giovedì 15 settembre 2016

MAI PIÙ LONTANO, KATIA ANELLI. Presentazione.


TITOLO: Mai più lontano

AUTORE: Katia Anelli

SERIE: Far away #3

EDITORE: Self publishing

PUBBLICAZIONE: 22 settembre 2016 

GENERE: Contemporary/spy romance

PAGINE: 195

PREZZO: € 2,99 ebook 

Stefano ha dato tutto se stesso per avere una famiglia che lo facesse sentire finalmente amato. 
Monica forse non ha mai vissuto la vita che avrebbe voluto, troppo vincolata dai suoi doveri. 
Il ritorno inaspettato di un uomo del suo passato rischia di stravolgere gli equilibri e la serenità familiare. 
Troppe bugie, troppe verità taciute. 
Troppi giochi sporchi che arrivano a coinvolgere uno scenario internazionale. 
È arrivato il momento di scoprire le carte in tavola. 
La trilogia “Far Away” giunge al termine con un ultimo ed entusiasmante episodio in cui il cerchio si chiude e tutte le tessere del puzzle tornano al loro posto. 
Chi era Monica prima dell’incontro con Stefano? Quali segreti ancora nasconde? 
Stefano lotterà ancora per la sua famiglia? 
Perdonare, accettare e venirsi incontro. Non è forse quello che facciamo tutti, quando amiamo qualcuno? Solo… qual è il limite? E se ci fosse un punto di non ritorno? 
È un rischio che Monica deve correre perché, si sa, ogni scelta comporta una rinuncia. 


Estratto

«Sei fuggita, di nuovo», l’accuso, «il modo di fare che più odio è quello che ti riesce meglio, a parte prenderti gioco di me perché in quello proprio eccelli», sentenzio freddo e profondamente arrabbiato. Sono così nervoso che addirittura tremo.«Stefano…».«Stefano, un cazzo!», do un calcio alla sua valigia aperta sul pavimento ribaltandola, «Credevo che mi amassi! Ero convinto che avessimo dei progetti comuni, che desiderassimo lo stesso futuro e invece, ora so per certo, non è così! E la vuoi sapere una cosa? Non sono più neanche tanto sicuro di volerlo un futuro con te perché non voglio e non mi basta una donna che, ogni volta che c’è una difficoltà, scappa lontano da me. Quando ti ho detto mai più lontano, io ci credevo davvero», irato abbasso la testa e il luccichio della pistola attira la mia attenzione, «perché hai quella pistola? In cosa sei coinvolta?», le chiedo e mi accorgo che è agitata e continua a guardare alle mie spalle. Solo ora mi rendo conto che dal bagno proviene lo scroscio dell’acqua, forse di una doccia. L’osservo e non ha l’aria di una che stava per lavarsi. «Chi c’è in bagno? Con chi cazzo sei?», in due falcate raggiungo la porta del bagno e la apro sbattendola.«Stefano, ti prego, lasciami spiegare… ti prego…», si difende e cerca di fermarmi.Non è necessario perché quando vedo un uomo nudo sotto la doccia barcollo come se qualcuno m’avesse conficcato una stalattite di ghiaccio all’altezza del cuore. Poco importa se trovarla con qualcuno era uno dei possibili scenari a cui avevo pensato, è vederlo che fa la differenza. È constatarlo con i miei occhi che da una parte mi uccide dentro e dall’altra fa esplodere in me una rabbia disumana. È questione di un attimo: faccio irruzione in bagno e, un secondo dopo, gli sono addosso.Lo colgo di sorpresa e lo sbatto contro le mattonelle della doccia.«Chi cazzo sei, figlio di puttana?! Guardami! Voglio vederlo in faccia lo stronzo che si scopa mia moglie!».Il bastardo solleva il viso, scuotendolo per far spostare i capelli neri, e due occhi gelidi e cattivi mi puntano.«Khaled, non fargli male», lo prega spaventata, alle mie spalle, la donna a cui avrei dato tutto quello che ho, se solo me l’avesse chiesto, e che invece mi sta distruggendo la vita.«Tranquilla, non infierisco mai sui perdenti» abbozza il sorriso freddo e spietato di chi sa di non avere nulla da perdere.Le nocche della mia mano colpiscono e centrano la sua guancia. Un rivolo di sangue fuoriesce dal suo labbro, si unisce all’acqua che scorre sul suo volto e scivola via.«Hai appena fatto il più grosso sbaglio della tua vita», mi fulmina e alza le braccia.



Link pre-order




FAR AWAY SERIE

#1 Devi stare lontano da me (marzo 2016)
#2 Non posso stare lontano da te (maggio 2016)
#3 Mai più lontano (settembre 2016)

Nessun commento:

Posta un commento