lunedì 29 agosto 2016

VICIOUS CYCLE SERIES #1. L'AMORE HA I TUOI OCCHI, KATIE ASHLEY. Recensione in anteprima.


TITOLO: L'amore ha i tuoi occhi

AUTORE: Katie Ashley

SERIE: Vicious Cycle #1

EDITORE: Newton Compton

PUBBLICAZIONE: 29 agosto 2016 

GENERE: Contemporary Romance

PAGINE: 274

PREZZO: € 4,99

La vita di Deacon Malloy è tutta dedicata al suo club di motociclisti Hell’s Raiders. Deacon è un duro dal pugno veloce ed è il sergente del gruppo. Ma il suo approccio strafottente alla vita viene messo in discussione quando la figlia di cinque anni di cui non immaginava neppure l’esistenza bussa alla porta del club.
Alexandra Evans adora i suoi alunni, ma c’è qualcosa nella piccola Willow Malloy che le stringe sempre il cuore. C’è un’aura di tristezza intorno a lei, una bambina bisognosa di tutto l’amore che Alexandra riesce a dare. Quando Willow smette di andare a scuola, la ricerca di Alexandra approda a un club di motociclisti… e a un padre determinato a tenere la figlia sempre sotto controllo. Quando Deacon vede Alexandra, decide che deve assolutamente averla, e non ha mai incontrato una donna che riesca a resistergli. Ma non importa quanto sia attratta da Deacon: Alexandra si rifiuta di essere solo l’ennesima conquista. Ma è Deacon stesso che potrebbe farsi sedurre, da un futuro più luminoso per sé, sua figlia, e dalla donna di cui nonostante tutto si sta innamorando.

Debutto italiano col botto per Katie Ashley, autrice di una serie di romanzi autoconclusivi che narrano le vicende dei fratelli Malloy - Diacono, Reverendo e Vescovo - e del mondo delle sexy gang di bikers. Non avevo mai letto un romanzo che avesse come protagonisti i motociclisti, e posso affermare con certezza di esserne rimasta completamente affascinata. Sono bastati quell’aria mascolina e sexy, quell’alone di mistero che li avvolge e li rende accattivanti, per farmi finire dritta nella loro rete. 
Il romanzo si apre con un prologo a dir poco agghiacciante: Willow, una ragazzina di soli cinque anni assiste, suo malgrado, allo spietato e brutale omicidio della madre.  Sarà proprio a causa di questo tragico evento che David Malloy, meglio conosciuto come Diacono, scoprirà dell’esistenza della figlia.
«Lei ti appartiene. Willow è tua figlia».In quel momento tutta la stanza cominciò a girare e, se Rev non mi avesse sorretto, probabilmente avrei fatto la figura del rammollito e sarei svenuto. Mi appoggiai a lui per qualche secondo, finché non ripresi un po’ di forza. Anche se la somiglianza fisica dimostrava chiaramente che quella bambina era mia figlia, mi misi subito sulla difensiva. «Non so proprio di che diavolo stai parlando. Io non ho figli».La bambina mi fissava con gli occhi sbarrati. Dalla sua espressione meravigliata, capii che anche lei aveva fatto due più due. Nonostante il mio diniego, aveva capito la verità, e cioè che io ero suo padre. Le lanciai un’occhiata torva, ma appena il mio sguardo si posò su di lei, provai uno sgradito moto di orgoglio.“Mia”.Avevo dato vita alla creatura dall’aria angelica di fronte a me.
David rimane completamente spiazzato da questa scoperta: ha sempre vissuto una vita sregolata e priva di qualsiasi responsabilità, ma soprattutto non ha la minima idea di come un uomo come lui possa crescere e prendersi cura di una bambina. Soprattutto di una bambina che ha subito un forte trauma e si rifiuta di parlare dal giorno dell’omicidio.
Sarà grazie all’aiuto della propria famiglia - i fratelli e la madre - e di Alexandra Evans - insegnate di Willow - che David imparerà a prendersi cura di lei e si scoprirà padre. Ma più di tutto capirà che forse per lui esiste ancora una possibilità per redimersi e diventare un uomo migliore, in grado di amare. E se Alex fosse proprio quella giusta?


Quella che si era prospettata come una semplice lettura, non si è rivelata tale. Credevo di trovarmi di fronte al classico romanzetto in cui lui incontra lei, se ne innamora ma è troppo orgoglioso per ammetterlo e la respinge, poi si rende conto di aver fatto una stupidata, va a riprendersela e... vissero tutti felici e contenti, ma non è questo il caso. Non è solo un romanzo che racconta una classica storia d’amore, ma è anche un romanzo le cui pagine sono cariche di violenza, in cui il mondo dell’illegalità e del crimine si scontra con quello della legalità. 
Il punto di forza di questa storia è in assoluto la perfetta riuscita della caratterizzazione dei personaggi: non c’è sbavatura, non c’è la minima imperfezione. Diacono, sin da subito, appare un personaggio forte e rude: la vita di strada ha forgiato il suo carattere, lo ha reso cinico e crudele. Ha amato una sola donna nella vita, e quest’ultima si è presa gioco di lui. Ha tre pilastri: i genitori adottivi - a cui deve la vita - i fratelli e la gang di motociclisti. Sarà proprio il suo personaggio a compiere una notevole crescita caratteriale, soprattutto grazie alla presenza di Alex e della figlia Willow.


Ho adorato il personaggio di Alex. Anche con lei la vita non stata magnanima, infatti ha perso i genitori, ma ciò non l’ha incattivita. Al contrario l’ha resa amorevole, sensibile ma al contempo consapevole e forte, ed è proprio per questi motivi che non si lascia intimidire dalla prepotenza e dall’aggressività che David le manifesta sin da subito. Il loro sarà un rapporto di amore/odio, che cela una fortissima e quasi ingestibile attrazione fisica. Insieme faranno scintille. Alex sa, però, che non è l’uomo giusto per lei: sarebbe la nota stonata nella melodia perfetta che è la sua vita. 
Decisi che dovevo farla stare zitta e premetti le labbra contro le sue. Credevo che avrebbe opposto resistenza, invece ricambiò il mio bacio, mi infilò le dita tra i capelli e li tirò. In un attimo ero già sopra di lei e schiacciavo il suo corpo sul materasso. Sentivo un bisogno disperato di renderla mia. Non si trattava di sciocca possessività, ma di un sentimento più profondo. Alex era il mio esatto opposto, eppure in qualche modo ci completavamo l’un l’altra. Lei era la donna forte, altruista e ostinata di cui avevo bisogno per ammorbidire la durezza del mio carattere. Riusciva a tirare fuori il meglio di me… le cose che in passato erano sempre rimaste nascoste. Grazie a lei, desideravo essere un uomo, un padre e un fratello migliore… In poche parole, un essere umano migliore.
Sarà un duro colpo per lei scoprire che è disposta a scendere a patti con se stessa, per riuscire a rendere migliore la vita di David e di sua figlia. Willow, sarà infatti il suo punto debole. 

Il romanzo è scritto in prima persona e sono presenti entrambi i POV dei protagonisti, scelta assolutamente azzeccata da parte dell'autrice. Sarebbe stato quasi impossibile riuscire a comprendere due personaggi complessi come Diacono e Alexandra. Il plot è ben sviluppato, le ambientazioni descritte alla perfezione, le scene hot sono passionali e pregne di carica erotica, senza però risultare volgari. L’autrice è riuscita a creare il giusto equilibrio tra Romance, Suspence e Erotismo.
Anche i personaggi secondari sono ben caratterizzati, non sono un semplice contorno ma parte integrante della storia, e con l’epilogo Katie Ashley getta le basi per la storia successiva, che avrà come protagonista Rev.
Leggere L’amore ha i tuoi occhi per me è stato come fare un giro sulle montagne russe, siete pronte a salire a bordo anche voi?





VICIOUS CYCLE SERIES

#1, L'amore ha i tuoi occhi, 29 agosto 2016

#2, Redemption road

#3, Last mile

Nessun commento:

Posta un commento