venerdì 24 febbraio 2017

HO SEMPRE VOLUTO TE, MARTA SAVARINO. Recensione.




TITOLO: Ho sempre voluto te

AUTORE: Marta Savarino

EDITORE: Amazon Publishing


PAGINE: 376

PUBBLICAZIONE: 14 febbraio 2017


GENERE: Contemporary romance

PREZZO: € 3,99 

Esiste una donna che non si è mai innamorata del suo migliore amico?

Anna è oggi una giornalista molto attraente, in apparenza sicura di sé ma, nel suo intimo, fragile e imbranata, ed è la prova vivente che un uomo e una donna non possono essere amici. Neanche in un romanzo. Specialmente se il migliore amico in questione è un danese, alto uno e novanta, biondo e con il fisico da nuotatore.
Aksel e Anna sono cresciuti insieme e la timida ragazza, da sempre innamorata dell’amico, a diciott’anni si dichiara. Ma Aksel le rivela una verità scomoda e inaspettata. È gay.
I due si separano: il giovane va in Danimarca e la ragazza rimane a Torino. Passano quattordici anni e un giorno la sorte li fa incontrare di nuovo. Anna si è trasformata da brutto anatroccolo in cigno e anche Aksel è un giornalista, di successo e dal fascino ancora più marcato rispetto all’adolescenza. Ma nasconde un segreto, una realtà difficile da condividere anche con la sua migliore amica della giovinezza.
E quando l’amore non trova strade facili, quale miglior aiuto può arrivare se non la solidarietà femminile?
Elisabetta e la giovane Victoria, appartenenti a due generazioni diverse, trameranno insieme perché l’amore trionfi. E dopo svariati ostacoli, bugie e segreti, la romantica Copenaghen innevata farà da sfondo a un finale a sorpresa. Perché, come dice Anna, “l’importante, dopotutto, è il finale”.


Esiste l'amicizia tra uomo e donna? Questa è una di quelle domande a cui è sempre difficile trovare risposta, e questo romanzo ne è la prova. Tutte noi in qualche modo siamo state innamorate del nostro amico, io per prima, lo confesso. E proprio per questo mentre leggevo la storia di Anna e Aksel sono tornata indietro nel tempo. Ho fatto un bellissimo viaggio nel passato, ho rivissuto tramite la protagonista quelle emozioni e quei batticuori che si provano quando sei un'adolescente alle prese con le prime "cotte", le prime delusioni e le prime esperienze di vita.




Anna e Aksel si conoscono fin da bambini: lei una ragazza in cerca di se stessa, impacciata, e un po' “bruttina”; lui un gran figo di origine danese, biondo, capelli lunghi e fisico statuario. Un bel giorno Anna decide di confessare il suo amore al migliore amico... Grave, gravissimo errore: si sa, non è mai una bella mossa! Ed è cosi che Aksel confessa alla ragazza di essere gay, e si allontana tornando al suo paese di origine.
Ho fatto una cazzata, non ero lucida, avrei dovuto capirlo sin dall'inizio che, per una come me, non ci sono speranze.
Ma le bugie hanno le gambe corte e il destino ha altro in serbo per loro. Dopo 14 anni si incontreranno di nuovo e la verità verrà a galla. Lei è diventata una donna che dalla vita continua a ricevere soltanto delusioni, ma non si arrende; lui bello più di prima, ma con una maturità superiore e un gran peso sul cuore.
Ho adorato molto Anna perchè nonostante tutto continua ad andare avanti, è una gran donna. Non è più quella ragazza impacciata e "bruttina", è più sicura di se stessa ma ha conservato il suo lato dolce e romantico.




E che cosa dire di Aksel? Già solo il nome mi ha fatto innamorare; anche se le sue scelte sono state discutibili, in qualche modo sono riuscita a comprenderne il perchè. È un personaggio che all'inizio appare perso, quasi inconsapevole. Immaturo? Non direi, si è trovato in una situazione più grande di lui e ha cercato di fare del suo meglio, nonostante la giovane età. Alla fine si rivelerà molto determinato, più maturo ed equilibrato. Non dico altro per non svelarvi troppo.
Ci sono cose che si capiscono soltanto con il passare del tempo. Doveva essere scritto da qualche parte che noi ci incontrassimo ancora.
L'autrice utilizza il POV alterno e i flashback che arricchiscono la lettura e permettono di capire meglio le dinamiche passate e presenti della storia. Devo dire che è stata molto brava a inserirli nei punti giusti, senza appesantire.
Mie care ragazze, questo secondo me è un romanzo con la R maiuscola. L'avete gia letto? Be', Se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di farlo al più presto. Sono sicura che amerete questa storia, i protagonisti e anche i personaggi secondari che, nel loro piccolo, ci permettono di mettere meglio a fuoco l'amicizia e l'amore tra Anna e Aksel.
Non sta a me svelarvi di più, ma vi consiglio di leggerlo se amate letture leggere e piene di romanticismo.




ROMINA



Nessun commento:

Posta un commento