martedì 21 giugno 2016

PRENDIMI, JENNIFER PROBST. Recensione.

SECONDO E CONCLUSIVO CAPITOLO DELLA DUOLOGIA "SEX ON THE BEACH" DI JENNIFER PROBST



TITOLO: Prendimi

AUTORE: Jennifer Probst

SERIE: Sex on the beach #2

EDITORE:Corbaccio Secret

PAGINE:170

PUBBLICAZIONE: 16 giugno

GENERE: Contemporay romance

COSTO: € 9,99 digital- 10,97 cartaceo
         

«L'amore, quello vero, non è dolce e delicato. No, è difficile, complicato, sconvolgente.» 
James e Quinn cercano di trasformare la loro storia occasionale in una relazione che resiste al tempo e alla quotidianità. James l'ha seguita a Chicago dove tenta di guadagnarsi da vivere senza ricorrere alla sua favolosa eredità. Si è iscritto alla Scuola d’arte, mentre Quinn sta completando gli studi come assistente sociale, e cerca in tutti i modi di meritarsi l’amore di Quinn. Sono cambiamenti positivi, che fanno maturare entrambi, ma l’amore, per quanto profondo, è messo a dura prova dal logoramento delle difficoltà quotidiane. Riusciranno James e Quinn a mantenere la promessa che si sono fatti?

POSSIBILI SPOILER SUL PRIMO VOLUME
Questi libri, in origine, facevano parte di una serie più lunga, scritta da parecchie autrici straniere, ma in Italia, grazie a Corbaccio sono arrivati solo i titoli della Probst. Una cosa è certa, a noi interessa non avere sospesi e con Prendimi abbiamo finalmente una storia conclusa :)


Può un amore vero, indissolubile e duraturo nascere in una settimana? Per James e Quinn è bastata una vacanza. Il loro incontro a Key West è stato determinate per l'inizio di una relazione e il facoltoso James Hunt ci mette un attimo a decidere che è lei quello che cerca da una vita, decidendo di abbandonare tutto. Agi, amici, famiglia e soldi.
Per uno come lui, abituato da sempre ad avere vita facile, non è un gioco, ma è deciso a meritarsi l'amore di Quinn in tutto e per tutto, e dopo averla inseguita a Chicago per stare con lei, decide di trovare una nuova strada nell'arte, iscrivendosi alla più famosa scuola della città. Ma per riuscire ad ottenere tutto quello che si è prefissato, dovrà rimboccarsi le maniche come non ha mai ha fatto nella sua vita. 
Si troverà un piccolo appartamento, lavorerà per potersi mantenere e passerà ore ed ore su tele e disegni.
E come se le difficoltà non fossero già abbastanza, si troverà contro l'unica insegnante che potrebbe permettergli l'ammissione alla mostra finale del suo corso, potendo così iniziare una vera carriera artistica.


Nel frattempo Quinn continua i suoi studi universitari e il lavoro part-time alla casa per anziani della città. Il suo obiettivo è però quello di entrare a far parte della famosa clinica di riabilitazione per alcolisti New Beginnings. Questa possibilità si presenta quando suo padre le fa conoscere il nuovo vice presidente della struttura, Brian. Lui è un bell'uomo, capelli rossi e occhi scuri.
Nulla di travolgente in realtà, ma il suo carisma e la tenacia che mette nel suo lavoro, lasciano senza fiato Quinn. Non c'è nessuna attrazione fisica, almeno da parte di lei, ma l'ammirazione per lui è davvero tanta.

Non mi aveva laciato scelta, per me c'era soltanto lui. Nella sua interezza.
James Hunt era il mio TUTTO.

James e Quinn si troveranno a lottare con le unghie e con i denti per mantenere salda la loro unione. Nessuno approva la loro storia e se Quinn è più che certa di non volere altro che James, quest'ultimo viene attaccato da ogni fronte, dagli amici, dai suoi genitori, dal padre di Quinn, e non ultima la sua insegante d' arte, in modo da indurlo a credere che ogni decisione intrapresa non è stata quella giusta. Soprattuto Ava, cerca di convincere James del fatto che Quinn freni la sua arte e che non riesce a dare il meglio proprio a causa della sua ragazza.
Ma cosa succede quando James a fine corso realizza quali sono i veri intenti di Ava? Sarà già troppo tardi o Quinn si allontanerà in preda ai dubbi?

Tutto si fermò dentro di me.
Mi ribellavo e insorgevo contro quelle parole che trafiggevano la mia anima come proiettili.
Avrei voluto ululare di dolore e invece riuscii a contenermi e a non lasciargli vedere fino a che punto le sue parole mi avevano colpito.

Sarà una storia d'amore con il lieto fine? Lascio a voi scoprirlo. Certo è che innamorarsi è facile, ma riuscire a rimanere una coppia non lo è altrettanto. I problemi sono sempre dietro l'angolo e se non si è abbastanza forti e uniti, l'amore non sarà mai sufficiente ad andare oltre un cuore che batte. Una bella storia che vi consiglio di leggere. La penna inconfondibile della Probst vi farà palpitare.
Non aver mai paura di uno scontro. Anche quando i pianeti collidono, dal caos nasce una stella. Charlie Chaplin

Nessun commento:

Posta un commento