giovedì 9 marzo 2017

PEPE NERO, MONICA MILLER & LAURA LEWIS. Recensione.


TITOLO: Pepe Nero

AUTORE: Monica Miller, Laura Lewis


EDITORE: Self Publishing


PUBBLICAZIONE:  16 dicembre 2016


GENERE: Contemporary Romance


PREZZO: € 2,99 

Nina Valandri è una donna sicura di sé, che con fatica ha ottenuto grandi successi e che con la sua durezza incute timore in chiunque la incontri. 
Proprietaria di un rinomato ristorante, mentre si muove nel mondo con disinvoltura e sfacciataggine, viene coinvolta in un’avventura che la vedrà nelle vesti di conduttrice di un reality show di cucina.
Pensa di sapere ormai tutto, ma ciò che non sa è che presto la sua esistenza sarà sconvolta da un incontro inaspettato. 
Uno dei concorrenti del reality, David O’Malley, destabilizzerà la sua vita, portandola quindi a porsi finalmente le domande a cui ha sempre evitato di trovare risposte.
Lui è un cuore puro, la sua generosità contrasta con la testardaggine con cui affronta le difficoltà.
Mette l’amore e l’amicizia al primo posto ed è pronto a lottare per difenderli.
New York fa da sfondo a questa storia, in cui David e Nina prenderanno parte ad un gioco che porterà entrambi a mettere in discussione le loro certezze.
Due anime diverse. Fuoco e ghiaccio. Potranno mai trovare un modo per amarsi?
Riusciranno a superare le loro differenze?
Capiranno se l’attrazione che li divora è dovuta ad un semplice desiderio del corpo oppure ai loro cuori pronti ad aprirsi?
Tra malintesi e colpi di scena rimaniamo sospesi in un’avventura che, fino all’ultimo, ci lascerà nell’incertezza: sarà solo sesso o sarà amore?
Pepe Nero: dove niente è come sembra.


David O’Malley e Nina Valandri non si conoscono ma il fato li farà incontrare.
Lui lavora per lei, la virago dei fornelli. La passione per la cucina lo ha fatto diventare lo chef del ristorante di Miami con a capo Nina Valandri. Per l’apertura del nuovo ristorante che aprirà a New York, David sarà coinvolto nel reality “Devil’s Pepper”, condotto da Nina, che decreterà il nuovo Executive Chef del locale.
Lui tanto determinato e sicuro di sé e lei forte, temuta e desiderata. Le loro certezze si scontreranno e un nuovo sentimento porterà entrambi in un turbine di passione, gelosia, rabbia, delusione. L’amore non è un'opzione per lei, ma non era preventivato nemmeno l’arrivo di David, e starà proprio a lui far tornare la luce nel cuore di una donna ferita nell’animo.

Il reality è l’inizio di un cambiamento per entrambi. Si desiderano, si studiano, si conoscono. Le gare del reality diventano il teatro delle loro provocazioni. Lui la vuole e lei lo respinge. E quando finalmente entrambi si lasceranno andare, ecco che l’equivoco sarà dietro l’angolo. Per Nina è la scusa giusta per allontanarlo, convinta che un uomo nella sua vita non debba esserci. 
Fino alla fine sarà un susseguirsi di equivoci e ripicche.
Chi vincerà la partita? 
Nina o David? 
Lo scoprirete solo leggendo.
Io no ho nessun problema , santo Dio. Mi piace stare bene. Mi piace fare sesso ma non voglio legarmi. Cosa c’è di male? C’è chi gode del proprio lavoro, chi della propria famiglia, chi del proprio fisico. Io ne ho due su tre… Perché negarmele?
David O’malley è un uomo dai sani principi. Per lui la famiglia e l’amicizia vengono prima di tutto. È un uomo spiritoso, dolce, che sa come trattare una donna. Mi ha conquistata per il suo essere diretto e passionale. 
Nina ha tutto ciò che si può desiderate: talento, potere, ricchezza, uomini. Lei è la regina del mordi e fuggi. Gli uomini sono giocattoli che devono soddisfarla. 
Per David l’attrazione verso Nina è istantanea e non l’ha neanche vista in volto. Gli bastano le sue splendide gambe per scoprirsi sconvolto anima e corpo.
Per Nina i suoi occhi sono un pericolo che non sa gestire. Di fronte a lui perde il controllo, la mente si annebbia. 
David arriva di punto in bianco e sconvolge ogni sua certezza. lui con i suoi occhi color ghiaccio riesce a travolgerla e annullarla. Nina quando lui la guarda non riesce neanche più a pensare. Da donna tutta d’un pezzo diventa indifesa. 

Nina non regala affetto a nessuno trannee che alla madre, al suo migliore amico Cam e a Zalo il suo mentore e angelo custode. Il passato l’ha segnata tanto da renderla una persona fredda e distaccata. La nota di colore nella sua vita è rappresentata da Cameron Beasley Forks. È il suo migliore amico e confidente. Lui è esattamente l'opposto della sobrietà. È vistoso, particolare, appariscente sia per carattere sia per modo di presentarsi.




Monica Miller e Laura Lewis hanno fatto centro.
Per una volta i ruoli si sono invertiti. È la donna a dettare legge. Ci imbattiamo sempre nel classico uomo stronzo che tutto può e ottiene, main questo romanzo è la protagonista ad avere lo scettro del potere. Nina è complicata, fredda, distaccata. Al suo passaggio tutto diventa elettrico. È una donna affascinante e usa il corpo per provare emozioni seppur momentanee. Dietro a questa scelta c’è un passato di violenze che l’hanno resa il guscio di se stessa. Vediamo una donna che solo all’apparenza è forte. In realtà il suo castello di carta si sgretola quando inizia a provare emozioni che fino a quel momento non ha mai conosciuto.

Nonostante non approvi il suo modo di essere, l’ho trovata una donna che sa farsi rispettare e, quando lascia cadere la sua maschera, è una di quelle persone che puoi solo amare e voler proteggere da tutto il male.



Ho adorato che la storia non riguardi solo loro, ma anche chi li circonda. Scopriamo un David protettivo con la famiglia e con gli amici. Il padre è un uomo distaccato, ma lo incoraggia a seguire la sua strada. La madre è dolcissima. La sorella è cresciuta e inizia a dargli pensieri. E poi ci sono gli amici che sono la sua seconda famiglia.
Ma quello che ho in assoluto amato di più tra tutti i personaggi è Cam, il pazzo e schietto Cam, con i suoi vestiti stravaganti e la sua mente che lavora più veloce di un treno. Mentre leggevo le sue parti non riuscivo a stargli dietro! Lui è il vero muro portante di tutta la storia, manovra i fili da dietro le quinte e si fa in quattro per Nina. O forse è la sua passione per David? Mah, chissà…

Ritornando a noi: questo libro è scritto da due autrici, ma non si nota la differenza. È bilanciato perfettamente da entrambe le parti. Ho trovato una scrittura accurata e dettagliata per entrambi i POV. Hanno saputo farmi ridere ed emozionare, creando una storia coinvolgente. E il finale è un qualcosa di strepitoso! 




La cosa particolare che ho notato subito è il nome di ogni capitolo: la storia è divisa in giorni, quindi avviene tutto in un tempo circoscritto.
La lettura richiede del Malox, ricordatelo. Si alternano momenti intriganti e momenti che ti fatto venire voglia di prenderli tutti a schiaffi. Ci sono risate, momenti seri e complessi, c’è suspence, ansia, sofferenza e passione. Insomma fino alla fine non c’è pace!
Nonostante questo, mi è mancato qualcosa. Mi sarebbe piaciuto vedere più presente questa gara di cucina e più “guerriglia” tra i due protagonisti in questo ambiente. Si è partiti bene con la sfida tra i due a suon di tiramisù e bignè, e poi niente più. Oltretutto gli altri due concorrenti hanno avuto uno spazio relativo e poco sfruttato. La competitività mi è mancata.
Ve lo consiglio per tanti motivi. Perchè questa coppia sembra senza speranze. Per Cam che vi farà ridere di gusto. Per le storie che si intrecceranno. E poi perché, ragazze, mamma mia che caldo mentre leggevo i pensieri di David!











Nessun commento:

Posta un commento