giovedì 22 dicembre 2016

FUSION SERIES #1. LA MUSICA DEL NOSTRO AMORE, KRISTEN PROBY. Recensione.


TITOLO: La musica del nostro amore

AUTORE: Kristen Proby

SERIE: Fusion #1 

EDITORE: Harper Collins Italia

PAGINE: 331

PUBBLICAZIONE: 13 ottobre 2016

GENERE: Contemporary Romance

PREZZO: € 5,99 ebook
Seduction sta diventando il ristorante più frequentato di tutta Portland e Addison Wade è fiera di potersi prendere la sua parte di merito. Insieme alle sue quattro socie ha tutto l'interesse a far sì che il locale sia un successo ed è convinta che il modo migliore per attirare nuovi clienti sia offrire loro musica dal vivo. Il nome su cui puntare potrebbe essere Jake Keller. È vero che l'ex rockstar è fuori dal giro da qualche anno, ma la sua fama di artista è ancora intatta, e a quella di cattivo soggetto non ha mai smesso di lavorarci. Addie decide di rischiare, pur sapendo che non sarà facile gestirlo. Lavorare a stretto contatto con un tipo così carismatico e imprevedibile metterà a dura prova il suo autocontrollo, anche perché lei ha sempre avuto un debole per il magnetico musicista. Ma Jake ha un dono raro per la musica, e la buona riuscita di Seduction ha la precedenza su tutto. Così Addie chiude gli occhi, fa un bel respiro e sceglie di ascoltare il proprio cuore...

Addison e Jake sono destinati a incontrarsi. Non sono pronti, eppure basta uno sguardo e il loro mondo si capovolge. Complice la musica che entrambi amano, si trovano a collaborare. Addison insieme alle sue amiche più care è proprietaria del Seduction, un ristorante aperto da poco, ma già affermato e pronto a espandersi. Ciliegina sulla torta sarebbe ingaggiare un musicista che accompagni le serate. E il fato vuole che sia proprio Jake, ex membro degli Hard Knox con un passato turbolento, a candidarsi. Perché, nonostante abbia deciso di abbandonare il mondo delle star, la musica è la sua vita e senza di essa si sente perso. Addie e Jake si girano intorno, si sfidano, lei lo respinge, ma lui è sempre pronto a fare un passo avanti per rubarle il cuore e non lasciarla più andare. 
Ogni giorno mi innamoro di te, Addison. Non perché sei stupenda, intelligente e spiritosa e mi fai ridere fino alle lacrime, anche se è tutto vero. Voglio te perché sei unica al mondo. So che non c’è nessuno migliore di te, nessuna più giusta per me e non voglio dover passare un solo giorno senza di te. Sei il mio rifugio felice. La mia oasi di pace.
Jake è un'ex rockstar famosa che, per una serie di avvenimenti, ha abbandonato tutto, rinunciando a ciò che sa fare meglio e ama: la musica. È un uomo divertente, dolce, protettivo, determinato ma a volte anche insicuro e ha bisogno di quella spinta in più. Ci viene descritto come un dio greco e, guarda caso, è l’incarnazione delle fantasie di Addison: alto, capelli scuri, occhi verdi, tatuato e fisico da svenimento. E come darle torto: chi non ha sognato un uomo così almeno una volta nella vita? 
Ma quello che più colpisce è il suo carattere semplice. Sinceramente? Mi ha conquistata, più che per l’aspetto esteriore, per la sua simpatia. E infatti è con l’ironia che conquista Addison. Non sempre il mondo del successo regala gioie e nel suo caso l’eccesso di popolarità lo ha portato a comportamenti poco corretti. Questo è uno dei motivi che lo spronano a cercare di migliorarsi. Non è pronto per l’amore, ma appena incontra Addison nella sua testa si figurano immagini che neanche lui sa spiegarsi. Lo portano ad avvicinarsi a lei, nonostante lo respinga. Perché Addison ha proprio la fissa per i musicisti da togliere il fiato e stronzi. Passato da ex modella, anche lei ha potuto vedere le nefandezze della popolarità e ha deciso che non voleva più stare a certe regole. Insieme alle sue amiche, che avranno ruolo importante nella storia, apre il Seduction, un ristorante un po’ particolare dove la sensualità fa da padrona, un ritrovo già molto conosciuto e apprezzato. 



Addison ha un carattere un po’ particolare: è una persona estroversa, sofisticata, ma ciò che la fa sembrare fredda è la mancanza di quella giusta dose d’affetto e rispetto. Le uniche persone veramente importanti per lei sono le sue amiche/socie con cui ha un rapporto invidiabile. Ciò che la colpisce di Jake e la fa innamorare, anche se fatica ad accettarlo, è il suo animo buono e generoso.
Ho letto questa storia tutta d’un fiato. Mi ha rapita la semplicità del racconto, l'approccio alle sofferenze di questi due ragazzi che comunque credono nell’amore. Mi è piaciuto ancora di più che non sia stata proposta la classica versione del bad boy
In ogni storia chi mi affascina di più è sempre il personaggio maschile. Mi piacciono i suoi pensieri, non so perché ma li trovo più completi rispetto a quelli femminili, che a volte scopro frivoli e poco adatti. Se i comportamenti non sempre li condivido, i pensieri invece mi fanno innamorare di loro. 



È stata una buona lettura. Semplice, poco impegnativa. A volte basta veramente poco per conquistare il pubblico. Non aspettatevi drammi, tragedie perché non li troverete ma, come in ogni libro, quando tutto va alla perfezione c’è sempre il momento che stravolgerà tutto. Ciò che non mi aspettavo è la mia reazione. In genere uno dei due fa sempre qualcosa di irreparabile, qualcosa che mi fa dire “E io che cosa avrei fatto nei suoi panni?”, qui la mia prima reazione è stata schierarmi dalla parte di Addison. Poi sono arrivata a un’altra conclusione: a volte siamo prevenuti, aspettiamo con ansia di dire “Ecco, lo sapevo, non dovevo fidarmi”, quando di base l’azione che definiamo inaccettabile è una stupidata, qualcosa di poco conto. C’è proprio un percorso di crescita mentale importante in entrambi. 
In sintesi ho trovato la lettura piacevole e la consiglio. Si tratta del primo volume di una serie. È autoconclusivo e già nella storia si capisce chi saranno i prossimi protagonisti. Già immagino i drammi, perché sono sicura ci saranno. La chicca è proprio il finale aperto sul nuovo libro e poi l’estratto del prossimo romanzo ma, ahimè, udite udite, dobbiamo aspettare maggio 2017. 







FUSIONE SERIES


#1. La musica del nostro amore, 13 ottobre 2016



#2. Troppo vicino al cuore, maggio 2017

Nessun commento:

Posta un commento