domenica 22 gennaio 2017

IL SACRIFICIO, ALEXIS ANN FLOWER. Recensione.



TITOLO: Il sacrificio

AUTORE: Alexis Ann Flower

SERIE: Le cronache degli arcangeli #3

EDITORE: HarperCollins E-lit

PAGINE: 196

PUBBLICAZIONE: 31 dicembre 2016

GENERE: Paranormal romance

PREZZO: € 3,49 euro ebook

Un'antica profezia parla dell'unione di un angelo e di un demone, del destino che si compirà nel momento in cui i loro sguardi si accenderanno di passione. Un'antica profezia parla della nascita del distruttore, colui che assurgerà al regno dei cieli e lo piegherà al suo volere.
A dispetto della profezia, Lilith, la regina dei demoni, non si dà per vinta. Furiosa per non essere ancora riuscita a sconfiggere gli Arcangeli e a portare Cassandra dalla sua parte, si abbandona ai piaceri che più la attraggono, in compagnia dei fedeli seguaci. Ma la sua mente è lontana, arrovellata su come riuscire a trionfare anche nel regno dei cieli. È proprio mentre il suo pensiero si focalizza sulla figlia che Lilith ha una idea ambiziosa, e devastante nella sua portata. 
Se questa volta avrà successo, niente potrà più fermarla, nemmeno Cassandra!






POSSIBILI SPOILER SUI PRECEDENTI LIBRI




Siamo arrivati al terzo capitolo de LE CRONACHE DEGLI ARCANGELI, dal titolo IL SACRIFICIO.
Abbiamo lasciato i nostri amati beniamini, dopo la scoperta che la famosa profezia non riguardava Cassandra, ma del figlio che porta in grembo.
Dopo lo sconcerto iniziale, alla notizia che Cassandra ed Azrael saranno presto genitori, ora la cosa importante è non far scoprire a Lilith, regina degli Inferi, questa gravidanza.
Dopo la ritirata di Lilith, sconfitta dagli arcangeli, questa è più che mai agguerrita e reclama vendetta.
La fretta però, è cattiva consigliera, pertanto studia nei minimi particolari un piano che la renderà invincibile agli occhi dell'intero creato.
Infervorata dalla brama di potere, attua alle spalle degli Arcangeli, un piano diabolico che la porterà dritta nel regno dei cieli per portare devastazione e morte.
Nell'attesa che tutto questo avvenga però, la vita di tutti prosegue, tra gioie e dolori.
Cassandra ed Azrael vivono della passione del loro amore, senza mai separarsi nemmeno per un istante.
L' uno respira l'aria dell'altro come se non ci fosse un domani e avvolti dalla gioia della venuta del loro bambino, decidono di sposarsi, circondati da tutti i volti più cari.


Cassie lo legava indissolubilmente, come neanche la sua missione di guida delle anime dei defunti aveva mai fatto. E lui pretendeva che anche la cacciatrice gli fosse legata.Con quell'anello le avrebbe chiesto di intrecciare definitivamente i loro destini, e non solo a causa del figlio che aspettavano, ma perchè lui non sapeva più pensare a una vita senza di lei.Tutta la sua esistenza passata gli appariva incredibilmente vuota.


Dal momento stesso che Cassandra e gli Arcangeli hanno salvato Valerie dalle grinfie di Lilith, non si è più separata da loro, andando contro il volere di Michael, .
L'arcangelo capisce in fretta che tra il Guerriero Gabriel e l'umana c'è molto più di una semplice intesa, e la cosa lo preoccupa enormemente. 
Non solo per la vita appesa ad un filo di Valerie, ma anche per il divieto assoluto degli Arcangeli di avere relazioni con gli umani.
La legge parla chiaro e sarà compito suo farla rispettare.
Ma per esperienza personale Michael sa che l'amore, se è quello vero, non è facile da dimenticare ne da accantonare.



Gabriel e Valerie per tutti i mesi che sono rimasti a contatto all'interno del castello, non hanno mai fatto mistero di ciò che provano l'uno per l'altro.
I loro sguardi erano pregni di quel sentimento che tentavano di non far esplodere, ma come tutti sappiamo, al cuor non si comanda.

"Dimmi che mi vuoi dentro di te!"La giovane arrossì fino alla radice dei capelli, ma non abbassò lo sguardo."Ti prego, fammi tua..." sussurrò con un filo di voce.Gabriel non aspettava altro.Un ruggito gli salì dal petto, unua sensazione di brama e possesso che non aveva mai provato prima lo scosse."Mia!" Il suo cervello non riusciva a pensare ad altro.Spalancò le cosce di Valerie e la afferrò per i glutei, poi affondò il lei con un poderoso colpo di reni.Le urla di piacere della donna riverberarono, acute, tra le mura di pietra, tanto che lui fu costretto a coprirle la bocca con la propria, bevendosi letteralmente i suoi gemiti. E mentre marchiava la donna che amava, gli sembrò che tutto il mondo intorno a lui scomparisse.Nulla più importava, se non la creatura che stava possedendo.





Con la nascita del piccolo Nathaniel, iniziano i primi movimenti da parte della terribile regina Lilith. Anche se è all'oscuro della novità, è più che decisa a riportare Cassandra dalla sua parte. 
Sa come toccare le corde giuste della figlia, e pur di riaverla con se è disposta a riportare in vita l'unica persona legata veramente a lei.
Una grande battaglia si scatenerà tra le controparti, ma proprio davanti agli occhi di Lilith, accadrà ciò che mai si sarebbe potuta aspettare: la sua stessa figlia si sacrificherà pur di salvare la vita di chi ama.
L'evoluzione della storia non è stata quella che mi aspettavo. 
Speravo in qualcosa di più movimentato, denso di avvenimenti epici e combattimenti senza esclusione di colpi, invece, ahimè, tutto si è svolto nella più totale tranquillità. 
Oltre a questo, invece di ampliare la storia sulla cacciatrice rossa, l'autrice si è soffermata molto su personaggi secondari come Gabriel e Valerie.
Non ho gradito particolarmente i salti temporali, che a mio avviso sono stati a volte eccessivi. Si passa da una proposta di matrimonio, al parto, senza accenni al matrimonio. Mesi e mesi riassunti in poche pagine.
Nel suo complesso non posso dire che mi sia dispiaciuto.
La scrittura come sempre è scorrevole e piacevole, ma mi è mancato quel qualcosa in più che dona alla storia un po' di sprint.
Attendo il prossimo libro con curiosità, perchè questo non è l'ultimo, vero?



Titoli della serie:

1)La cacciatrice (Recensione)

2)La transizione (Recensione)

3)Il sacrificio




Nessun commento:

Posta un commento