giovedì 2 febbraio 2017

THE STORY OF MATILDE, CASSANDRA SASSI. Presentazione.



TITOLO: The story of Matilde

AUTORE: Cassandra Sassi

EDITORE: Self publishing

PAGINE: 177

PUBBLICAZIONE: 19 novembre 2016

GENERE: Contemporary Romance

PREZZO: € 1,99 

Matilde figlia di genitori separati vive con sua madre, medico di successo e sua sorella che sta percorrendo la stessa strada, nella caotica "Città Eterna". Frequenta, da sempre, la Roma da bene. Convinta che sia il suo rifugio sicuro, pensa di potersi fidare della gente che la compone. L'errore più grande della sua vita. Durante una festa in piscina, a casa di un'amica, un mese prima del suo diploma, è vittima di uno scherzo di dubbio gusto che le provocherà cicatrici indelebili. Invece di avere, dalla sua parte, una madre attenta e comprensiva, trova un muro. Dopo il suo diploma la donna, la spedisce con tutti i suoi averi dal padre, un docente di storia dell'Università di Cagliari, il quale vive sulla costa di Portoscuso con la sua compagna, Monica, da ormai cinque lunghi anni. Matilde, pur di allontanarsi da tutto e tutti accetta di partire. Questa nuova destinazione la porterà a fare i conti con se stessa e verrà a conoscenza di un segreto che la riguarda e che, ancora una volta, la costringerà a prendere delle decisioni dolorose. Qui incontra Andrea, il figlio venticinquenne di Monica, il quale le stravolgerà la vita. Appena tornato dal Kenya, cerca anche lui un po' di pace. Qualcosa lì giù l'ha segnato. Chi sa cosa accadrà tra i due. Una nuova avvincente storia d'amore e non solo, che vi terrà con il fiato sospeso pagina, dopo pagina.


Su di me riesco a percepire due occhi che bruciano. Mi inebrio del calore che emanano, della sensazione che lasciano sulla mia pelle, nonostante ci sia distanza. Nonostante temo non sia reale. Mi impongo di rimanere ferma nella mia posizione, di non voltarmi. Se solo lo facessi, sarei perduta. 
Ti prego non dire mai più una cosa del genere. Tu, piccola, meriti molto di più. Non pensare, che solo perché hai fatto conoscenze sbagliate, solo perché sulla tua strada hai trovato persone cattive, tutte le altre lo siano. O peggio, che tu non meriti di essere trattata come una regina.  
Chiudo gli occhi per rendere la sensazione più intensa e quando li riapro, ho di fronte a me due pozzi profondi che brillano. I suoi occhi si sono scuriti, con questa penombra sembrano neri. Percepisco desiderio, lo stesso che provo anch'io.




Nessun commento:

Posta un commento