lunedì 30 gennaio 2017

NESSUN PENTIMENTO, KYLIE SCOTT. Recensione.


TITOLO: Nessun pentimento

AUTORE: Kylie Scott

SERIE: Stage Dive #3

EDITORE: Newton Compton

PAGINE: 288

PUBBLICAZIONE: 17 marzo 2016

GENERE: Contemporary romance

PREZZO: € 4,99 ebook- 9,00 cartaceo
Voce del gruppo rock Stage Dive, Jimmy è abituato a ottenere quello che vuole quando vuole. Dopo avere combinato l’ultimo dei suoi numerosi disastri, che mettono continuamente a rischio l’immagine del gruppo, Jimmy si ritrova a vedersela con Lena, una nuova assistente che ha il compito di tenerlo fuori dai guai. E Lena non è certo disposta a farsi umiliare dal suo capo, per quanto lui sia molto sexy. È determinata a fare un ottimo lavoro, nonostante la chimica tra loro sia una distrazione continua. Jimmy però non perde occasione per darle filo da torcere. E quando esagera, Lena non ha altra scelta che andarsene. Solo allora il musicista si rende conto che potrebbe perdere la cosa migliore che gli sia mai capitata…



Oggi vi parlo del terzo volume della The Link Series di Kylie Scott: Nessun pentimento. Ho adorato gli altri due romanzi della serie, quindi sono andata sul sicuro. La Scott è una conferma, e la storia di Jimmy regala nuove meravigliose emozioni.
Jimmy, voce del gruppo rock Stage Dive, è un uomo ottuso che ottiene sempre ciò che vuole. Il cantante ha alle spalle un passato burrascoso ricco di droga e alcol; proprio per questo, gli altri ragazzi della band, gli affiancano Lena, una specie di assistente/babysitter.
Lena è straordinaria e ha una personalità scoppiettante. Una ragazza sincera, altruista, onesta, con un cuore grande e una lingua tagliente. Lei riesce dove tutti hanno fallito: è l’unica che tiene testa alla rockstar.
Entrare nella testa di Lena e leggere tutti i suoi pensieri poco puri è uno spasso. In fondo la capisco, è impossibile non farsi coinvolgere dal leader degli Stage Dive. Lui, invece, è strano, non so ancora dire se in senso positivo o negativo.



Il comportamento di Jimmy è autodistruttivo, nonostante le apparenze, pensa di non valere niente, di non meritare amore a causa di genitori poco presenti e di una madre alcolista che ha sempre messo i propri vizi al primo posto. La stessa madre che continua a tormentare i figli, anche a distanza di tempo, e li "vende" ai media per una manciata di spiccioli. Ogni bambino ha come punto di riferimento i genitori e quando sono questi ultimi a ripeterti che non vali niente, alla fine ci credi, poco importa se sei un’acclamata e sexy rockstar. Jimmy ha eretto intorno a sé dei muri per proteggersi dalle sensazioni, dai sentimenti, dall’amore. Una corazza impenetrabile o quasi: l’unica che riuscirà a scalfirla sarà proprio la sua assistente, ma non sarà affatto semplice.
Per arrivare al cuore di Jimmy, Lena dovrà impegnarsi e spuntare quattro punti di un'assurda lista ideata dal suo datore di lavoro, ma sarà tutto inutile: quando uno dei fratelli Ferris ti entra dentro - non pensate male - è impossibile dimenticarlo. Nemmeno il quinto e ultimo punto della famosa lista - sto parlando del famoso piano B - la aiuterà nell’intento, ma smuoverà il cantante. Ogni singolo abbraccio o bacio non sarà un semplice contatto, ma una crepa in quel muro destinato a cadere. Jimmy ha mostrato segni di cedimento fin dalle prime pagine; da lì, la storia è stata tutta in salita, ma gli scivoloni non sono di certo mancati. Non conta cadere, l’importante è rialzarsi, e Ferris lo ha sempre fatto in grande stile.



Questo è un libro che parla di fiducia. La fiducia che una donna ripone in un uomo scorbutico e scostante. La fiducia di un fratello e di amici che credono nelle seconde possibilità. 
Questo è un romanzo nel quale i due protagonisti hanno bisogno l’uno dell’altra: separati sopravvivono, ma insieme vivono, si sostengono, si appoggiano, si aiutano. Tra i due quella fragile sembra Lena, ma la verità è un’altra. Ringrazio immensamente questa donna simpaticissima per non essersi arresa e per averci dato la possibilità di conoscere il vero Jimmy.
Questa è una storia nella quale l’amicizia non è un contorno ma il piatto principale. Per intenderci: tutti per uno, uno per tutti. È vero, questi ragazzi sono strambi, un po’ egocentrici - ok, un bel po’ - ma hanno tutti un cuore d’oro e sono estremamente leali gli uni verso gli altri. La lealtà, l’affetto e il rispetto li legano in modo indissolubile.
Se cercate un libro pieno di personaggi tatuati, talentuosi e super sexy, con un protagonista scontroso e irraggiungibile che finisce per innamorarsi della ragazza della porta accanto, eccolo. Nessun pentimento è proprio il libro che fa al caso vostro.
La Scott mi ha conquistata e piacevolmente sorpresa un’altra volta e non vedo l’ora di leggere l’ultimo romanzo della serie, quello dedicato al bassista della band, Ben Nicholson. 


















Nessun commento:

Posta un commento