martedì 14 giugno 2016

SORDID, NIKKI SLOANE. Recensione.

OGGI CINZIA VI PARLA DI SORDID DI NIKKI SLOANE, UN DARK-ROMANCE STAND-ALONE  USCITO IL 30 MAGGIO CHE HA FATTO DISCUTERE I LETTORI OLTREOCEANO, TANTO DA ESSERE BLOCCATO SU AMAZON ANCOR PRIMA DELLA SUA USCITA. INCURIOSITE DA QUESTO AVVENIMENTO ABBIAMO DECISO DI LEGGERLO PER CAPIRE LE MOTIVAZIONI DELLA CENSURA.


TITOLO: Sordid

AUTORE: Nikki Sloane

EDITORE: Createspace Independent Publishing

PAGINE: 336

PUBBLICAZIONE: 30 aprile 2015 

GENERE:Dark-romance

COSTO: $2.99

(Traduzione a cura di Cinzia):
Mi ci sono voluti due anni per trovare il coraggio di parlare a Luka.
Sembrava esattamente come me.
Intelligente. Focalizzato. Serio.
Ma non era l'uomo che immaginavo.
La sua realtà è crudele e oscura.
Mi ha intrappolata nella sua rete, il suo potere mi trattiene e più io lotto più stringe la presa, finchè non riesco più a respirare. Non riesco a liberarmi.
Mentre mi trascina involontariamente nel suo lurido mondo, non posso ignorare l'idea terribile che avvolge la mia mente.
E se il mio posto fosse qui con lui?




Addison è una studentessa che frequenta l'ultimo anno di medicina, la classica brava ragazza, dedita allo studio e che nonn sa godere troppo dei piaceri della vita.
Ma durante quest' ultimo anno di università è decisa a cambiare le cose.

La sua compagna di stanza, al contrario, ama divertirsi, socializzare e godersi la vita, e la sera di Halloween sembra la serata giusta per iniziare ad incontrare persone nuove. Insieme all' amica e al fidanzato di lei, si reca alla festa di una confraternita. Travestita da scolaretta sexy,  si sente fuori posto e fa fatica a riconoscersi ma... che diamine! L'unica cosa che deve fare è non pensare e divertirsi :D
Alla festa incontra Luka.
Luka è il ragazzo che osserva da lontano da quasi due anni.


Come me, Luka raramente sorrideva.Stava seduto nell'angolo anteriore della classe, mentre il professore spiegava le equazioni.La sua testa rimaneva sempre chinata verso il basso e ogni tanto inarcava un sopracciglio in modo aggressivo con la sua penna rossa, come se la risposta errata dello studente interpellato lo avesse offeso.

Moro, con occhi neri incorniciati da spesse ciglia scure. Naso dritto e mascella definita. Bello  da togliere il fiato... e quella sera pareva particolarmente intimidatorio, pericoloso. Quello stesso ragazzo che ha sempre riempito i suoi pensieri, che sapeva catturare la sua attenzione senza degnarla di uno sguardo, adesso la ricambia. Una scoperta sconvolgente per Addison.
Lei, insignificante, una tra tante, notata da un ragazzo bellissimo.
Bastano poche parole, uno scambio di sguardi, e le sua ginocchia cedono.


"Nessuno mi ha mai guardato come facevi tu e mi è piaciuto.
 E' esattamente come mi stai guardando adesso".
"E come ti starei guardando?"
"Come se volessi che ti faccia cose cattive."

Forse" risposi "Può essere."


Addison si lascia inebriare dalle sue parole, qualche shot di troppo durante una partita a blackjack, ed ecco che si ritrova a seguirlo in una delle stanze della confraternita.
Ammaliata dal suo modo di fare, dal suo sguardo penetrante e da quel tono autoritario, si ritrova completamente soggiogata dal ragazzo.
Purtroppo, quello che all'inizio sembrava essere un momento tanto atteso, diventa ben presto un incubo ad occhi aperti.
Quelli che erano baci appassionati e voluti, diventano gesti opprimenti e indesiderati... e l'innocenza di Addison vola, tra le sue urla soffocate.
"Più combatterai, e più otterrai il peggio.
 Basta accettare il fatto che ora ho io il controllo. Possiedo tutto".
"Il tuo corpo. Il tuo tempo. Le tue scelte.
Adesso è tutto mio, Addison"
.
Questo libro non è sicuramente una lettura per tutti i palati ed avrà fatto storcere il naso a molti per i temi affrontati, anche se questo a mio avviso non giustifica in alcun modo la censura.
Violenza, rapimento e sottomissione sono tutti aggettivi adatti a descrivere SORDID.
L'autrice tratta questi argomenti in maniera approfondita e non superficiale. Lungo la narrazione purtroppo, l'innocenza non viene risparmiata o preservata.
Addison è una donna come tante, di quelle che sognano l'uomo perfetto, che vorrebbero la loro prima volta con il ragazzo dei propri sogni, tra candele e fiori, dolcezza e coccole, e si ritrovano invece schiacciate e divorate dalla paura, dalla cattiveria e dalla follia umana, e nonostante tutto questo ... con il tempo, accettano.




Questa storia è assolutamente cruda nella sua veridicità.
Ormai troppo spesso sentiamo di donne  maltrattate o uccise dai propri fidanzati, mariti, amanti.
Da cosa scaturisce tutto questo?
Cosa scatena meccanismi così distruttivi in un uomo? Una furia così subdola da portare a credere di essere onnipotenti e poter fare QUALSIASI cosa ad una donna? 
Ma il nocciolo più importante della questione è: cosa scatta nella mente di una donna quando accetta comportamenti di questo genere? Siamo così facili da  manipolare?
E  se la vittima, con il tempo scoprisse che addirittura questo tipo di sottomissione e violenza ... piace?
Una lettura da affrontare responsabilmente.  La Sloane con questo testo ci pone in una prospettiva riflessiva sulla vera personalità delle persone che ci circondano. Per quanto pensiamo di conoscerli, a volte, gli altri, non sono davvero ciò che appaiono.
Dietro ad un volto d'angelo si può nascondere il più terribile dei diavoli. Uomo o donna che sia.
Se leggete in inglese ed amate il genere dark-romance, non posso che consigliarvi Sordid.




NIKKI SLOANE NON È ANCORA APPRODATA IN ITALIA CON NESSUNA OPERA, MA È GIÀ FAMOSA ALL'ESTERO PER UNA SERIE DAL TITOLO BLINDFOLD CLUB, SCRIVE LIBRI EROTICI, DAI TONI TENDENZIALMENTE BDSM.

LA SERIE È COMPOSTA DA 6 LIBRI, DI CUI 5 GIÀ USCITI.

THREE SIMPLE RULES

THREE HARD LESSONS

THREE DIRTY SECRETS

IT TAKES TWO (prequel) inedito

ONE MORE RULES (novella)

THREE LITTLE MISTAKES






2 commenti:

  1. Appena finito.. Sinceramente?? Non capisco per niente perché lo hanno censurato questo libro.. Ho letto di peggio dove la violenza era più brutta e gratuita.. Qui a parte la scena della festa dove tutti 2 avevano un po bevuto (non è una giustificazione per il gesto di lui) ma comunque tanto brutale non era.. Il resto? Dove era tutta questa violenza che più in un dark ci sta?? Io non lo visto...

    RispondiElimina
  2. Appena finito.. Sinceramente?? Non capisco per niente perché lo hanno censurato questo libro.. Ho letto di peggio dove la violenza era più brutta e gratuita.. Qui a parte la scena della festa dove tutti 2 avevano un po bevuto (non è una giustificazione per il gesto di lui) ma comunque tanto brutale non era.. Il resto? Dove era tutta questa violenza che più in un dark ci sta?? Io non lo visto...

    RispondiElimina