mercoledì 21 settembre 2016

ODIAMI COME IO TI AMO, PENELOPE DOUGLAS. Recensione in anteprima.


TITOLO: Odiami come io ti amo

AUTORE: Penelope Douglas

SERIE: The Fall Aways Series #4

EDITORE: Newton Compton

PAGINE: 320

PUBBLICAZIONE: 22 settembre 2016 

GENERE: Young/New Adult

PREZZO: € 4.99

Tatum Brandt ha smesso da un pezzo di essere la ragazzina che fuggiva in lacrime a causa di Jared Trent. Adesso domina la pista, la velocità la fa vibrare e la folla urla il suo nome: è diventata la regina delle corse. Stare al centro dell’attenzione non è un obiettivo, eppure non riesce a fare a meno di suscitare l’interesse di chi gravita nella sua orbita. Nonostante ciò, però, sembra che i suoi amici non facciano altro che parlarle di Jared. Hai visto Jared in tv? Cosa ne pensi della sua ultima gara, Tate? Quando tornerà in città? Ma Tate si rifiuta di pensarci. Sta sopravvivendo, anche se non ci avrebbe scommesso. Quando Jared tornerà a casa, si accorgerà che la Tatum che conosceva non esiste più, che a Shelburne Falls i giochi sono cambiati ed è proprio lei a dettare le regole. A quel punto, Jared rinuncerà a lei per sempre o raccoglierà la sfida, cercando di riconquistare il cuore della ragazza che ama da tutta una vita?



Ci sono storie che leggi e arrivata alla fine non vedi l’ora di iniziarne subito un’altra perché non è riuscita ad emozionarti e non ti ha lasciato nulla. E poi ci sono romanzi che vorresti non finissero mai e Odiami per come io ti amo è assolutamente uno di questi romanzi per me. Ok, lo ammetto, non ci troviamo di fronte a un capolavoro della letteratura, ma ho un legame particolare con questa serie e i suoi protagonisti. È grazie a loro se ho iniziato a leggere gli YA, genere col quale non avevo un grandissimo rapporto. La storia tra Tate e Jared è riuscita a guadagnarsi uno spazietto nel mio cuore e da quel momento ho continuato a seguire l’intera serie. Con ciascuno dei protagonisti mi sono emozionata e innamorata sempre più di questo genere; evidentemente il mio animo da teenager non è poi così scomparso come credevo.
Se siete state al passo con la serie sapete che nell’ultimo romanzo che aveva come protagonisti Jax e Juliet, rispettivamente fratello di Jared e  migliore amica di Tate, gli equilibri di coppia di questi ultimi iniziano a vacillare, ed è proprio da lì che si apre il romanzo. Jared comunica a Tate che andrà via per un po’ di tempo; ha bisogno di farlo perché è confuso, non è riuscito a trovare il suo posto nel mondo ed è convinto che la sua vita ruoti tutta intorno a Tate. Il senso d’inadeguatezza che prova nei confronti della sua ragazza lo soffoca: lei è così sicura di sè, di quello che vuole e di cosa vuol fare nella sua vita. Ha bisogno crescere, di sentirsi uomo, di capire che tipo di strada intraprendere.  E per farlo ha bisogno di allontanarsi da quella vita che sembra non appartenergli. L’unica certezza però è l’amore che prova per Tate, e anche se il pensiero di lasciarla lo distrugge, ha bisogno di fare questa cosa da solo senza alcun tipo di pressione o influenza.

«Me ne vado per un po’, Tate».
Il mio cuore continuò a battere, anche se avevo smesso di respirare.«Alla scuola militare?», gli chiesi. «No». Scosse il capo e appoggiò i gomiti sulle ginocchia. «Io...». Esitò di nuovo. «Tate, io ti amo...»……«Se continuassi così», scosse il capo, «ti renderei infelice». Mi voltai a guardarlo, mentre mi si affollavano nella testa un mucchio di domande. «Jared, se vuoi mollare la scuola militare, mollala», urlai. «Non mi importa. Puoi studiare quello che ti pare. Oppure smettere di studiare. Solo...». «Non so cosa voglio!», sbottò lui, interrompendomi. «Questo è il problema, Tate. Ho bisogno di sapere che fare della mia vita». «Lontano da me», conclusi.Si alzò, passandosi le mani tra i capelli. «Non sei tu il problema, piccola. Sei l’unica certezza che ho». Il suo tono di voce era gentile, ma colmo di tristezza. «Solo che devo crescere, e qui non ci riesco. Mi sento come se tu stessi andando a mille all’ora e io cercassi disperatamente di starti dietro!». Respirò affannosamente, e io scossi il capo, incredula. E in questo modo avrebbe risolto il suo problema? Lasciandomi? La sua voce tornò calma. «Tu sai cosa stai facendo e cosa vuoi, Tate, e io...». Irrigidì la mascella. «Io brancolo nel buio, cazzo. Non riesco a respirare».




Per Tate sarà un duro colpo,  quasi un fulmine a ciel sereno: si chiuderà in se stessa, non cercherà più gli amici, sarà quasi un automa nei mesi successivi alla sua partenza, ma presto si renderà conto che non può continuare a vivere con la speranza che lui torni da lei. E anche se il solo pensiero di dover vivere una vita senza di lui le toglie il respiro, si costringerà ad andare avanti e proverà anche a voltare pagina, ma ogni tentativo sarà vano, perché il suo cuore e la sua mente appartengono e apparterranno sempre a un solo e unico ragazzo: Jared Trent. Per due lunghissimi anni tra i due non ci sarà nessun contatto. Jared vive ormai in California dove si è affermato come pilota professionista, mentre Tate studia medicina e continua a correre al Loop; sembrano felici, ma la realtà è ben diversa da ciò che appare, perché nella vita di entrambi manca qualcosa o meglio, qualcuno.  Le loro strade sembrano destinate a non doversi incrociare mai più, fino a quando una telefonata rimescolerà le carte e costringerà Jared a tornare a casa. Riusciranno due anime destinate a vivere insieme in eterno e a rinunciare per sempre a un amore forte come il loro?
Devo confessarvi che non ero del tutto ignara di come sarebbe andata a finire tra Tate e Jared, lo avevo già letto in lingua nell’aprile del 2015, quindi sapevo benissimo cosa aspettarmi, ma nonostante ciò vi posso assicurare che rileggerlo ha suscitato in me le stesse emozioni e le stesse sensazioni della prima volta. A essere sincera quando ho scoperto che la  Douglas avrebbe dedicato loro un altro romanzo inizialmente ero un po’ scettica. Non riuscivo a comprenderne lo scopo, ma dopo aver letto le storie delle altre coppie della serie, era come se a loro mancasse qualcosa. Qualcosa che rendesse il loro amore più forte, che lo facesse durare nel tempo. Avevano bisogno di crescere, di portare il loro rapporto a un livello più maturo. Dovevano ancora una volta farsi del male a vicenda (proprio così avete capito bene) per riuscire a capire quanto siano indispensabili l’uno per l’altra. Del resto il confine tra amore e odio è molto sottile, parliamo di due sentimenti così in contrapposizione, eppure così simili. Non si può provare odio per qualcuno, se non lo si è amato profondamente.
Leggendo i primi capitoli il mio cuore si è spezzato in mille pezzi. Il mio animo romantico non riusciva quasi a credere che Jared stesse rinunciando all’amore della sua vita così facilmente, ma la mia parte razionale è riuscita a capire perfettamente il perché di quella scelta, che può apparire  egoistica ma in realtà non lo è affatto. Teme di non essere degno di Tate: lei così fiera e determinata e lui così incerto e insoddisfatto. L’unica cosa che gli resta da fare è allontanarsi per ritrovare se stesso, crescere e diventare uomo; un uomo soddisfatto di quello che è, di ciò che può offrirle e renderla così felice e orgogliosa. 

Se avete amato il Jared di Mai per amore e Da quando ci sei tu, posso garantirvi che qui perderete completamente la testa per lui. Ha conservato il suo animo da bulletto strafottente che ho adorato, ma è decisamente più maturo, più uomo.
Ritroveremo la Tate dei primi due libri, ma molto più forte e agguerrita. Il tradimento da parte di Jared (è così che vede il suo allontanamento) , l’ha resa fredda e misurata. Sfoga tutto il suo malessere e la su frustrazione nelle corse; l’adrenalina che prova quando corre la fa sentire viva, ma soprattutto la lega indissolubilmente ancora a Jared.
Basterà un solo sguardo e quei due anni appena trascorsi sembreranno non essere mai esistiti. Il fuoco e la passione che li legava non si è mai dissolto. L’amore  che provano l’uno per l’altra non è mai finito, se ne stava nascosto in un angolino. Ma a volte l’amore non basta quando in un rapporto viene a mancare la fiducia e Jared è consapevole di questa cosa.

Il suo petto si alzava e abbassava, mentre cercava di riprendere fiato, e l’eccitazione nei suoi occhi era...
Gesù. 
Inspirai profondamente, sapendo cosa volesse. Sapendo tutto quello che teneva nascosto in un angolo del suo cervello e del suo cuore, e che non avrebbe mai ammesso ad alta voce. Era ancora la ragazzina timida e innocente che mi aveva permesso di metterle le mani addosso nel laboratorio di chimica quattro anni prima, ma con l’armatura di una donna che ancora non voleva fidarsi di me. Non che si fidasse del tutto di me nemmeno quattro anni prima. Le feci un mezzo sorriso, dicendole con gli occhi tutto quello che sapeva già. Non era cambiato nulla. Specialmente i nostri preliminari.

Farà di tutto per riconquistarla. E quando dico di tutto, intendo proprio di tutto. Preparatevi a leggere pagine cariche di romanticismo, tensione sessuale ed erotismo. Mi sono sciolta come un ghiacciolo.




«Non ti lascerò mai, Tate», sussurrai, quasi disperato. «Sarò per sempre tuo amico e, se questo è tutto quello che mi permetterai di essere, allora mi sta bene, perché solo quando sei qui», le presi la mano e la misi sul mio cuore, «mi sento a casa».

Anche questa volta La Douglas ci ha regalato una storia ricca di emozioni, il suo stile è unico e inimitabile e se avete avuto modo di leggere qualcosa di suo, sapete di cosa parlo.
Una storia di amore e odio, di famiglia e amicizia. Ritroverete tutti i protagonisti dei romanzi precedenti, con loro piangerete e gioirete. Divorerete le pagine, arriverete all’epilogo senza nemmeno accorgervene e con una gran voglia di ricominciare.
Leggere il capitolo finale di una serie che hai amato è sempre un colpo al cuore; la parola fine crea sempre un vuoto allo stomaco, almeno è quello che succede sempre a me. Questa volta però non è andata così, o almeno non del tutto. Ho spento il Kindle con la consapevolezza che non sarà un addio, ma un arrivederci. Sentiremo ancora parlare della gang di Fall  Away Lane e company… parola di Penelope.




THE FALL AWAYS SERIES

#1, Mai per amore, settembre 2014

#1.5, Da quando ci sei tu,  febbraio 2015

#2, La mia meravigliosa rivincita, luglio 2015

#3, Non riesco a dimenticarti, febbraio 2016

#4, Odiami come io ti amo, settembre 2016




Nessun commento:

Posta un commento