giovedì 2 febbraio 2017

FIGHTERS SERIES #1. NON M'INNAMORERÒ MAI DI TE, ELENA RUSSIELLO. Recensione.


  
TITOLO: Non m'innamorerò mai di te

AUTORE: Elena Russiello

SERIE: Fighters #1

EDITORE: Self Publishing

PUBBLICAZIONE: 5 settembre 2016 

GENERE: Contemporary Romance

PAGINE: 268

PREZZO: € 0,99 

Cosa sei disposto a fare per proteggere chi ami? 

Kailey Ross ha ventuno anni. Lascia la sua vecchia vita e decide di iscriversi al college per vendicare suo fratello Tayler, ignara che le nuove amicizie diventeranno presto importanti e che un bacio dato senza sentimenti o il sesso senza impegni, possono diventare un'arma a doppio taglio. Con l'amore, infatti, ci si ferisce e si perdono di vista gli obiettivi iniziali. 

Nick Scott è un ragazzo problematico, allergico ai sentimenti, con un passato più difficile del presente e delle responsabilità che pesano troppo per la sua giovane età. L'attrazione, spesso, annienta la ragione, un bacio ne segue sempre un altro, così come le bugie ma l'amore è un sentimento strano, a volte ci cambia, spesso ci rende migliori. Ci insegna a combattere semplicemente per essere felici. 




Cover e titolo mi hanno conquistata, tanto da acquistare questo romanzo appena uscito. C’era un non so cosa che mi ha attirata e ora l’ho riletto per voi con piacere! Elena Russiello è un’autrice che mi piace molto per il suo approccio alla scrittura fresco, con la giusta dose di passione, dramma e suspence. Ho letto tutto ciò che ha scritto, la serie Live è stata la prima a catturarmi e ho trovato sempre appassionante ogni storia. 
Non mi innamorerò mai di te è il primo libro autoconclusivo della nuova serie Fighters; i protagonisti sono Nick e Kailey, due personaggi particolari, problematici e molto misteriosi che fino alla fine ci lasciano con il fiato sospeso.


Sono vivo. Sono morto. Dipende dai punti di vista. Semplicemente mi punisco. Il dolore è l'unica cosa che sento, l'unica che c'è. Ogni. Santo. Giorno.Non importa dove io sia, lui mi segue. In ogni mio movimento, ad ogni mio passo. Porta le tenebre nei pochi spiragli di luce, mi ricorda che persona orribile io sia. È la coscienza che mi impedisce di gioire, il buco nero che mi inghiotte, togliendomi la voglia di essere felice. Il dolore è parte della mia vita e non lo lascio andare. È l'unica cosa che mi tiene in piedi, l'unica che mi permette di fare quello che faccio.

Kailey Ross è una giovane donna tranquilla, fin troppo, tanto da risultare sempre anonima e monotona, per niente incline al divertimento. Io l’ho trovata, via via leggendo, una persona altruista, decisa e soprattutto combattiva. Cambia improvvisamente vita e città per un unico scopo: difendere e ripagare un torto subito da una persona importante per lei. Kailey parte con tutte le buona intenzioni ma già dal suo arrivo al campus universitario sarà coinvolta in un girotondo di distrazioni. Da subito abbiamo il piacere di conoscere Ryan il romantico, Jason lo scapestrato dal cuore d’oro, la solare e misteriosa Alyson e soprattutto Nick.
Contesa dai tre ragazzi solo uno, però, sarà al centro dei suoi pensieri. E parlo ovviamente di Nick Scott, il ragazzo misterioso, cupo, che ha un macigno sul cuore che gli impedisce di tornare a vivere serenamente. I sensi di colpa lo uccidono e da due anni non sa più cosa sia sorridere. Si trincera nella sua sofferenza e nulla ha più importanza, se non lei. Eh sì, perché dall’inizio alla fine ci sarà questa presenza a tratti misteriosa, che a causa di un tragico evento lo ha privato della sua autonomia e reso il nostro Nick succube dei rimpianti. Da ragazzo responsabile e divertente è passato ad essere cupo, pieno di rabbia, sfuggente. La sua vita è diventata vuota, si è allontanato da tutti, solo i suoi due amici hanno saputo guardare oltre e rimanergli accanto.




Il primo incontro tra Kailey e Nick è elettricità pura: un bacio. Un bacio che nessuno dei due riuscirà a dimenticare e che, per motivi diversi, è importantissimo. Sarà un susseguirsi di scontri perché entrambi hanno un carattere forte e ci faranno disperare! Nick sarà sempre più convinto di non meritare niente perché tutto ciò che tocca distrugge: che voglia di prenderlo a testate.
Questo è un romanzo che veicola sentimenti contrastanti: la voglia e il bisogno di essere capiti, accettati, amati soprattutto. Ma oltre a questo c’è di più. In questo libro non si parla solo d'amore, ma anche di amicizia, quel legame che è alla base di tutto. Mi è piaciuto che Elena abbia dato spazio anche agli amici dei protagonisti perché hanno dato alla storia un tocco di umorismo e saranno importanti anche per le future storie della serie.
«Vuoi salvarmi, Nick?» «I bravi ragazzi salvano le ragazze.»«Ho capito», indietreggia delusa, «buona serata.»Le afferro al volo la mano. «Aspetta», ci penso su, titubante. «La mia cena sarà pronta a minuti. Una partita a freccette» indico il bersaglio, «non ti farò vincere, sia chiaro, ma quando me ne vado tu verrai con me. Cammineremo nella stessa direzione, mi accerterò che arrivi a casa sana e salva, e poi cenerò con Jason.»
È tutto un dico e non dico, un’attesa che più volte ti fa pensare: "Basta, voglio sapere tutto"! Faccio i miei complimenti all’autrice perché mi ha tenuta incollata, fatta parlare da sola e lasciato la giusta suspence senza stancarmi. 
Il libro è scritto in due pov, maschile e femminile, in prima persona. La scrittura è fluida, semplice, mai noiosa. Tutta la storia è ben descritta, nulla è lasciato al caso. C’è il giusto mix di risate, amicizia, amore, passione e drammaticità. Le scene d’amore sono ben scritte, mai volgari e risultano consone al testo. 
Vi innamorerete anche voi di Nick, garantito!
Ora, scusate, ma Jason mi aspetta! 











Nessun commento:

Posta un commento