mercoledì 27 luglio 2016

MALEDETTE BELLISSIME BUGIE, KENDALL RYAN. Recensione in anteprima.


TITOLO: Maledette bellissime bugie

AUTORE: Kendall Ryan

SERIE: Filthy Beautiful Lies #1

EDITORE: Newton Compton

PAGINE: 125

PUBBLICAZIONE: 27 luglio 2016 

GENERE: Contemporary romance

PREZZO: € 4,99 ebook
Colton Drake ha accettato di pagare un milione di dollari per Sophie senza battere ciglio. In fondo, pensa, è uno scambio equo. Anche se a letto non è mai stato né delicato né paziente, Colton ama le sfide, e giocare con Sophie potrebbe rivelarsi persino più eccitante del previsto. Sophie Evans non aveva altra scelta. La vita di sua sorella era in pericolo e per salvarla servivano soldi. Tanti, sporchi e maledetti soldi. Così ha accettato la proposta indecente di un esclusivo club per gentiluomini: mettere all’asta la propria verginità. Di certo non si aspettava che l’incontro con l’affascinante Colton Drake potesse regalarle un brivido inaspettato. E di colpo, la sua rabbia e la sua determinazione vacillano… Dall’autrice bestseller Kendall Ryan, un peccaminoso e seducente romanzo di formazione, in cui tutto ha un costo ma l’amore ha il prezzo più alto.




Maledette bellissime bugie è il titolo del primo libro della serie Filthy Beautiful Lies
La serie è composta da quatto libri e i protagonisti sono i fratelli Drake: i primi due  volumi riguardano Colton e Sophie, il terzo Pace e Kylie, e il quarto Collins e Mia. 
Devo dire che l’inizio di questo romanzo mi ha ricordato molto La proposta di C. L. Parker, libro che ho adorato. L’inizio è praticamente uguale: Sophie Evans decide di vendere al miglior offerente la propria verginità per aiutare la sorella gemella malata. Colton sborsa un milione di dollari per portarsi la ragazza a casa per sei mesi. Una cifra assurda, a mio modesto parere. Un milione di dollari… Ma davvero? Dopo tutto, i soldi sono di Colton e può spenderli come meglio crede. Nonostante l’inizio mi abbia richiamato alla mente la storia della Parker, questo romanzo ha poco a che vedere con La proposta. Ok, probabilmente le dinamiche sono le stesse, ma sono i protagonisti a fare la differenza. Colton è sicuro di sé, introverso e deciso ma, al contempo, molto dolce e sensibile. Sophie è trattata come una regina, Colton non la forza e le dà tutta la libertà che desidera. Avete capito bene, nonostante Drake abbia sborsato un milione di dollari per comprarla, se ne sta al suo posto e non forza la ragazza. 


«Vieni qui», mi ordina.
Deglutisco alcune volte e scendo dalla pedana, ho le gambe appesantite dalla lunga immobilità. Cammino lentamente, come se mi stessi avvicinando a un animale feroce. Forse è davvero così. Che razza di uomo compra una donna?
«Non voglio farti del male», mi rassicura, e io mi avvicino di un altro passo, fermandomi davanti alla sua sedia.
 
«Luci», dice, anche se non so a chi, e le lampadine sopra di noi si accendono tutte. L’abbaglio improvviso mi costringe a sbattere più volte le palpebre per abituare gli occhi.
Sono a dir poco disorientata e tengo lo sguardo basso, studiando le sue scarpe: adesso sono appoggiate a terra, parallele fra loro.
 
«Guardami», dice.
Alzo la testa e squadro l’uomo che ho davanti. Completo nero. Camicia bianca. Cravattina nera mezza allentata intorno al collo.
Faccio un altro respiro profondo, tentando di riempire bene i polmoni, e poi guardo negli occhi l’uomo che ha appena speso un milione di dollari per avermi. Mi ritrovo a fissare degli occhi incredibili, di un accecante azzurro cielo, incorniciati da una pioggia di foltissime ciglia nere. Resto senza fiato. È bellissimo, a dir poco.




In linea di massima Maledette bellissime bugie mi è piaciuto, ho trovato la storia a tratti inverosimile, ma in un romanzo tutto è lecito. Il libro appassiona, infatti ho sfruttato ogni momento libero per leggere: l’autrice è stata brava a stimolare la curiosità del lettore. Volevo sapere come sarebbe andata a finire e scoprire il segreto che tormentava così tanto Colton. In realtà, tutto il romanzo gira intorno a questo segreto e alla misteriosa Stella, donna che tutti nominano  e che incontrerete solo alla fine. 
La cosa che mi ha colpito di più è la quotidianità che riescono a costruire i due protagonisti, il loro primo incontro è stato tutto fuorché normale, eppure riescono a istaurare un bel rapporto, a rispettarsi a vicenda. Si avvicinano pian piano, soprattutto emotivamente. Diciamo la verità, a Sophie è andata di lusso, non solo si è beccata un milione di dollari e ha aiutato la sorella, ma l’uomo che l’ha comprata è bellissimo, affascinante e super dotato. 



È la cosa più assurda che mi sia mai capitata. Quando sono arrivata qui, non volevo avere un rapporto fisico con lui, ma la sua indole taciturna e i suoi modi gentili mi hanno conquistato. Voglio che Colton provi per me ciò che io sento per lui. Voglio esplorare le sensazioni che mi stanno montando dentro come lava.




L’attrazione che provano l’uno per l’altro è tangibile, infatti in più occasioni sarà Sophie a fare la prima mossa e non il contrario. Maledette bellissime bugie non è un romanzo originalissimo, questo è vero, ma è un libro piacevole e poco impegnativo adatto a chi è alla ricerca di una storia piccante e dolce, con un protagonista misterioso. 
Ovviamente, l’autrice ha lascia in sospeso proprio sul più bello. Non potete capire la disperazione quando sono arrivata alla fine. Spero che la Newton si sbrighi a pubblicare il secondo volume, ne va della mia vita. 







 Filthy Beautiful Lies Series 

 1. Maledette Bellissime Bugie  

2. Filthy Beautiful Love  

3. Filthy Beautiful Lust 

4. Filthy Beautiful Forever


Nessun commento:

Posta un commento