mercoledì 8 febbraio 2017

THE BIKER SERIES #1 & #2, CASSIE ALEXANDRA. Recensione.




TITOLO: Resistere al Biker

AUTORE: Cassie Alexandra

SERIE: The Biker #2

EDITORE: Babelcube

PAGINE: 310

PUBBLICAZIONE: 8 dicembre 2016 (10 marzo)

GENERE: Erotic Romance

COSTO: € 2,04


La studentessa ventunenne universitaria, Adriana Nikolas, non sa cosa fare con Raptor, il motociclista sexy che sembra ossessionato dal voler far sesso con lei. Figo o meno, fin dal primo incontro capisce che è pericoloso, sia dentro che fuori dal letto. 

Quello che vuole Raptor, Raptor lo avrà. Al momento vuole Adriana e farà tutto il necessario per rivendicarla come sua donna. Ma lei continua a resistergli, cosa a cui il Capitano di Viaggio dei Gold Vipers non è abituato. Arrogante, presuntuoso e testardo, Raptor accetta la sfida e si ritroverà ad avere più di quello che si aspettava. 
Nel frattempo, Schianto, il presidente dei Gold Vipers, cerca giustizia per lo stupro della figlia della sua Signora. 




TITOLO: Sopravvivere al biker

AUTORE: Cassie Alexandra

SERIE: The Biker #1

EDITORE: Babelcube

PAGINE: 242

PUBBLICAZIONE: 11 luglio 2016

GENERE: Erotic Romance

COSTO: € 2,72

La storia di Adriana e Trevor continua. Adriana avrà il coraggio di lottare per il suo uomo? E Trevor prenderà le giuste decisioni in merito alle donne della sua vita?
Poi…
La guerra tra i Devil’s Rangers e i Gold Vipers arriva al culmine.
Questa storia contiene un linguaggio volgare, situazioni di tipo sessuale e violenza. Non è adatta ai lettori che abbiano meno di 18 anni. Per favore, non compratelo se qualcosa vi offende. È un'opera di fantasia e non si pone come vera rappresentazione dei club di motociclismo. È stata scritta per puro intrattenimento.
Cassie Alexandra è lo pseudonimo dell'autrice di bestseller, K.L. Middelton.



Amate la serie Sons of Anarchy? Adorate i romanzi che hanno come protagonisti sexy ragazzacci fuorilegge, sempre in sella a una Harley? Allora la serie The Biker è quello che state cercando. Oggi mi soffermerò sui primi due romanzi della serie, Resistere al biker e Sopravvivere al biker, nei quali è raccontata la turbolenta e infuocata storia d’amore tra Adriana, una studentessa ventunenne e Trevor, alias Raptor, membro dei Gold Vipers, noto club di motociclisti della città di Jensen, Iowa (USA). 
Adriana è una semplice studentessa universitaria che vive ancora con la madre Vanda, proprietaria di una nota gioielleria del posto. Il padre è stato ucciso durante una rapina, quando ancora vivevano in Florida, da un membro di una gang di motociclisti. Proprio per questo motivo, quando scopre che la figlia ha iniziato a frequentare un ragazzo che fa parte di quel giro losco, cerca di dissuaderla in tutti i modi. La mette in guardia da quel mondo, fatto di pericoli e violenza, un mondo che potrebbe rovinarla e allontanarla dagli obiettivi che si è prefissata di dover raggiungere. Adriana, però, non la pensa allo stesso modo e anche se Trevor è la personificazione del cattivo ragazzo - arrogante, prepotente e sbroccato - non riesce a stargli lontano. Tra i due l’attrazione è istantanea, e lotteranno con le unghie e con i denti per il loro amore. 
«Non credo di aver mai conosciuto una persona schietta come te. Flirti 
così con tutte le ragazze che incontri?» 
«Non con le ragazze come te.» 
«Cosa vuoi dire?» 
Lui fece una pausa. «Quelle più di classe.» 
Il suo complimento mi fece sorridere. «Quindi che vuoi dire? Che di solito flirti solo con quelle non di classe?» scherzai, sentendomi un po’ lusingata ma anche nervosa. 
«A dire il vero non ho bisogno di flirtarci. Di solito sono loro a provarci con me.» 
«Quindi in genere preferisci le maiale?» 
Fece un sorrisetto. «Quelle in genere le preferisco in ginocchio.» 
Risi. «Ma non quelle di classe?» 
«In quel caso sono io a mettermi in ginocchio.» 
Ma essere “La Signora” di un membro di un club non è semplice: è pericoloso, troppo pericoloso, soprattutto quando si entra nel mirino di quello rivale, i Devil’s Renger. Riusciranno a superare tutte le prove che il destino ha in serbo per loro, o rinunceranno al loro amore? 


Nonostante io adori i romanzi che hanno come protagonisti i motociclisti, uomini così sexy che vivono in un mondo tutto loro, sempre avvolti da quell’alone di mistero che li rende irresistibili, in questo caso la storia non è riuscita a convincermi al 100%. I presupposti per renderla migliore e completa c’erano tutti, peccato che l’autrice non sia riuscita a sfruttarne il potenziale. Il plot, a mio avviso, non è stato sviluppato bene e la storia risulta troppo frettolosa.
La trama è piena di episodi tragici e di forte impatto emotivo, purtroppo, però, perdono d’intensità durante la narrazione, perché il romanzo si concentra quasi solo ed esclusivamente sul lato romance ed erotico: tutto il resto che gli avrebbe dato quel quid in più ma è tralasciato. 
«Devi spiegarmi una cosa.» 
«Cosa?» chiesi, sentendo un calore nella pancia mentre faceva scivolare le mani sui miei fianchi. Sapevo che non avrei dovuto lasciarglielo fare, ma non ci riuscivo. Per quanto fossi arrabbiata,sapevo che lo desideravo ancora. 
«Spiegami cos’è il sesso asciutto»sussurrò contro il mio collo, il calore del suo respiro sulla mia pelle per poco 
non mi uccideva.Deglutii. Non sapevo se esistesse come termine, ma mi era venuto in mentecosì. «Sai cos’è.» 
Tirò i miei fianchi contro i suoi.Sentivo la sua erezione premere contro la mia pancia. «Sai cosa preferisco? Il sesso caldo e bagnato» sussurrò,trascinando le labbra lungo il mio collo e fermandosi al mio orecchio. «Anche il mio cazzo lo preferisce» disse, mordicchiandomi il lobo. 
Chiusi gli occhi. Fece scivolare una mano sul mio seno e iniziò a tracciare un cerchio introno al mio capezzolo con il pollice. 
Mi maledissi per aver indossato un reggiseno tanto sottile. «E tu, Gattina? Non ti piace lungo...e bagnato?» 
Mi pizzicò la il capezzolo da sopra il tessuto. «Hai freddo, tesoro? Perché con quel capezzolo ci puoi tagliare il vetro.» 
Gemetti quando lo pizzicò più forte e si dedicò all’altro. 
«Mmm... pensa un po’, anche questo è freddo» disse Trevor con voce roca. Mi slacciò il vestito davanti e fece scivolare una mano nel mio reggiseno diseta. «Ti aiuto a scaldarti» disse,abbassando il viso. Spostò il tessuto e mi prese il capezzolo in bocca. 
Descrisse dei cerchi con la lingua intorno alla sporgenza e poi lo succhiò, mandandomi un brivido di piacere fino al clitoride. 
I personaggi non sono caratterizzati alla perfezione e risultano quasi abbozzati; li ho trovati troppo immaturi e superficiali, pensano solo al sesso anche durante le situazioni più assurde. Capisco che si tratti di un erotico, ma il troppo stroppia. Invece ho trovato ben delineata la contestualizzazione: l’autrice è riuscita a mostrarci la realtà cruda e violenta di chi appartiene a queste gang, una realtà fatta di regole da rispettare e da confini da non oltrepassare. 
Pur trattandosi di un self c'è qualche refuso, ma la cura dell’editing è sufficiente.


Nonostante non abbia soddisfatto del tutto le mie aspettative, non mi sento di bocciare l'autrice, trattandosi di romanzi d’esordio e data la poca esperienza; voglio concederle il beneficio del dubbio e leggerò sicuramente il prossimo romanzo della serie. 








THE BIKER SERIES

1. Resistere al biker
2. Sopravvivere al biker
3. Paura del biker








Nessun commento:

Posta un commento