mercoledì 1 marzo 2017

101, ALESSIA CUCÈ. Recensione in anteprima.


TITOLO: 101

AUTORE: Alessia Cucè

EDITORE: Self publishing

GENERE: Erotic romance/thriller

PAGINE: --

PUBBLICAZIONE: 1 marzo 2017

PREZZO: € 1,99 ebook
«Vuoi che continui a fotterti?» sussurrai crudele. Si limitò solo ad annuire e io non mi trattenni più. L’orgasmo ci colse nello stesso istante e lei gridò il mio nome come le avevo ordinato.
All’unisono.
Devastante, spaventoso, vero.
E il mio nome pronunciato dalle sue labbra in quell’attimo esatto, sugellò l’inizio della mia vendetta.


Un giorno libero, quello dopo prigioniero. Logan Reyes si ritrova costretto a cambiare vita. Qualcuno lo ha forzato a relegarsi nell’ombra, a mutare identità e diventare Sean Soul. Mesi di indagini lo hanno portato a un’unica pista dove l’unico mezzo per scoprire la verità, sarà Alice Sotero. Ha inizio così la sua partita a scacchi perversa e peccaminosa, in cui userà il sesso come tacita estorsione di informazioni. Ogni pedina dovrà essere spostata con attenzione. Ogni mossa studiata nel dettaglio. Calcolata. Precisa. Perché il desiderio di vendetta, brucia come il fuoco.

Sarà difficile parlarvi e raccontarvi di questo romanzo senza svelare niente, lasciandovi la sorpresa di scoprire lentamente, passo dopo passo, pagina dopo pagina, ogni dettaglio, ogni colpo di scena, ogni verità. Non aggiungerò molto alla trama, mi piacerebbe che ognuna di voi si approcciasse a questa lettura un po’ a scatola chiusa, senza sapere cosa aspettarsi.
Logan Reyes è morto, non c’è più. La sua vita è finita tempo fa, quando qualcuno gli ha portato via tutto ciò che aveva quando era all’apice del successo. Era l’uomo più invidiato e conosciuto di tutta Manhattan, aveva tutto ciò che un uomo possa desiderare: una carriera avviata come chef, diversi locali, una donna che amava, amici fidati. Il successo era lì, stretto tra le sue mani. Poi, di colpo, ha perso tutto. Oggi è Sean Soul, un uomo che sta cercando di rimettersi in piedi dalle sue macerie, che respira e combatte per un unico scopo: la vendetta.
Nelle sue vene scorre vendetta, nella sua mente non c’è nessun altro pensiero che quello di trovare l’uomo che gli ha portato via tutto e pareggiare i conti.
C’era solo una cosa ad accomunarci, c’era solo una cosa che ci aveva condotto nella stanza 101. La nostra alchimia. Il nostro desiderare di sfogare gli istinti. Il bisogno di fare sesso che non accennava a diminuire.
Alice Sotero è il mezzo per arrivare a compiere la sua vendetta. La userà, si prenderà gioco di lei, profanerà il suo corpo in mille modi diversi e arriverà a possederla in maniera totalizzante.
101 non è solo un numero come gli altri, 101 è il numero della camera in cui Sean Soul si avvicina giorno dopo giorno sempre più al suo obiettivo.
Seduce, ammalia, conquista, sottomette Alice.
La piega, la irretisce, la tramortisce. Come una pedina.
Il burattinaio e la marionetta…
Sarei divenuto questo. Abile, accorto, minuzioso nel dirigere Alice, nel plasmarla con le mie mani. L’avrei direzionata nei movimenti, nelle parole, l’avrei guidata nella mia morsa.
101 è un romanzo criptico dalle tinte noir che tiene sulle spine. Nulla viene svelato prima del tempo, ogni dettaglio, anche quelli che possono sembrare insignificanti, ha un ruolo e porterà a scoprire qualcosa di più. È un romanzo torbido, in cui tutto gira intorno al sesso. Sesso spinto, senza freni, senza limiti. Sesso totalizzante in cui dalla possessione dei corpi si arriva, in qualche modo, alla manipolazione della mente. È un romanzo che si legge in poco tempo, una lettura che sorprende, che stupisce, che sa tenere sempre viva l’attenzione.
L’autrice è riuscita in un numero piuttosto esiguo di pagine a delineare i suoi personaggi, a caratterizzarli al meglio.
Alice è una donna insoddisfatta: la relazione con suo marito sembra essere arrivata ormai al capolinea e il motivo per cui ancora tenta di tenere unita la famiglia è suo figlio. Dopo essere rimasta incinta quando era ancora una ragazzina, il suo unico obiettivo è dare serenità e amore al suo ragazzo. Lui ha bisogno di una famiglia unita, e nonostante Dick non sia il suo vero padre, Alice è convinta che la presenza dell’uomo in casa possa farlo crescere più sereno. Anche se Dick, ogni sera, esce e torna dopo ore con il profumo di un’altra donna addosso.
Alice è disposta a mandare giù questo boccone amaro, a venire a patti con il fatto che suo marito non la desideri più e non abbia nessuna voglia di condividere con lei la quotidianità. È disposta a tutto, per amore di suo figlio.
L’incontro, dapprima innocente, con Sean Soul, uomo misterioso conosciuto su Facebook, sembra essere un ottimo diversivo. Finché non diventa un’ossessione. Ha bisogno di parlargli, di sapere di più su di lui, di dargli un volto. Dopodiché sarà sua, irrimediabilmente sua, totalmente incapace di frenare i suoi istinti.


Sean soul è un uomo ancorato al suo passato, pieno di rimorsi e rimpianti. Per lui non c’è pace. Il ricordo di quei momenti terribili in cui ha dovuto dare un taglio netto alla sua bellissima vecchia vita lo tormenta. È un personaggio dalle fattezze reali, che sbaglia, pensa, agisce in maniera sempre coerente. Quando abbasserà lo scudo e verrà fuori in tutta la sua umanità non potrete fare a meno di apprezzarlo ancora di più.
Il punto di forza di 101 sono certamente i protagonisti. Alessia Cucè ha saputo dare loro umanità e coerenza, mostrandoli nelle loro debolezze e nella loro rinascita. Hanno una personalità, uno scopo, un obiettivo e non compiono mai un passo falso. Il linguaggio è spinto, l’autrice non ci risparmia, riesce a regalarci momenti di passione sfrenata e proibita, sfoggiando così il lato più crudele di Sean Soul.
Nonostante abbia finito di leggere questa storia da due giorni, ancora non riesco a decidermi: ho amato più Sean Soul o Alice? Mi sono piaciuti davvero tanto!
Veleno, eravamo veleno l’uno per l’altra, veleno e antidoto allo stesso tempo.

La storia è sicuramente ben strutturata, complessa, articolata, un passo falso avrebbe reso il tutto meno credibile, invece l’autrice ha orchestrato il tutto a meraviglia, tanti piccoli tasselli che vanno, lentamente, al loro posto componendo il puzzle. In certi momenti mi è sembrato di avere tra le mani i pezzi sbagliati, pezzi che non si sarebbero mai incastrati e non avrebbero potuto mai dare vita al quadro finale. Smaniavo per sapere, per capire dove ci avrebbe condotti e chi c’era dietro le quinte.
Il finale non mi ha delusa, verso l’80% c’è un bel colpo di scena che dà una bella sferzata e lascia a bocca aperta.
Dimenticate tutto ciò in cui avete creduto, tutto ciò che avete ipotizzato. È sbagliato.
Il testo presenta piccole imprecisioni e sviste che comunque non inficiano in nessun modo la valutazione.
Il romanzo è così ricco di eventi e di azione che avrei voluto qualche capitolo in più. Forse Alice e Sean Soul meritavano maggiore approfondimento, più spazio. La parte finale mi è sembrata troppo sbrigativa e tirata via, tanto da lasciarmi insoddisfatta.
Gli elementi e le capacità per andare più fondo ci sono, è evidente. Il passato di Sean Soul è stato descritto in maniera esaustiva, il presente un po’ meno. Avrei voluto avere qualche pagina in più del momento clou in cui tutte le carte vengono scoperte. Mi è sembrato che in quel capitolo l’autrice abbia messo la quinta senza mai frenare, il che se da una parte ha reso la scoperta più avvincente, dall’altra mi ha lasciato l’amaro in bocca.
101 è un romanzo riuscito, passionale, misterioso, avvincente. Un romanzo mai scontato, una storia macchinosa con dei protagonisti di tutto rispetto.
Se nelle storie che leggete amate il brivido della suspense, le tinte noir, l’atmosfera torbida, questo romanzo fa per voi. Sono certa che non vi deluderà.











L'AUTRICE
Alessia Cucè è nata nel giugno del 1980. Vive in un piccolo paesino del Viterbese insieme a suo marito, due figlie, due gatti e un cane. Nel 2014 dà vita al suo primo romanzo, un fantasy “Tra le braccia di un Sogno-vol1” pubblicandolo in self su varie piattaforme. Altre sue opere: “Il ritorno del Sigillo Bianco-vol2” (Novembre 2014). “Seguimi nel Buio” (Aprile 2015). “Emozioni sulla pelle” (Maggio 2015).  “Cercami tra i Ciliegi in fiore” (Novembre 2015). “Un amante nel mio letto” (Gennaio 2016). “L’esercito dei dannati-vol3” (Marzo 2016). “Colpo di Fulmine-DelosDigital” (Aprile 2016). “Il Profumo della Pioggia” (Luglio 2016). Ha partecipato alle antologie benefiche “Un Natale Speziato” e “Gocce d’amore”. Ha inoltre vinto un concorso di scrittura creativa con il racconto “Io sono Polvere” (settembre 2015).

Nessun commento:

Posta un commento