giovedì 23 giugno 2016

IL PROBLEMA È CHE TI AMO, JENNIFER L. ARMENTROUT. Presentazione.

ANGELI, IL 7 LUGLIO TORNERÀ JENNIFER L. ARMENTROUT CON IL PROBLEMA È CHE TI AMO, NUOVO YOUNG ADULT CHE HA COME PROTAGONISTI MALLORY, GIOVANE STUDENTESSA ALL'ULTIMO ANNO DI LICEO, E RIDER, RAGAZZO DALLA PESSIMA REPUTAZIONE CHE L'HA SEMPRE DIFESA DALLE VIOLENZE DEL PADRE AFFIDATARIO. ANDIAMO A LEGGERE LA SINOSSI...


TITOLO: Il problema è che ti amo

AUTORE: Jennifer L. Armentrout

EDITORE: Nord

PAGINE: 360

PUBBLICAZIONE: 7 luglio 2016 

GENERE: Young adult

COSTO: € 9,99 ebook


Non smettere mai di credere nell'amore

Da quattro anni, il silenzio è lo scudo che la protegge dal resto del mondo. Circondata dall'affetto dei nuovi genitori adottivi, Mallory Dodge ha cercato di superare i traumi del passato, di convincersi di non avere più bisogno di essere invisibile, ma le cicatrici dell’anima bruciano ancora e non le permettono di dimenticare. Ecco perché dover frequentare l'ultimo anno di liceo in una scuola pubblica, dove sarà costretta a uscire dal guscio, la terrorizza. Tuttavia è proprio a scuola che accade l’inaspettato: tra i suoi nuovi compagni c’è Rider Stark, l’unico raggio di sole nella sua infanzia da incubo, il ragazzo che in più di un'occasione l'ha protetta dalla violenza del padre affidatario. Rider però è cambiato: ha un atteggiamento arrogante, una pessima reputazione e pare che sia invischiato in una rete di cattive compagnie. Anche se, dietro quella maschera da sbruffone, Mallory riconosce ancora il suo eroe d’un tempo… un eroe per di più molto affascinante. 
Eppure gli anni trascorsi lontano da Mallory hanno segnato profondamente Rider, che ben presto si troverà davvero nei guai. E Mallory sarà la sola a poter fare la differenza. Ma riuscirà a far sentire la propria voce e a battersi per il ragazzo che ama, o la paura la farà tacere per sempre?




«Non ho bisogno che tu mi difenda. Ho bisogno di…»Lasciai la frase in sospeso, perché lui si era portato la mia mano al petto e sentivo battere forte il suo cuore.«Di cosa, Mallory?»«Ho bisogno di affrontare la situazione per conto mio. Non puoi proteggermi sempre.»«Ma io voglio proteggerti.»


Nessun commento:

Posta un commento