fretta!







1 commento: