venerdì 28 aprile 2017

DARK TRUTH, SELI RAVEN. Recensione.


TITOLO: Dark truth

AUTORE: Seli Raven

EDITORE: Self Publishing

PUBBLICAZIONE: 27 febbraio 2017

GENERE: Dark Romance

PAGINE: 324

PREZZO: € 2,99
Vivere o morire?
Cosa siamo pronti ad affrontare per la persona più importante della nostra vita?
Lesley Taylor non ha idea di cosa sta per capitarle. Le sue migliori intenzioni la condurranno nelle peggiori situazioni.
Entrata in un nightclub di Chicago alla ricerca disperata di suo fratello, si imbatterà in quello che ben presto diventerà il suo incubo peggiore: Raven.
Non esisterà più giusto o sbagliato, né legge e giustizia, ma solo oscurità, terrore e il male puro, concentrato in un unico uomo.
Il corpo di Lesley diventerà lo strumento di Raven. Verrà usato, bramato e umiliato. La purezza che emana verrà corrotta e cancellata per sempre.
Pietà, limiti e speranze, sono parole che non esistono in quel mondo e Lesley lo scoprirà sulla sua pelle.
La sua lucidità verrà messa così a dura prova che inizierà a distorcere la realtà e confondere i sentimenti, il suo aguzzino non sembra più così crudele, chi era disumano sembra conservare un pezzetto di cuore nascosto da qualche parte.
Ha bisogno di scoprire la verità prima di impazzire… Sempre che riesca a rimanere in vita.
«Una volta che si entra all’inferno, la strada della redenzione è quasi impossibile.»
 CONTIENE SCENE DI SESSO ESPLICITE E VIOLENTE. SI ASTENGA CHI NON CONOSCE IL DARK ROMANCE.






Lesley Taylor, studentessa universitaria, legata sentimentalmente a Mark, conduce un’esistenza felice e tranquilla a New York fino a quando suo fratello Chris scompare misteriosamente.
Punto di partenza per la ricerca è l’indirizzo di un night club di Chicago.
Impavida, disperata, pronta a tutto pur di trovare il fratello, Lesley, fingendosi una ballerina di lap dance, varca la soglia di un mondo criminale che la priverà ben presto della libertà e della dignità.
Viene infatti notata da Raven, il boss di Chicago, che la costringerà con la forza e con le minacce a diventare la sua amante.



«Guardami.» Il suo sguardo mi fissa rabbioso. «Da oggi sarai la mia donna, la mia schiava, la mia amante. Farai tutto quello che io ti dirò senza obbiettare, senza rifiutarti. Se farai come ti dico, quando sarò stanco di te, te ne potrai andare. Se farai la difficile ti darò in pasto ai miei clienti e ti butterò a prostituirti per strada.» 

Inutile ribellarsi alle regole, inutile tentare di fuggire dal Diavolo in persona, tutti gli sforzi di Lesley risulteranno vani. Diventerà un oggetto sessuale, violata nel corpo e nell’anima ripetutamente.

Studio, famiglia, casa, era questa la mia routine. Adesso è tutto cambiato. Le mie giornate sono fatte di sesso, cibo, sesso e violenza. Nient’altro. Niente amore. Niente sentimento. Il vuoto più totale. Mi sono annullata. Lui mi ha annullata.
Raven è un uomo spietato, tormentato dagli incubi del suo passato.
Lesley ha colto la personalità del suo aguzzino e, nonostante l’odio, il risentimento, e la rabbia iniziale, alla fine cederà alla passione, consapevole della reale natura del loro rapporto e dei suoi sentimenti contrastanti.



Lesley per Raven rappresenta il Piacere, la Purezza, la Pace, al contempo è l’unica donna capace di far riemergere le sue insicurezze, le sue debolezze, l’unica che potrebbe risvegliare la sua coscienza e FORSE anche il suo cuore.

È tutto così strano e complicato. Vedo la mia vita, so quello che devo fare, quello che sono, quello che sarò… sono convinto che è giusto perché conosco solo quel modo di vivere. Poi mi giro, la guardo, e capisco che lei potrebbe essere quel binario capace di farmi deragliare fino a farmi schiantare contro dei sentimenti che ho già seppellito. Eppure mi ostino a tenerla con me, a non lasciarla andare nonostante non sappia chi sia, non sappia nulla di lei. Malgrado, in soli cinque giorni, abbia cambiato la mia vita senza accorgermene.

Inganno, violenza, vendetta, tradimento e scelte dolorose metteranno alla prova Lesley e Raven ostacolando così la possibilità di un futuro insieme.
‘Dark Truth’ aveva tutte le potenzialità per essere un romanzo a cinque stelle, potenzialità che invece sono rimaste inespresse, latenti o allo stato embrionale.
L’evolversi dei sentimenti dei protagonisti, alcune delle loro azioni insensate, avventate, e alcuni dettagli narrativi risultano incomprensibili o poco credibili.
Porto la valutazione complessiva dell’opera a tre ‘generose’ ali, per un’autrice esordiente che ha tutte le carte in regola per migliorarsi e che, nel bene e nel male, è riuscita a catturare il mio interesse con il suo primo romanzo. 
‘Dark Truth’ è consigliato a chi desidera leggere un dark senza pretese, dark che, nonostante le sue evidenti imperfezioni, riesce tutto sommato a coinvolgere.





KIRA


Nessun commento:

Posta un commento