giovedì 4 agosto 2016

BELL HARBOR SERIES #2. COME TROVARE IL MARITO PERFETTO, TRACY BROGAN. Recensione.


TITOLO: Come trovare il marito perfetto

AUTORE: Tracy Brogan

SERIE: Bell Harbor #2

EDITORE: Amazon Crossing

PUBBLICAZIONE: 12 luglio 2016 

GENERE: Contemporary Romance

PAGINE: 326

PREZZO: € 3,99
A Bell Harbor ritengono tutti che la dottoressa Evelyn Rhoades, un chirurgo plastico concentrato sulla carriera, abbia bisogno di un marito. Tutti, eccetto Evelyn... più o meno. Anche se lei volesse un marito (cosa che non vuole... il più delle volte), non permetterebbe mai a qualcosa di intangibile come il fato di stabilire chi sposerà. No, se dovrà trovarsi qualcuno con cui trascorrere la sua vita, lo farà in maniera scientifica: con una lista di requisiti stilata con cura e un sito d’incontri.

Ma quando Tyler Connelly irrompe ubriaco nella sua vita per mezzo di un acquascooter rubato, le emozioni sfidano il buonsenso. Certo, lui è sexy, affascinante e determinato a conquistare l’interesse di Evelyn, ma tutto fa pensare che sia la peggior scelta possibile. È troppo giovane per lei. Troppo irresponsabile. Troppo disoccupato. E... oh sì, è un suo paziente.

Ma Tyler ha sperimentato sulla sua pelle che anche i piani migliori possono sgretolarsi sotto il peso del fato. Ora non gli resta che insegnare a Evelyn che, nelle questioni di cuore, l’amore spesso soppianta la logica.

Un romanzo delicato, maturo e accogliente, con un pizzico di ironia, sensualità, romanticismo e pazzia che non guastano mai.
A Bell Harbor non esistono segreti, tutti conoscono tutti, la privacy è un concetto sopravvalutato, anzi la privacy proprio non esiste. Gentilezza e cordialità regnano sovrane, sempre  e comunque, anche quando si comunicano gli spostamenti dei vicini o gli avvistamenti di coppiette stranamente assortite... come Evie e Tyler. 
Evie è un chirurgo plastico appena trasferitosi nella ridente cittadina, è una donna di trentacinque anni che sta tirando le somme e sente ticchettare incessantemente l'orologio biologico. Si sa, i suoni prolungati e metodici portano a crisi isteriche, è inevitabile! A complicare la sua precaria stabilità emotiva saranno proprio amici, abitanti di Bell Harbor e genitori che le ricordano giornalmente lo scorrere del tempo e la necessità di sistemarsi, trovando un marito e sfornando prole come se non ci fosse un domani. Presa dallo sconforto, e aiutata dall'amica Gaby, decide di stilare una lista di requisiti per il marito perfetto e si iscrive a un sito d'incontri: la razionalità scientifica prima di tutto! Ma la bella dottoressa non sa che una medicazione d'urgenza le cambierà la vita prorpio nel giorno del suo compleanno, sconvolgendo tutti i suoi piani e la sua lista... 
Non uscivo con un uomo da secoli. In effetti, avevo guardato il calendario poco prima che arrivasse Gabby e mi ero resa conto che non facevo sesso da quasi due anni. Con il tirocinio e i colloqui di lavoro, non era capitato. Perciò non c'era da meravigliarsi che mi mangiassi con gli occhi un giovane stallone come Tyler Connelly. Ero affetta da un grave caso di ragnatele vaginali. Là sotto doveva essere come un vecchio tunnel abbandonato della metropolitana.
Un paziente giovane - otto anni meno di lei - alto, bello, attraente e tatuato sarà catapultato nella sua vita e faticherà ad uscirne. Taylor è un nullatenente, all'apparenza irresponsabile e inconcludente, ma nasconde molti segreti e non è ciò che vorrebbe far credere. Due persone che non potrebbero essere più diverse caratterialmente, per estrazione sociale e modi di fare, ma che sono attratte e sospinte dal destino l'uno nelle braccia dell'altra. Ma come far rientrare Taylor nella lista se non ha nemmeno una delle caratteristiche che Evie desidera? 
Complici un amico a quattro zampe, buon cibo da asporto, assorbenti mancanti, una famiglia disastrata, un matrimonio ripetuto e un consistente numero di ormoni ballerini, i due si troveranno a dover fronteggiare la bramosia e l'urgente desiderio, ma si tratta solo di questo o c'è anche altro? Riuscirà Evie ad abbandonarsi al corteggiamento di un ragazzo più giovane - ma esperto - sgomberando la mente dai pregiudizi?



Una storia che insegna come la vita possa cambiare da un momento all'altro, come un sorriso possa nascondere qualcosa di più profondo, come il perbenismo abbia rovinato decine e decine di amori. In fondo chi è un bravo ragazzo e chi no? E ancora, chi lo vuole 'sto bravo ragazzo? L'apparenza inganna e non sempre chi sembra essere uno scansafatiche in cerca di guai lo è, non sempre un latin lover dall'approccio diretto è solo quello, di solito dietro c'è un mondo. Come trovare il marito perfetto è il viaggio alla ricerca e alla scoperta di quel mondo, è una mappa del tesoro che fa apprezzare l'imprevedibilità della vita e insegna a cogliere la vera essenza delle persone. Questo romanzo arricchisce ed esalta i personaggi, pagina dopo pagina, istruisce i lettori e li sprona ad andare oltre, a migliorarsi e a lasciarsi andare. Responsabilità e lavoro sono importantissimi, ma talvolta ci si dimentica di vivere, di godersi la vita, di assaporare la quotidianità e il piacere della condivisione. Spesso è necessario reinventarsi, o semplicemente capire davvero chi siamo, in quale direzione stiamo andando: è quella giusta? Alla fine, se ci pensate, nulla è perfetto, nessuno è perfetto, ma si può essere felicemente imperfetti insieme.



Un romanzo ironico, sensuale e romantico, scritto in modo chiaro, con una prosa fluida e accattivante, ma al contempo delicata. L'autrice ha scelto di mostrare il solo punto di vista di Evie e, devo ammettere, che avrei apprezzato il doppio POV, proprio per mettere in evidenza le differenze caratteriali ed espositive dei due protagonisti, ma non posso lamentarmi sempre. Suvvia, Carlotta!
Nonostante ciò, lo "zoo" creato dalla Brogan è strabiliante: ogni personaggio è ben caratterizzato, soprattutto i secondari, tanto da sembrare vividi e palpabili. Questo perchè la struttura narrativa è ben pensata e si presterebbe benissimo a una trasposizione cinematografica in stile americano: mi sembra già di vederli e sentirli...
Una menzione speciale va alla parlantina e alle frasi in portoghese di Gaby (la adoro!): sono a dir poco esilaranti e creano un piacevole ritmo che intermezza la narrazione e gli sproloqui intimistica di Evie. Anche se la sua idea degli appuntamenti on line si rivela pessima... diciamolo!
RICORDIAMOCI DI VIVERE E DI IMPOSTARE LA MODALITÀ SILENZIOSA A QUEL MALEDETTO OROLOGIO BIOLOGICO! 
PACE E AMORE!





BELL HARBOR SERIES


#1, Guida agli appuntamenti per imbranate, 3 novembre 2015

#2, Come trovare il marito perfetto, 12 luglio 2016 




#3, Love Me Sweet – Delaney e Grant

#3,5, Jingle Bell Harbor: A Bell Harbor Novella – Kelsey e Drew

Nessun commento:

Posta un commento