giovedì 28 luglio 2016

RICORDATI DI SPERARE, RACHEL VAN DYKEN. Recensione.




TITOLO: Ricordati di sperare

AUTORE: Rachel Van Dyker

EDITORE: Nord

PAGINE: 288

PUBBLICAZIONE:  2016 

GENERE: Contemporary romance

PREZZO: € 4,99 only digita 9,90


Credevo di non avere più nulla per cui lottare.

Ma poi tu mi hai dato una nuova speranza…

Per molti mesi, ho pensato di non avere più niente da perdere. Sapevo che il mio tempo era quasi finito, ma non m'importava. Poi però ho conosciuto Kiersten. Lei è la mia anima gemella, è il sole che ha sciolto il ghiaccio che mi portavo dentro. Grazie a lei ho ritrovato la forza di combattere contro la malattia che mi stava divorando, ho ritrovato la gioia di vivere. Eppure, perfino adesso che sono guarito, mi è rimasta la consapevolezza che non si dovrebbe mai dare per scontato il futuro, che si deve affrontare ogni giorno come se fosse l'ultimo. Ecco perché ho deciso di rischiare tutto e di fare una cosa folle, assurda. Una cosa che farebbe solo un uomo perdutamente innamorato. Spero solo che lei mi dica di sì…

Tenero e profondo, romantico e sorprendente, questo episodio inedito della serie Ruin racconta una storia d'amore e di riscatto, ricordandoci che bisogna sempre sfruttare al massimo ogni occasione che la vita ci offre. 








 


Pensi che la tua vita sia finita e che tutto il mondo ti stia crollando addosso.
Poi avviene quel miracolo che ti riaccende il cuore, la vita torna a brillare di tanti colori e non dai più niente scontato ed esattamente dal punto in cui la tua vita stava per spegnersi, ecco ricominciare un nuovo inizio.
Wes Michels è rinato.
Pensava di non risvegliarsi più e uscire vivo da quella sala operatoria, e invece al suo risveglio ha ritrovato la sua amata Kiersten e da quel momento non l'ha più lasciata andare.


Un amore così profondo.
Un amore così grande.
Un amore così straordinario che nemmeno la morte potrebbe impedirmi di passare l'eternità al tuo fianco. Riesci ad immaginare un amore così Kiersten? Riesci a comprenderlo, si?"

Una proposta di matrimonio per una vita insieme, e quasi quasi il suo cuore non regge all'emozione.

"Può venire un infarto per le troppe emozioni?" si chiede Wes, quelle emozioni che ti comprimono il petto fino quasi a farti male, quelle emozioni che ti rendono felice, euforico ed allo stesso tempo agitato e nel panico più totale.

Ma l'amore nei confronti di Kiersten, per Wes è così.
Una continua scarica di adrenalina, di battiti accelerati, di emozioni contrastanti... adorazione.
Ogni istante donato dalla vita, ogni respiro ed ogni battito del suo cuore sono per lei e lei soltanto.
Quel cuore che lo stava abbandonando, ora batte solo per lei.

E poi ci sono quegli amici che trovi una sola volta, diventano come fratelli e faresti tutto per loro, e loro farebbero tutto per te.
Come organizzarti il matrimonio nel giro di pochi giorni per farti agitare il meno possibile, facendo qualsiasi cosa per aiutarti a realizzare i tuoi sogni e vederti felice.
Gabe e Lisa sono quel tipo di amici.
Nonostante anche loro abbiano i loro scheletri nell'armadio e la vita nei loro confronti non sia stata sempre generosa e semplice, amano Wes e Kiersten e insieme formano una famiglia unita e indissolubile.


Caro il mio Wes Michels. HA! Non è divertente? I narcisi sono il simbolo del nuovo inizio. Ecco perché la tua stanza ne è piena. Saylor non ne vuole più vedere uno in vita sua per cui per favore, teneteli per voi prima che me ficchi uno in bocca nel sonno. Vi adoro, ragazzi, tutti e due. Stavo cercando un regalo di nozze che rendesse giustizia a entrambi, che mostrasse l’affetto che provo per i miei migliori amici. Tutto quello cui riuscivo a pensare era che a entrambi voi è stata concessa una seconda occasione per scrivere una storia molto originale. Una storia d’amore. Così straordinaria che nemmeno i vostri nipoti vi crederanno. Perciò ecco a voi. Insieme col biglietto troverete una penna. Ho scritto la prima parte, spero non vi dispiaccia. Godetevi la vostra notte di nozze, godetevi il vostro nuovo inizio, e sappiatelo… siete condannati a stare sempre con me. Di’ a Kiersten di non alzare gli occhi al cielo. È da maleducati. Ridendo, presi la penna e girai il biglietto, per vedere cos’altro avesse scritto Gabe. Lessi ad alta voce: «Un ragazzo incontra una ragazza.» Kiersten incrociò le braccia al petto.
«Il ragazzo va dietro alla ragazza.»
«La ragazza decide di farsi catturare.» Kiersten aveva la voce roca. Non sapevo esattamente perché, ma era dura leggere la parte seguente.
Kiersten mise una mano sulla mia e continuò per me. «Il ragazzo si ammala gravemente.»
«La ragazza…» La strinsi forte.
«… la ragazza resta al suo fianco.»
«Il ragazzo e la ragazza…» Le lacrime le scorrevano sulle guance, e lei tirò su piano col naso prima di proseguire: «… si addormentano tenendosi per mano, e lui le dice che nemmeno la morte lo terrà lontano da una vita piena di suoi sorrisi».
Una lacrima scivolò dalla mia guancia sui capelli di Kiersten. «’Il ragazzo si salva. Vive.’»
«La ragazza vive.»
«Loro vivono», leggemmo insieme.
In fondo c’era una foto di noi due con un cuore disegnato intorno. Sotto, Gabe aveva scritto: Quindi VIVETE.



Quante volte ho ripetuto la parole emozioni?
Ho perso il conto e nemmeno ho tentato di trovare dei sinonimi... perchè?
Perchè Wes è questo ... EMOZIONE ALLO STATO PURO.
Di tutti i libri della serie di questa autrice, il primo è sempre stato quello che mi è rimasto di più nel cuore, e questa novella, pur se breve, è stata un proseguo stupe e un rinnovato scoprire questi due personaggi che ho amato così tanto.


Le emozioni sono una cosa strana.

Ci spingono a prendere decisioni giuste o sbagliate, possono salvarci la vita o rivinarcela per sempre.
Di solito non ci si può fidare di loro, perchè non fanno altro che giustificare i nostri cattivi comportamenti.
Ci permettono di restare arrabbiati con qualcuno, di offenderci, di tenere a bada il perdono, perchè siamo stati feriti e ancora soffriamo.
Ecco perchè, quando guardo Kiersten, posso onestamente dire che non sono le emozioni a guidarmi.
E' il mio cuore.
Perchè il cuore è sempre puro, anche quando le emozioni ci fanno inciampare.
Perchè mai dovrei voler inciampare lungo la corsa che mi porterà a possedere ogni atomo della sua anima?



Ne vogliamo altre novelle così????? 


Siiiiiiiiiiiiiii.




    


La serie Ruin

Ricordati di sognare
Ricordati di amare
Ricordati di sperare
Ricordati di perdonare




Nessun commento:

Posta un commento