mercoledì 29 giugno 2016

OVER 2, CAMMINIAMO NEL VENTO, SABRYNEX. Recensione in anteprima.

DOPO AVER CONQUISTATO IL MONDO DI WATTPAD, TORNA SABRYNEX CON IL SECONDO CAPITOLO DELLA STORIA DI CHER E HUNTER. ECCO A VOI OVER 2, CAMMINIAMO NEL VENTO.


TITOLO: Over 2, camminiamo nel vento

AUTORE: Sabrynex

SERIE: Over #2

EDITORE: Rizzoli

PAGINE: 295

PUBBLICAZIONE: 30 giugno 2016 

GENERE: New adult

COSTO: € 9,99 ebook

La verità è che ci siamo amati tanto, ma ci siamo amati male.

“È passato più di un anno da quella sera.
Da quando Hunter è stato portato via da me, sbattuto in prigione, il mio cuore è andato in mille pezzi, perché quello per cui ho sempre lottato mi è scivolato dalle mani come sabbia, portato via dal vento.
E ho dovuto arrendermi all’evidenza: non esiste un modo giusto per amarsi, e spesso le persone, soprattutto quelle che ti amano, ti feriscono. Io ho fatto l’unica cosa possibile: ricominciare. La Cher di una volta non esiste più, e ora con Trenton mi sento protetta da un amore rassicurante quando lui mi guarda con i suoi occhi verdi. Finalmente posso vivere la normalità che avevo tanto desiderato ed essere felice. Il passato, le gare clandestine e i brutti giri di un tempo me li sono lasciati alle spalle, insieme a Hunter, per fare spazio alla mia nuova vita al college, circondata da amici, e a Trenton, che illumina le mie giornate. Ma oggi lui, il mio bacio senza fine, il miglior brivido della mia vita, è tornato e le mie certezze sono crollate, ancora una volta. Io e Hunter siamo un intreccio impossibile, un paio di auricolari che si aggrovigliano un secondo dopo essere stati sistemati, un errore che non puoi evitare di ripetere. Io, però, non voglio più sbagliare… posso rinunciare a un ragazzo d’oro come Trenton per un cuore nero come Hunter?”





Quella notte tutto è cambiato. La vita di Cher ha subito un arresto, poi ha dovuto riprendere in mano le redini e continuare a vivere. Si è lasciata alle spalle la sua meravigliosa quanto complicata storia d'amore con Hunter, ha mentito a se stessa dicendo di non amarlo più e sta continuando a mentire fingendo di essere felice della nuova vita accanto a Trenton. In fondo, perchè non dovrebbe esserlo? Trenton vive da solo, è nato e cresciuto in una famiglia benestante, è appassionato di football americano, sa cucinare, ama la musica e lavora in uno studio in attesa di finire gli esami per diventare avvocato. Si prende cura di lei, è attento a ogni suo desiderio e, soprattutto, si preoccupa per il suo futuro lavorativo. Cher non dovrebbe volere di meglio. Ha già tutto ciò che le occorre per essere felice. Ma a parlare, in questo caso, è la razionalità, solo e unicamente la ragione. Il cuore, beh, quello è un discorso a parte. Al cuore non si comanda e nessuno può scegliere chi amare. Appena il nome di Hunter sta per venire fuori, Cher ricade in quel circolo vizioso.
Fugge da tutto ciò che può riportarla indietro a quella sera, fugge da ogni ricordo che la vede insieme ad Hunter, ma le cose sono complicate.
Il ragazzo nel frattempo non ha avuto vita facile. Dietro le sbarre è stato costretto a fare i conti con i suoi rimpianti e rimorsi, a ripercorrere quella che è stata la sua vita fatta di errori, cadute ed eccessi. È ormai convinto di non meritare più alcuna cosa bella, figuriamoci una ragazza pura e perfetta come Cher. Il carcere avrebbe dovuto ripulirlo, migliorarlo, e invece l'ha spezzato dentro. Hunter è un'anima maledetta, spezzata, rabbiosa, in perenne lotta contro il mondo. Ha rifiutato ogni incontro con Cher, ha voluto interrompere qualsiasi tipo di contatto.
Le cose però cambieranno quando Hunter finalmente sarà libero. A Cher basterà saperlo fuori dal carcere per andare di corsa a cercarlo.




Mi sono bastate poche pagine per capitolare e rientrare nel circolo vizioso di Cher e Hunter. Dopo l'amaro in bocca che mi era rimasto per il finale del primo volume di Over, un'overdose di te, avevo bisogno di immergermi nuovamente nella loro storia, di farmi travolgere da questo potente uragano, senza opporre alcuna resistenza.
Ancora una volta quest'autrice ha fatto centro e mi ha stupito. Nonostante la giovanissima età e l'inesperienza che ne deriva, Sabrynex ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per arrivare in alto. Quella di Hunter e Cher è una storia di ragazzi appena ventenni, è vero, ma è anche complessa, difficile, devastante e far arrivare ad un lettore non più giovanissimo tutte le dinamiche del caso non era semplice.

«Sono ancora innamorato di te, Chee.»
Io volto lo sguardo verso destra pur di non incontrare la determinazione che c’è nei suoi occhi, la paura che io possa non ricambiare questo sentimento più forte di noi. «Ed è proprio per questo che accetterò ciò che vorrai fare, qualsiasi sarà la tua scelta. Ti lascerò pensare, decidere se vorrai me o lui. Sì, sono uno stronzo, ti sto mettendo davanti a una scelta, ma almeno ti sto dando una scelta. Perché io ti voglio, e so che tu vuoi me, anche se sappiamo entrambi che sono sempre stato un impedito in amore.»«Non voglio dover scegliere tra te e lui, adesso, perché so che seguendo il cuore sceglierei te altre mille volte» ammetto, leggermente imbarazzata. «Perché, nonostante tutto, io sono innamorata di te, Hunt. E ti amo così tanto che ho messo in discussione quella che si stava rivelando una bella relazione, mentre ora è tutto offuscato, e io non ho più un posto dove andare.»«Sai, vero, che se lui non ti vuole più per quel che è successo, io invece ti vorrò sempre?» Le sue mani si posano sulle mie spalle. «Non dire che non hai un posto in questo mondo. Perché con il passare degli anni ho imparato che tutti hanno un posto nel mondo, e il tuo posto è tra le mie braccia.»


Nel primo romanzo l'attenzione è centrata sulla rabbia, gli errori e i disastri personali dei protagonisti e dei loro amici, in Over 2, camminiamo nel vento c'è una maggiore introspezione e caratterizzazione psicologica dei protagonisti. Tutto gira intorno a Cher e Hunter, ai loro sentimenti, alla fatica che faranno prima per stare lontano l'una dall'altro, e poi per riunirsi e scendere a patti con ciò che sentono e non riescono a ignorare. Mitchell e gli altri personaggi secondari fanno da sfondo, intervengono in rare occasioni e solo per rimettere insieme i cocci rotti di un amore che continua a far battere il cuore. Un'analisi più approfondita, quindi, e anche più matura che non può far altro che farmi apprezzare maggiormente il lavoro fatto dall'autrice.




Una lettura consigliata non solo alle lettrici più giovani, ma anche a chi ama le storie d'amore complicate, dannate, destinate a non avere futuro. A chi ama le anime spezzate, quelle che solo insieme riescono a far andare tutti i pezzi al posto giusto. Hunter ha perso fiducia nelle persone, nel futuro e nel mondo. A soli vent'anni è convinto che la sua vita sia finita. Solo l'amore di Cher, l'unica ragazza che abbia mai amato, riuscirà a riportarlo in vita, a fargli capire che la strada sbagliata della dannazione non fa per lui. Un amore salvifico, che riesce a dare nuova vita a entrambi e che, dopo un percorso sofferto, li vede in dirittura d'arrivo finalmente sereni e pronti a combattere l'uno per l'altra.

L’amore è questo: sentirsi perfettamente in equilibrio con lo stato d’animo dell’altro, condividere tristezze e gioie. L’amore è ridere più forte quando l’altro sorride, stringere più forte quando l’altro ti sfiora appena, vincere tutto quando l’altro pensa di non potercela fare. Questo è l’amore. 



SERIE OVER

Over, un'overdose di te
Over 2, camminiamo nel vento



L'AUTRICE...

nasce a Castel Volturno nel 1999. Durante il giorno frequenta il liceo artistico, la notte legge e crea i suoi personaggi su Wattpad, la più grande community di autori online.










Nessun commento:

Posta un commento