mercoledì 22 marzo 2017

TWIN FLAMES SERIES #1. UNA BOULE DE NEIGE PER SAN VALENTINO, SAMANTHA LOMBARDI. Recensione.


TITOLO: Una boule de neige per San Valentino

AUTORE: Samantha Lombardi

SERIE: Twins Flames Series #1

EDITORE: Self Publishing

PUBBLICAZIONE: 14 febbraio 2017 

GENERE: Paranormal Romance

PAGINE: 136

PREZZO: € 1,50 
Patrick Duboiseiker, noto per la sua bellezza e l'alone di mistero che lo circonda, è uno dei più famosi Dreiker che abbia mai solcato i Sette Mari di Idirion.
Renèe Beumont è una giovane restauratrice, molto apprezzata nel suo ambiente, e specializzata nel recupero di oggetti esoterici ed oggetti medievali.
Le loro strade sono destinate ad incrociarsi magicamente, come i loro Mondi: distanti ma allo stesso tempo vicini.
Tra la passione che esplode sconvolgendo le loro vite e le incomprensioni che minacciano la loro storia appena nata, riusciranno a spezzare la maledizione che lega Patrick ad una delicata boule de neige?

Una storia bizzarra, sopra le righe, una favola con pirati, streghe e profezie. Una storia romantica e inusuale.
Il comandante Patrick Duboiseker è vittima di una maledizione, a causa di avances della strega Gayla a cui non ha ceduto. Nessuno può rifiutare Gayla, ma il comandante lo fa eccome, difendendo la propria integrità, il proprio onore, i principi che governano la sua vita di mare. La strega ci prova in tutti i modi, ma Patrick non cede, pur essendo un seduttore di prima categoria. 
«Ancora voi? Vi ho già detto che né io né la mia famiglia vogliamo avere a che fare con voi o con il vostro assurdo piano!» tuonò Patrick.«Ne siete proprio sicuro?» chiese lei mentre si avvicinava pericolosamente a lui.«Sì! Voi siete una strega! Non tradirò mai la fiducia e l’amicizia che mi lega ai Ridirì Crann Lasair» disse Patrick mentre la strega si avvicinava sempre di più «Preferirei morire piuttosto!» 
E allora eccolo in una boule de neige, imprigionato, fino a quando...
«Ecco la fine che fanno coloro che mi respingono e che si oppongono al mio volere!» disse Gayla mentre raccoglieva la delicata sfera di vetro in cui aveva appena imprigionato Patrick. La osservò per un po’ poi la scagliò in mezzo alle onde. Un lampo di luce avvolse la piccola sfera di vetro mentre iniziava ad affondare nelle profondità dell’Oceano.
Renée Beaumont dopo il diploma si concede un viaggio a New Orleans, essendo appassionata di storia e interessata agli aspetti magici/esoterici della città. Girovagando, entra in un negozietto e trova una boule de neige molto originale, come la storia che gli racconta il proprietario. Infatti sembra che la luce della luna possa liberare l’uomo imprigionato nella boule. La ragazza adora le boule de neige, la attraggono, e quella ha un non so che di ammaliante. Al suo interno è contenuto la statuetta di un giovane pirata con occhi verdi e lunghi capelli. Renée la compra, senza esitare, e torna a Parigi, alla sua vita. Ed ecco che un bel dì la palla di vetro finisce vicino a una finestra e la ragazza trova un soggetto non identificato in casa propria. 
Per scoprire se i due riusciranno a sconfiggere la strega Gayla e la maledizione dovrete leggere questa affascinante storia.



Umano e fantastico a braccetto, una dicotomia ben riuscita e congegnata, nonostante l'esiguità del racconto. 
Idirion, tra presente e passato, è un mondo parallelo al nostro ed è governato da una miriade di divinità, che avrebbero avuto bisogno di più spazio. E questo è un po' il limite generale di questa storia che è un assaggio, come se fosse un'introduzione a qualcosa di più grande. Lo si percepisce nella caratterizzazione dei personaggi, nell'ambientazione, nello sviluppo dell'intreccio. Servivano più pagine per rendere davvero appagante questo primo capitolo della serie. Per questo motivo sono rimasta un po' con l'amaro in bocca, perchè mi è piaciuta, ma sono rimasta interdetta e un po' confusa. Per sbrogliare una matassa di questo genere sono necessarie più scene, punti di vista chiari e caratterizzazioni certosine. Non dico che non siano presenti, ma il contenitore era troppo stretto, un po' come la palla di vetro per il povero Patrick. Ho guadato attraverso la boule, l'ho agitata, mi sono fatta coinvolgere, ma la neve è caduta in fretta e la staticità ha preso il sopravvento. 
Ciò che ha bilanciato questo aspetto, rendendo il suo potenziale distruttivo in un piccolo e docile agnellino, è la stravaganza della situazione, l'incastro tra realtà e irrealtà. Le due correnti si respingono e si attraggono al contempo, creando un tira e molla che in linea generale intriga e appassiona. Anche perchè la costruzione del mondo parallelo è molto interessante.


L'incontro tra i due protagonisti, provenienti da mondi diversi, è intrigante, perché hanno modi di fare completamente differenti, pensieri e ragionamenti quasi opposti. Insomma, sembra quasi di essere in uno zoo safari, spettatori di un incontro originale - non nuovo intendiamoci - ma è comunque una visione che cattura lo sguardo.
Ottima la gestione della componente romance e di quella erotica, ben bilanciata e gestita, mai volgare o eccessiva, sempre sul pezzo. Sì, c'è un po' di glicemia alta, ma non stona, soprattutto grazie ai dettagli fantasy che mitigano il tutto.
In sostanza... Consiglio vivamente questa storia perchè è davvero molto carina e si legge tutta d'un fiato. La narrazione è fluida - tranne alcuni punti che avrei snellito a favore di altri approfondimenti - e la proprietà di linguaggio è molto buona. 
Una perla rara.







Nessun commento:

Posta un commento